Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: Film: IL GENERALE DORME IN PIEDI

  1. #1
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Film: IL GENERALE DORME IN PIEDI

    Film del 1972, regia di Francesco Massaro.[attachment=0:2rwmdfkl]generale.JPG[/attachment:2rwmdfkl]
    __________________
    Personaggi e interpreti:
    Ugo Tognazzi: colonnello Leone
    Mariangela Melato: Lola
    Franco Fabrizi: capitano Beltrani
    Mario Scaccia: generale Pigna
    Eros Pagni
    Sandro Merli
    Stefano Satta Flores: ufficiale di picchetto
    Checco Rissone: generale Cicciolo
    Flavio Bucci:
    Enzo Robutti: Tenente Mancini
    Piero Nuti
    Daniele Vargas: tenente Poli
    Georges Wilson: Generale
    Edda Ferronao: suor Celeste
    _______________
    Storia del colonnello Leone, medico veterinario, che quando riposa disteso inizia a urlare frasi anarchiche e antimilitariste. A causa del suo sonno agitato è perciò costretto a dormire in piedi.
    Giunto oramai sulla soglia della pensione, dopo una serie di mancate promozioni, che attribuisce al fatto di avere un fratello anarchico, viene trasferito alla "Scuola di Sanità" di Firenze.
    A questo punto il colonnello, dopo che un suo amico e collega è promosso al grado di generale, decide in colaborazione con la sua amante Lola, vedova dello psicotico gen. Pigna - credeva che la guerra non fosse finita - di scrivere un libro sulla propria carriera, rivelando le innumerevoli "contraddizioni" dell'esercito durante la guerra (criminale impreparazione, vigliaccheria e pavidità dei comandanti, speculazioni sulle forniture, truppa mandata al macello contro nemici strapotenti) e il dopoguerra (carrierismo, nostalgie fasciste, tentazioni golpiste, il PianoSolo, l' allestimento di un campo di concentramento in sardegna per gli enucleandi). Questo documento causerà l'allarme dei superiori, che volendo evitarne la pubblicazione da parte di un quotidiano di sinistra, che causerebbe loro un grave danno d'immagine, propongono all'ufficiale uno scambio: la desiderata promozione in cambio del silenzio: gli eventi descritti nel memoriale non sono mai esistiti.
    Un generale fa notare al colonnello, medico veterinario, che per ottenere la promozione deve provvedere a prendere al più presto la laurea in medicina, e il protagonista controbatte dicendogli che la sua promozione sarebbe più che meritata poiché i suoi superiori, fin dall'inizio della sua carriera, gli hanno sempre consentito di operare e curare migliaia di soldati, pur non avendone titolo, essendo egli un semplice veterinario. Infine, divenuto generale, Leone sposa Lola, e in viaggio di nozze può finalmente dormire sdraiato, ma si addormenta mormorando "... la guerra continua !". Con il grado che ha ottenuto è entrato anche lui a far parte della "casta" militare e la sua coscienza democratica non si farà più sentire.
    ________________________

    Sostanzialmente un bignamino delle idiosincrasie della propaganda antimilitarista della sinistra italiana degli anni '70.
    Interessanti e ben ricostruite però le scene del 2° conflitto mondiale con mezzi (FIAT 626, Lancia 3/RO, AlfaRomeo 800), armi e uniformi giuste per l' epoca.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    255

    Re: Film: IL GENERALE DORME IN PIEDI

    Bellissimo film, lo rivedo spesso con piacere, di notevole interesse la spiegazione di come autoinfligersi mutilazioni con l'esempio dello sparo sul piede attraverso la pagnotta per eliminare l'alone della polvere da sparo. Segnalo anche la serie di film avente come protagonista il mitico Colonello Buttiglione, a mio avviso, con il film oggetto del topic, sempre attuale nel descrivere l'ottusità, il carrierismo e conseguenti frustrazioni non solo dell'ambiente militare.

  3. #3
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Re: Film: IL GENERALE DORME IN PIEDI

    Citazione Originariamente Scritto da luigils
    Bellissimo film, lo rivedo spesso con piacere, di notevole interesse la spiegazione di come autoinfligersi mutilazioni con l'esempio dello sparo sul piede attraverso la pagnotta per eliminare l'alone della polvere da sparo. Segnalo anche la serie di film avente come protagonista il mitico Colonello Buttiglione, a mio avviso, con il film oggetto del topic, sempre attuale nel descrivere l'ottusità, il carrierismo e conseguenti frustrazioni non solo dell'ambiente militare.

    Il protagonista era Jacques Duphilò, se non erro...
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Liguria
    Messaggi
    771

    Re: Film: IL GENERALE DORME IN PIEDI

    L' ho visto.

    Lo consigliai anche al Tenente Veterinario (donna) del mio reparto.
    Ecco lo scambio di battute:

    Io:"Tenente, lei ha visto "Il generale dorme in piedi"? "

    Lei:"cos' è uno scherzo?"

    A questo punto rischiavo due giorni di punizione....

    Io: "No, no. E' un film con Tognazzi. pensavo che le potesse interessare, visto che è forse l' unico film nella storia del cinema dove il protagonista è un Ufficiale Veterinario"

    Lei " WOW!! Devo vederlo assolutamente"

    Andò a finire che glielo portai su chiavetta.

    Mi disse che non le era piaciuto perchè Tognazzi rinnegava il Servizio Veterinario.....

  5. #5
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Re: Film: IL GENERALE DORME IN PIEDI

    Questo si che è spirito di corpo!
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    73

    Re: Film: IL GENERALE DORME IN PIEDI

    Citazione Originariamente Scritto da Il Cav.
    Questo si che è spirito di corpo!
    Nei mitici anni '60 (ma anche '70 e '80) era abbastanza normale che gli ufficiali veterinari degli alpini medicassero e cucissero, oltre che i muli, anche alpini ed artiglieri. Il motivo era semplice: tutti erano di complemento e il veterinario era molto più abituato a dare punti, dato che cuciva tutti i giorni. Ed era contento di avere finalmente un paziente CHE STAVA FERMO.

    Mi pare di sentire il vecio alpin che mostra orgoglioso la cicatrice e racconta agli amici: a mì me gà messo i punti el veterinario !

    Altri tempi, altri ufficiali, altri soldati, altra naia. Oggi questo sarebbe da denuncia. Ormai per togliere una verruca ci vuole lo specializzato in chirurgia.

    La tenenta ha ragione trenta volte!!!!

  7. #7
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Re: Film: IL GENERALE DORME IN PIEDI

    Citazione Originariamente Scritto da Endopat
    L' ho visto.

    Lo consigliai anche al Tenente Veterinario (donna) del mio reparto.
    Ecco lo scambio di battute:

    Io:"Tenente, lei ha visto "Il generale dorme in piedi"? "

    Lei:"cos' è uno scherzo?"

    A questo punto rischiavo due giorni di punizione....

    Io: "No, no. E' un film con Tognazzi. pensavo che le potesse interessare, visto che è forse l' unico film nella storia del cinema dove il protagonista è un Ufficiale Veterinario"

    Lei " WOW!! Devo vederlo assolutamente"

    Andò a finire che glielo portai su chiavetta.

    Mi disse che non le era piaciuto perchè Tognazzi rinnegava il Servizio Veterinario.....
    _______________________

    Sempre tener conto che sotto l' uniforme sempre di donna si tratta, e mettere in conto la psicologia relativa...
    ...non sono misogino, ma un giorno o l' altro racconterò la storia di una poiana...
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  8. #8
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Re: Film: IL GENERALE DORME IN PIEDI

    [quote=alvise contarini]
    Citazione Originariamente Scritto da "Il Cav.":1rufc1bv
    Questo si che è spirito di corpo!
    Nei mitici anni '60 (ma anche '70 e '80) era abbastanza normale che gli ufficiali veterinari degli alpini medicassero e cucissero, oltre che i muli, anche alpini ed artiglieri. Il motivo era semplice: tutti erano di complemento e il veterinario era molto più abituato a dare punti, dato che cuciva tutti i giorni. Ed era contento di avere finalmente un paziente CHE STAVA FERMO.

    Mi pare di sentire il vecio alpin che mostra orgoglioso la cicatrice e racconta agli amici: a mì me gà messo i punti el veterinario !

    Altri tempi, altri ufficiali, altri soldati, altra naia. Oggi questo sarebbe da denuncia. Ormai per togliere una verruca ci vuole lo specializzato in chirurgia.

    La tenenta ha ragione trenta volte!!!![/quote:1rufc1bv]
    ______________________


    Infatti nel film erano proprio gli alpini durante la campagna di Grecia ad implorare l' intervento del veterinario Tognazzi dicendo " Sior tenente, faccia conto che sia un mulo anca lu' " riferendosi al ferito...
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di gotica68
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    toscana
    Messaggi
    1,422

    Re: Film: IL GENERALE DORME IN PIEDI

    ...non l'ho visto e mi avete prorio incuriosito, cercherò di vederlo! Un saluto..

  10. #10
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Re: Film: IL GENERALE DORME IN PIEDI

    E' un classico dell' epoca, molte spanne sopra i vari "La dottoressa del distretto militare alle grandi manovre" e similari "pecorecci"...
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •