Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Film: FURYO

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068

    Film: FURYO

    Furyo (conosciuto anche con il titolo originale Merry Christmas Mr. Lawrence) è un film del 1983 diretto da Nagisa Oshima, basato sul romanzo The Seed and the Sower (1963) di Laurens van der Post, nel quale lo scrittore ha raccontato la sua personale esperienza come prigioniero di guerra durante la seconda guerra mondiale .L'insolito cast affianca a Tom Conti, interprete del personaggio citato nel titolo originale, la star musicale David Bowie, qui in una delle sue prove cinematografiche più celebri, il compositore Ryuichi Sakamoto, autore della colonna sonora del film, alla sua prima esperienza recitativa, e Takeshi Kitano, accreditato semplicemente come Takeshi, all'epoca celebre in patria come intrattenitore comico.
    Trama :Giava, 1942. Il campo di prigionia giapponese è retto dal giovane capitano Yonoi, con l'aiuto del sergente Hara, che mantiene i rapporti con i prigionieri occidentali attraverso il tenente colonnello inglese Lawrence che, vissuto per molto tempo in Giappone, è in grado di comunicare nella loro lingua.Lentamente Yonoi cerca di avvicinare gli ufficiali inglesi alla cultura e alle tradizioni giapponesi attraverso i concetti di onore e di disciplina e si serve di Lawrence come tramite, ma i compagni di quest'ultimo, ancorati alla mentalità britannica, lo considerano un traditore.Un giorno arriva nel campo l'ufficiale Jack Celliers destando un morboso interesse da parte di Yonoi, che non può dichiarare la propria omosessualità pena l'ignominia assoluta. Questo finirà col creare ulteriori tensioni tra guardiani e prigionieri.
    Il tema dell'omosessualità, vista con diffidenza sia dai giapponesi che dagli inglesi del campo in occasione dell'episodio iniziale, è inizialmente un pretesto per mostrare la rigorosità del codice comportamentale giapponese; ma verrà ripreso in maniera più profonda all'arrivo di Jack Celliers e dello scatenarsi della passione di Yonoi.
    Nonostante spesso risulti un'attrazione morbosa, l'amore di quest'ultimo per il fiero Celliers nel finale verrà mostrato con delicatezza, in particolar modo nell'ultimo incontro tra i due personaggi.Altro fondamentale tema è quello dell'incomprensione e lo scontro tra culture e uomini (dovuto al caso, o al destino) vividamente rappresentati dalle tensioni che esploderanno nel campo.Il forte e a volte ossessivo senso dell'onore tipico dei giapponesi si scontra fortemente con la visione inglese o più generalmente occidentale della sconfitta come casualità e non condizione di disonore.
    Allo stesso tempo il dialogo che Lawrence (ponte tra le due culture) prova ad instaurare, è reso impossibile a causa della pretesa di superiorità tipica della cultura occidentale, ben rappresentata dal comportamento del Capitano Hicksley.
    L'amicizia sempre maggiore che legherà Lawrence a Hara, nonostante le loro differenze culturali, è un importante messaggio.
    Nel discorso finale tra i due, tra pochi ricordi piacevoli e tanta amarezza, Lawrence (simbolo della visione oggettiva della realtà in grado di comprendere le ragioni di ambo le parti), affermando che "in realtà nessuno è nel giusto" dimostra come tutti gli uomini agiscano in maniera irrazionale, arrivando a odiare altri uomini di cui non capiscono le azioni e i principi; uomini che, in circostanze diverse, si sarebbero dimostrati degni di amicizia e fiducia.
    [attachment=1:2iqbkngh]Fury.jpg[/attachment:2iqbkngh][attachment=0:2iqbkngh]furyo-21967.jpg[/attachment:2iqbkngh]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Hetzer
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Bassa reggiana
    Messaggi
    1,810

    Re: Film: FURYO

    Visto quandò uscì allora nelle sale cinematografiche, davvero un gran bel film, molto profondo, ma ancor di più stupenda la colonna sonora che merita esser ricordata....

    http://www.youtube.com/watch?v=TCbG_2ZL9Mc

    buon ascolto!
    Io non ho girato il mondo ma il mondo ha girato intorno a me.

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Franz56
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Trieste ("Uciolandia")
    Messaggi
    2,976

    Re: Film: FURYO

    Visto e piaciuto...
    All'epoca mi comprai anche l' LP (vinile) della colonna sonora...
    Ce l'ho ancora conservato a casa dei miei genitori...
    Assieme a tutti gli altri...
    La vita è un temporale... prenderlo nel .... è un lampo...!!!
    El vento, el ... e i siori i gà sempre fato quel che i gà voludo lori...

    "Se un bischero dice 'azzate vorti'osamente può apri' un varco spazio temporale, in cui può incontrassi po'i se'ondi prima, generando 'osì un'infinita e crescente marea di 'azzate"... Margherita Hack

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •