Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Film:Ritorno dal fiume Kway

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078

    Film:Ritorno dal fiume Kway

    GENERE: Guerra
    REGIA:
    Andrew V. McLaglen
    SCENEGGIATURA:
    Sargon Tamini, Paul Mayersberg
    ATTORI:
    Nick Tate, Timothy Bottoms, George Takei, Edward Fox, Michael Dante, Denholm Elliott, Richard Graham,Masato Nagamori, Tatsuya Nakadai, Chris Penn.
    FOTOGRAFIA:
    Arthur Wooster
    MONTAGGIO:
    Alan Strachan
    MUSICHE:
    Lalo Schifrin, Kitaro
    PRODUZIONE: KURT UNGER PER ROADSHOW PRODUCTIONS, SCREENLIFE ESTABLISHMENTS
    DISTRIBUZIONE: TITANUS DISTRIBUZIONE (1989) - VIDEOGRAM, TITANUS DISTRIBUZIONE VIDEO, NUMBER ONE VIDEO
    PAESE: Gran Bretagna 1988
    DURATA: 108 Min

    Nel 1945, durante la II guerra mondiale, presso il fiume Kwai, in Tailandia, si trova un campo di prigionia giapponese, nel quale sono rinchiusi molti soldati inglesi, perseguitati crudelmente dal fanatico tenente Tanaka, mentre il maggiore Harada, giunto da poco, si sforza di farli trattare equamente. Il medico inglese, il maggiore Benford, cerca di mantenere la calma fra i suoi connazionali, e dedica le sue cure anche ai nemici. Quando una squadriglia americana bombarda il ponte sul fiume Kwai e lo fa crollare, il giovane pilota Crawford, che si è gettato col paracadute dall'aereo colpito, cade nella giungla e viene salvato dagli abitanti di un villaggio, addestrati alla guerriglia dal colonnello inglese Grayson. Questi vuole attaccare un treno militare giapponese, che trasporta molti prigionieri inglesi, destinati ad essere inviati in Giappone, dove c'è bisogno di mano d'opera. Il viaggio dei soldati è lungo e drammatico, alcuni tentativi di fuga vengono puniti con la morte, il treno viene attaccato e il colonnello Grayson muore nell'impresa, mentre Crawford, che si era unito a lui, è catturato dai giapponesi. Dopo aver sofferto anche la fame, i prigionieri giungono infine al luogo dell'imbarco, dove li aspetta una nave, e Crawford riesce a fuggire, impossessandosi di un aereo che, difettoso, poco dopo precipita in mare aperto. Il pilota viene salvato da un sottomarino americano, che sta perlustrando la zona e avvista il convoglio giapponese. Cosicchè, riconosciuta la nave in cui si trovano i prigionieri, Crawford tenta invano di convincere il comandante che sta per lanciare siluri contro dei soldati inglesi. Frattanto costoro, esasperati dalle nuove sofferenze subite e dalla conseguente morte per malattia di molti compagni, si sono ribellati, conquistando la nave, ma proprio allora vengono silurati. Però, dopo aver ucciso il perfido Tanaka, si salvano gettandosi in mare, e vengono raccolti dagli americani.

    ritorno.jpgritorno_dal_fiume_kwai_.jpgritorno_dal_fiume_kwai_timothy_bottoms_andrew_v_mclaglen_007_jpg_yyqq.jpg


  2. #2
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,796
    Lo vidi parecchio tempo fa' e non ho avuto più modo di rivederlo.............personalmente mi era piaciuto.
    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •