Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Film: IO NON SCAPPO, FUGGO

  1. #1
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Film: IO NON SCAPPO, FUGGO

    La dichiarazione di guerra del 10 giugno 1940 induce molti italiani ad abbandonarsi a incoscienti illusioni; ma trova anche degli uomini che, loro malgrado, vengono strappati alle loro normali occupazioni e chiamati alle armi. In un reparto della divisione Belluno si incontrano tre uomini: il sergente Egisto Brugnoli, trasformista di varietā, che prende molto sul serio il suo grado; Primo che, dopo aver tentato di farsi riformare per via dell'otite che a volte lo affligge, fa di tutto per evitare ogni impegno; il siculo Colovā che si muove meccanicamente, con la fantasia perennemente impegnata da immagini muliebri. Dopo un periodo trascorso sul fronte balcanico, i tre vengono trasferiti in Sicilia. Allo sbarco degli alleati del 10 luglio 1943, Colovā, a seguito di una ferita, diviene eunuco, mentre Egisto e Primo finiscono sbandati in un territorio dove la situazione diviene sempre pių confusa. Non trovando pių alcuna traccia della propria divisione, i due riescono a raggiungere la zona di Salerno ma, a causa della sopravvenuta caduta del fascismo, essi comprendono ben presto di essere invisi tanto ai tedeschi che agli americani. Travestiti da Hitler e Mussolini, evitano la fucilazione da parte dei tedeschi ma cadono in seguito nelle mani degli alleati ai quali con difficoltā riescono a dimostrare la loro autentica e modestissima identitā. Salvano cosė la pelle, ma vengono arruolati in un reparto italiano alle dipendenze dei liberatori e mandati a combattere in prima linea. Per fortuna la pace mette fine ai guai dei due amici.
    ______


    GENERE: Comico, Commedia
    REGIA:Franco Prosperi
    SCENEGGIATURA:
    Pipolo, Castellano
    ATTORI:
    Renato Carmine, Gianfranco D'Angelo, Grazia Di Marzā, Ignazio Leone, Enrico Montesano, Mariangela Melato, Stefano Oppedisano, Alighiero Noschese, Lino Banfi, Stefano Satta Flores
    FOTOGRAFIA:
    Armando Nannuzzi
    MONTAGGIO:
    Tatiana Casini Morigi
    MUSICHE:
    Bruno Canfora
    PRODUZIONE: DE LAURENTIIS
    DISTRIBUZIONE: CEIAD
    PAESE: Italia 1970
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Chissā a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Localitā
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,075
    Un film abbastanza deludente anche se probabilmente non ebbe grosse pretese quando nel 1970 fu presentato al pubblico. Noschese cavalcava il suo miglior periodo e Montesano si stava facendo. Nulla da dire sull'interpretazione dei due, ma la trama, e' assolutamente scontata e se vogliamo anche impietosa nei confronti di chi visse realmente quel maledetto periodo. Si , siamo d'accordo, due comici non possono che far ridere, ma se vogliamo altri attori comici (leggi Alberto Sordi), sono stati capaci di affrontare anche la tragicita' della comicita' piu' volte, facendo ridere a crepapelle e anche facendo commuovere alla bisogna. Qui il film e' parso una specie di 'Sturmtruppen' all'italiana, e forse questo era l'intento. Accontentiamoci. PaoloM

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •