Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Film:Behind Enemy Lines - Dietro le linee nemiche

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di Franz56
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Trieste ("Uciolandia")
    Messaggi
    2,976

    Film:Behind Enemy Lines - Dietro le linee nemiche

    Behind Enemy Lines - Dietro le linee nemiche è un film del 2001 di John Moore, interpretato da Owen Wilson e Gene Hackman.

    Bosnia-Erzegovina: un F/A-18F Super Hornet della US Navy in volo di ricognizione viene abbattuto da un missile a ricerca termica mentre l'equipaggio scattava delle fotografie di alcune fosse comuni. Il navigatore Chris Burnett, dopo aver visto assassinare a sangue freddo il suo amico pilota, rimane solo nei boschi a lottare contro il freddo ed i nemici che lo cercano.

    Curiosità

    Quando i due militari si catapultano dall'aereo in fiamme, hanno i paracadute con la bandiera dell'Italia, proprio per ricordare il massiccio aiuto dato dai soldati italiani agli americani nella guerra in Jugoslavia.
    Nel film i serbi sono interpretati da attori polacchi o russi. Nessun attore serbo, infatti, ha voluto prender parte al film a causa del fatto che i serbi vengono dipinti in modo negativo.
    Il film è stato quasi interamente girato in Slovacchia.
    Nella prima scena del film, quando il ten. Chris Burnett (Owen Wilson) fallisce nel tentativo di riprendere il pallone da football, chiama quest'ultimo "Wilson", proprio come il pallone "amico" di Chuck Noland (Tom Hanks) nel film Cast Away del 2000 diretto da Robert Zemeckis.
    Alcune scene sul ponte della portaerei sono state filmate a bordo della CV-64 USS Constellation, che "recitava" la parte della portaerei nucleare CVN-70 USS Carl Vinson. La Constellation è una portaerei in disarmo che ha spesso preso parte a film di guerra.
    Nel film è presente un anacronismo: l'aereo è un F/A-18 Super Hornet (riconoscibile dalle prese d'aria più squadrate) all'epoca dei fatti non ancora esistente (infatti la US Navy volava ancora sugli Hornet dalle prese d'aria più arrotondate).
    Il film ha qualche somiglianza con l'esperienza dell'ex-capitano USAF Scott O'Grady che è stato abbattuto il 2 giugno 1995 in Bosnia. Riuscì a sopravvivere per sei giorni prima di essere salvato da una coppia di elicotteri MH-53 Super Stallion dei marine. O'Grady ha riferito di aver presentato querela contro i produttori di questo film per diffamazione, oltre al fatto di aver fatto un film sul suo calvario senza il suo permesso. I personaggi e gli eventi che il film ritrae, tuttavia, sono quasi del tutto fittizi ed immaginari. O'Grady non è mai entrato in zone popolate, non ha mai interagito con i civili, né era direttamente braccato dalle forze serbe. Inoltre, O'Grady non ha mai volato con un F/A-18F, ma piuttosto un F-16 Fighting Falcon, che sono i caccia in dotazione all'USAF. Anche il film stesso è vagamente basato sulla guerra in Bosnia (1992-1995), i genocidi ed i crimini di guerra e le altre vicende che hanno avuto luogo durante la guerra che ha spinto la NATO ad intervenire nel conflitto bosniaco. Gli Accordi di Cincinnati, un'invenzione del film, in realtà si riferiscono ai veri Accordi di Dayton che sono stati firmati dalle fazioni in guerra dopo l'intervento delle forze NATO.
    Sia Burnett (Owen Wilson) che Stackhouse (Gabriel Match) sono stati in realtà abbattuti nella regione di Srebrenica, la parte più orientale della Bosnia, anche se nel film si afferma che furono abbattuti sopra la parte meridionale della Bosnia, nonostante una scena del film mostri che la località del disastro aereo era in Bosnia orientale. Di tutte le atrocità che si sono verificate nella guerra di Bosnia, il massacro di Srebrenica nel luglio 1995 è stato il più famigerato ed efferato.

    [attachment=0:3kti1s26]behindenemylines.jpg[/attachment:3kti1s26]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    La vita è un temporale... prenderlo nel .... è un lampo...!!!
    El vento, el ... e i siori i gà sempre fato quel che i gà voludo lori...

    "Se un bischero dice 'azzate vorti'osamente può apri' un varco spazio temporale, in cui può incontrassi po'i se'ondi prima, generando 'osì un'infinita e crescente marea di 'azzate"... Margherita Hack

  2. #2
    Banned
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Veneto
    Messaggi
    686

    Re: Film:Behind Enemy Lines - Dietro le linee nemiche

    L'ho visto varie volte, ma non puo' reggere il confronto con altri films.

    Assai commerciale, (vedasi il passaggio del protagonista nel campo minato, ove saltano le cariche, sempre in differita.....)

    Ch

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Franz56
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Trieste ("Uciolandia")
    Messaggi
    2,976

    Re: Film:Behind Enemy Lines - Dietro le linee nemiche

    A me personalmente non è dispiaciuto...
    Poi come dicevano i latini... "de gustibus..."
    La vita è un temporale... prenderlo nel .... è un lampo...!!!
    El vento, el ... e i siori i gà sempre fato quel che i gà voludo lori...

    "Se un bischero dice 'azzate vorti'osamente può apri' un varco spazio temporale, in cui può incontrassi po'i se'ondi prima, generando 'osì un'infinita e crescente marea di 'azzate"... Margherita Hack

  4. #4
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,041

    Re: Film:Behind Enemy Lines - Dietro le linee nemiche

    Film di buona qualita', fatto bene salvo qualche impercettibile (dai piu') svarione storico, come accennato sopra,che comunque non inficia sul valore della trama, sempre incalzante
    con una scenografia attendibilissima e con una fotografia che nemmeno altri film piu' importanti hanno avuto.Vale la pena di vederlo. PaoloM

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di stahlelm16
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Veneto
    Messaggi
    1,311

    Re: Film:Behind Enemy Lines - Dietro le linee nemiche

    Ognuno ha i suoi gusti. A me piace davvero molto,ed è un caso raro,perché di solito mi fermo alla filmografia riguardante solo prima e seconda guerra...
    Lassù pugnammo. Lassù caddero gli eroi fratelli
    per la grandezza della Patria.
    Il più vasto confine a lei consacrato,
    vigila e difendi con la fede dei forti


    Dal monumento al Vecio e al Bocia sito alla caserma Salsa di Belluno, sede del glorioso 7° Alpini

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •