Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Film:L'oro di Roma

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068

    Film:L'oro di Roma

    Regia:Carlo Lizzani


    Cast


    Andrea Checchi
    Anna Maria Ferrero
    Gérard Blain
    Jean Sorel
    Paola Borboni


    Dati


    Anno:

    1961

    Nazione:

    Francia/Italia

    Durata:

    115 min

    Dopo l'armistizio italiano i tedeschi occupano Roma, nell'ottobre del 1943 il comandante della polizia tedesca chiama il presidente della comunità israelitica al suo cospetto e gli ordina di consegnare 50 chili d'oro entro due giorni, altrimenti prenderà 200 capifamiglia "in ostaggio". La comunità è divisa tra chi decide di accondiscendere al ricatto e consegnare il poco oro rimastogli e chi non crede nella parola dei tedeschi. Gli ebrei rimasti nel ghetto sono impoveriti dalle Leggi razziali italiane e con enorme difficoltà cercano di arrivare alla cifra imposta. Il presidente della comunità fa tutto il possibile per chiedere aiuti, angosciato e incerto che la consegna possa davvero servire a salvare delle vite. Un gruppo di ragazzi si arma per ribellarsi, a capo del quale c'è il giovane calzolaio Davide. La decisione di non consegnare l'oro e contrastare il potere nazista lo porterà a scontrarsi con gran parte dei membri della comunità e con il precetto del rifiuto della violenza. Il film si addentra così nella questione della resistenza ebraica, sia armata (Davide si unirà ad un gruppo di partigiani, rinnegando gli insegnamenti religiosi) sia passiva (Simone, angosciato dal poco oro raccolto, si suicididerà di fronte al posto di blocco tedesco, con addosso le proprie vesti rituali). Giulia, ex-compagna della scuola israelitica di Davide, in un primo momento sembra poter fuggire alla discriminazione e segregazione razziale, grazie all'amore corrisposto per Massimo, uno studente di medicina cattolico. Decisi a sposarsi, Giulia si battezzerà, divisa nell'amore verso le proprie radici. Infatti, quando malgrado l'avvenuta consegna dei 50 chili d'oro, i tedeschi rastrelleranno gli ebrei in tutta Roma, portando via uomini, donne, malati e bambini, lei si darà volontariamente in mano ai tedeschi, per seguire suo padre e la sua gente. Il film si basa sui fatti reali del rastrellamento del ghetto di Roma avvenuto nell'Ottobre del 1943.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato L'avatar di Franz56
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Trieste ("Uciolandia")
    Messaggi
    2,976
    Visto questa sera su "Rai Storia"
    La vita è un temporale... prenderlo nel .... è un lampo...!!!
    El vento, el ... e i siori i gà sempre fato quel che i gà voludo lori...

    "Se un bischero dice 'azzate vorti'osamente può apri' un varco spazio temporale, in cui può incontrassi po'i se'ondi prima, generando 'osì un'infinita e crescente marea di 'azzate"... Margherita Hack

  3. #3
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Azz.. me lo sono perso! Ma lo avevo visto in VHS anni or sono. Un classico resistenziale.

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •