REGIA: EDUARDO BENCIVENGA
SCENEGGIATURA: VLADIMIR POPOVITCH
CAST: ELENA SANGRO, GIORGIO FINI, CARLO GUALANDRI, AMEDEO CIAFFI
PRODUZIONE: SANGRO FILM - ROMA
B/N (MUTO)
ITALIA, 1922
__________________

TRAMA


Impressionante dramma di storia contemporanea montenegrina, che illustra l' eroica condotta di quel popolo durante la grande guerra europea e mette in luce i sacrifici compiuti da tutto un popolo di rudi lavoratori peer la libertā del paese natio. Mentre gli uomini si battono tutti, giovanio e vecchi, e cadono vittime della crudeltā del nemico, le donne consolano, incoraggiano e piangono, sublimi di abnegazione e di pietā. Una storia d' amore che, pur se si conclude tragicamente, ingentilisce come un inno alla vita, il martirio inflitto a un cosė generoso popolo.

___________________

Film finanziato dal Comitato Esuli Montenegrini in Italia, tra cui l' ex-regina Milena e l' ex-ministro delle finanze Popovitch, che scrisse il soggetto.
Il titolo del film fu scelto da Gabriele d' Annunzio in quanto il Vate era anche presidente del suddetto Comitato.
I figuranti che interpretano i soldati austroungarici sono perfetti in ogni dettaglio in quanto armi, buffetterie, nonchč le uniformi grigio-luccio nuove di magazzino vennero fornite dai magazzini di p.b. del R. Esercito...