Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Film: I piccoli maestri

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075

    Film: I piccoli maestri

    I piccoli maestri (film)[attachment=0:3hpyb06y]piccoli maestri.jpg[/attachment:3hpyb06y]
    Paese Italia
    Anno 2002
    Durata 116 min
    Colore colore
    Audio sonoro
    Genere storico/drammatico
    Regia Daniele Luchetti
    Soggetto Luigi Meneghello
    Sceneggiatura Daniele Luchetti, Domenico Starnone, Stefano Rulli, Sandro Petraglia
    Produttore Vittorio Cecchi Gori e Rita Cecchi Gori
    Casa di produzione Cecchi Gori Group
    Interpreti e personaggi :
    Stefano Accorsi: Gigi
    Stefania Montorsi: Simonetta
    Giorgio Pasotti: Enrico
    Diego Gianesini: Lelio
    Filippo Sandon: Bene
    Marco Paolini: Toni
    Marco Piras: Dante
    Stefano Scandaletti: Rodino
    Manuel Donato: Nello
    Luigi Mercanzin: Moretto
    Massimo Santelia: Marietto


    I piccoli maestri è un film del 1998 diretto da Daniele Luchetti e tratto dall'omonimo romanzo di Luigi Meneghello.

    Trama [da Wikipedia]Nell'autunno del 1943 alcuni amici, studenti universitari vicentini, decidono a loro modo di opporsi all'invasione nazista dell'Italia e partono per l'altopiano di Asiago con la voglia di ad unirsi ad altri gruppi di partigiani. Ben presto però i ragazzi si accorgono di essere tanto bravi sui libri quanto poco bravi a fare la guerra.

    Vagano dapprima tra i villaggi, e in seguito si spostano tra i boschi e le montagne dell'Altopiano. Si uniranno a loro un operaio, un marinaio, il loro professore antifascista, il capitano Toni Giuriolo, e un giovane sottufficiale degli alpini, Dante. Si accorgeranno presto della difficoltà dell'impresa, infatti ogni decisione da prendere, ogni cosa da fare si trasforma in una discussione e le difficoltà sono tante.

    Nessuno dei ragazzi se la sente o vuole veramente uccidere e si accorgono presto che quella che inizialmente era stata intrapresa come un'avventura idealistica e forse sottovalutata si è trasformata in cruda e pericolosa realtà. Al primo rastrellamento serio dei nazisti, il gruppo si divide, con l'inverno si fanno sentire gli stenti, qualcuno viene ucciso. Un secondo rastrellamento invece vede le bande partigiane respingere i nazifascisti.

    Molti dubbi attanagliano il gruppo, si discute di quali azioni sia meglio intraprendere, Gigi e Marietto decidono di tornare a Padova e di continuare la loro lotta in città mentre il resto del gruppo preferisce rimanere in montagna. Nel corso di un fallito attentato ad un gerarca fascista Marietto viene arrestato. Pochi giorni dopo il Comitato Partigiano decide di tentare la conquista di Padova, accorrono in città tutte le bande partigiane dei dintorni tra cui quella che Gigi aveva lasciato sulle montagne. La battaglia vede i partigiani avere la meglio sui nazifascisti cosicché la città verrà liberata prima dell'arrivo degli alleati. Quando Gigi e Simonetta vanno incontro ad una colonna di carri armati inglesi che sta entrando in città, il protagonista non trova niente di meglio da dire che: "Non sarete mica tedeschi?".

    Il film si chiude con Gigi e Marietto (torturato in prigione dai fascisti e tornato libero dopo la vittoria partigiana) che riflettono amaramente sull'irripetibilità di quella loro stagione così intensa e piena di gioia e sofferenze.
    Un film ben recitato,che si puo' vedere.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Franz56
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Trieste ("Uciolandia")
    Messaggi
    2,976

    Re: Film: I piccoli maestri



    Grazie della segnalazione, non ne ero a conoscenza...
    Vedrò di procurarmelo quanto prima...

    La vita è un temporale... prenderlo nel .... è un lampo...!!!
    El vento, el ... e i siori i gà sempre fato quel che i gà voludo lori...

    "Se un bischero dice 'azzate vorti'osamente può apri' un varco spazio temporale, in cui può incontrassi po'i se'ondi prima, generando 'osì un'infinita e crescente marea di 'azzate"... Margherita Hack

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    235
    L'ho visto una sola volta e in maniera poco attenta poichè ero intento in qualche altra cosa ma ricordo molto bene delle scen molto importanti da far riflettere come la prepotenze di certe bande partigiane sulle altre per accaparrarsi i materiali alleati aviolanciati; l'omicidio messo in atto dal capo banda partigiano nei confronti del maresciallo dei carabinieri che si era rivolto a lui disarmato per calmarlo; il vecchio revolver che Accorsi si era portato in montagna prima e unica arma degli studenti; i numerosi STEN procacciati dal sergente alpino Dante che non voleva condividere con gli studenti poichè "... erano pericolosi e bastava un piccolo urto per farli sparare accidentalmente ..."; il disertore tedesco che faceva il doppio gioco che, per questo venne giustiziato; il disertore della GNR Fabio De Luigi preso prigioniero per essere scambiato con un partigiano arrestato dagli avversari ed infine, durante i momenti di lotta per la liberazione di Padova, un anziano soldato tedesco arresosi e con le mani sopra la testa, trucidato alle spalle da un bottegaio con un colpo di C96 sparato a bruciapelo sulla nuca.
    Lo rivedrei con piacere.
    db

  4. #4
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,396
    L'ho visto anch'io e non mi ha lasciato particolarmente colpito. Magari da rivedere con attenzioen e calma
    sven hassel
    duri a morire

  5. #5
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Uno dei tanti film che all' apparenza "scivolano via" ma a una seconda visione meritano di esser rivalutati. Interessante...

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •