Film girato da Giulio Ricciarelli e che dovrebbe uscire dal 14 gennaio 2016 nella sale italiane.
Ne parla un lungo articolo su Avvenire di oggi; ricostruisce le vicende che portarono nel 1963 al più grande processo tedesco sullo stermino nei campi di concentramento.
Giusto per invogliarvi alla ricerca oltre alla lettura dell'articolo sopra citato vi allego quanto trovato in rete a proposito:

1958. Nessuno ha voglia di ricordare i tempi del regime nazionalsocialista. Il giovane procuratore Johann Radmann si imbatte in alcuni documenti che aiutano a dare il via al processo contro alcuni importanti personaggi pubblici che avevano prestato servizio ad Auschwitz. Ma gli orrori del passato e l'ostilità che avverte nei confronti del suo lavoro portano Johann vicino all'esaurimento. E' quasi impossibile per lui trovare l'uscita da questo labirinto: tutti sembrano essere stati coinvolti o colpevoli.