Un film di Jean-Pierre Melville. Con Simone Signoret, Paul Meurisse, Jean-Pierre Cassel, Lino Ventura, Claude Mann. Titolo originale L'armée des ombres. Guerra, durata 107' min. - Francia 1969
Nell'ottobre 1942, nella Francia occupata dai nazistii, il capo di un gruppo clandestino organizza la fuga in Inghilterra di persone importanti della Resistenza. Nel tentativo di salvare due compagni catturati dalle Ss, l'uomo si fa prendere a sua volta ma riesce a fuggire. Viene informato che una loro compagna è nelle mani della Gestapo. Resisterà alle torture? L'unica soluzione, per quanto penosa, è eliminarla. Si tratta di un film molto duro, decisamente doloroso, sui pericoli corsi dai partigiani francesi e soprattutto sulle loro scelte difficili. Lo stile secco e nervoso, gli ambienti cittadini minacciosi, l'interpretazione (specialmente di Lino Ventura e di una tragica Simone Signoret) fanno di questo film di Melville uno stupendo esempio di 'noir' bellico. E' un film che merita di esser visto e meditato perché il cast di interpreti, oltre ad essere eccezionale, sembra che partecipi realmente all'azione per quanto e' veritiero. La tragedia della guerra e dell'occupazione (tutte le occupazioni da parte del nemico e dai connazionali che li hanno appoggiati hanno avuto questi risvolti), e' vissuta con pathos coinvolgente.

armata_degli_eroi_lino_ventura_jean_pierre_melville_005_jpg_akbi.jpg