Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Film: L'isola della gloria (WAKE ISLAND)

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078

    Film: L'isola della gloria (WAKE ISLAND)

    Un film di John Farrow. Con Brian Donlevy, William Bendix, Robert Preston, Barbara Britton Titolo originale Wake Island. Guerra, b/n durata 87' min. - USA 1942. Titolo italiano:L'isola della gloria

    Dopo Pearl Harbor, una piccola guarnigione di Marines sull'isola di Wake nel Pacifico resiste per due settimane
    all'assedio dei giapponesi. Scritto da W.R. Burnett e Frank Butler, diretto con solido mestiere da Farrow, è il 1°
    importante film di azione bellica made in USA sulla seconda guerra mondiale e servì da modello, sotto vari aspetti,
    ai film americani successivi. Ricco di battute esemplari, fu proiettato in molti campi di addestramento ed ebbe
    4 nomination agli Oscar: film, regia, sceneggiatura e Bendix.Un'ottima pellicola, con ottima trama ed ottimi interpreti.


    wake.jpgwake130.jpgwakwWI.jpg

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Franz56
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Trieste ("Uciolandia")
    Messaggi
    2,976
    La vita è un temporale... prenderlo nel .... è un lampo...!!!
    El vento, el ... e i siori i gà sempre fato quel che i gà voludo lori...

    "Se un bischero dice 'azzate vorti'osamente può apri' un varco spazio temporale, in cui può incontrassi po'i se'ondi prima, generando 'osì un'infinita e crescente marea di 'azzate"... Margherita Hack

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078
    L'8 dicembre 1941, sedici bombardieri giapponesi provenienti da basi sulle isole Marshall attaccarono Wake distruggendo otto dei dodici aerei Grumman F4F Wildcat che appartenevano alla marina americana. Il personale della base americana, composto in gran parte da marines agli ordini del maggiore James Devereux, respinse alcuni tentativi nemici di sbarco meno consistenti con l'aiuto di alcuni volontari civili. Successivamente la superiorità numerica di circa duemila giapponesi si fece sentire. I seicento americani, al comando del capitano di fregata Winfield Cunningham, furono sbaragliati e si arresero al comandante giapponese Shigeyoshi Inoue. I giapponesi persero, nel primo tentativo di sbarco, un cacciatorpediniere ed ebbero danneggiati due incrociatori leggeri ed una nave da trasporto. Complessivamente le perdite in vite umane da parte dei giapponesi per occupare l'isola ammontarono ad 820 unità più 300 feriti. Tra i difensori americani vi furono 120 morti e 50 feriti.
    Occupazione giapponese e resa

    Resa del contingente giapponese a Wake - 4 settembre 1945
    Gli occupanti giapponesi furono bombardati molte volte dalle forze aeree americane. Uno di questi raid fu la prima missione del futuro presidente George H.W. Bush. Il 4 settembre 1945, il contingente giapponese sull'isola si arrese ai Marines statunitensi. In una breve cerimonia, fu nuovamente issata la bandiere statunitense.
    Il dopoguerra
    Il 15 ottobre 1950, l'isola ospitò un meeting tra il generale Douglas MacArthur e il presidente Harry Truman per discutere sulla guerra di Corea. Dal 1974, la pista è usata dall'esercito e da alcuni aerei da carico per atterraggi di emergenza. Ci sono anche due attracchi per navi. Il 16 settembre 1985, l'atollo Wake è stato designato come Territorio Storico Nazionalenegli USA per le vicende della seconda guerra mondiale. L'isola rimane tuttora un luogo strategico nell'Oceano Pacifico del nord. Nel tardo agosto 2006, i militari hanno evacuato l'isola per il previsto passaggio dell'uragano Ioke.

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Franz56
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Trieste ("Uciolandia")
    Messaggi
    2,976
    Ottima integrazione...
    La vita è un temporale... prenderlo nel .... è un lampo...!!!
    El vento, el ... e i siori i gà sempre fato quel che i gà voludo lori...

    "Se un bischero dice 'azzate vorti'osamente può apri' un varco spazio temporale, in cui può incontrassi po'i se'ondi prima, generando 'osì un'infinita e crescente marea di 'azzate"... Margherita Hack

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •