Viareggio 1983. Mentre assiste ai funerali del vecchio amico Guido, morto in Inghilterra dove viveva da anni, Andrea, psichiatra e scrittore, torna con il ricordo all'estate del 1944, poco prima della ritirata nazista dalla Toscana. Guido, fascista, era stato catturato dai partigiani e condannato a morte. Andrea, militante nell'antifascismo, lo aveva visto e trovato in pessime condizioni psichiche e fisiche. Fattoselo consegnare, aveva cominciato con lui una sorta di terapia della memoria per farlo tornare alla ragione. Ecco allora snodarsi il racconto della loro adolescenza negli anni Venti tra giochi e avventure. Poi la tre giorni della rivoluzione viareggina, la scoperta del cinema, le amicizie: tra queste, Nives, amata in segreto da Andrea ma innamorata di Guido di cui diventerà moglie, pur restando affettuosa amica di Andrea. Tra speranze e delusioni, Guido esce dal tunnel della follia, diventa compositore e pianista e, all'arrivo degli alleati, Andrea riesce a far scappare lui e Nives verso l'Inghilterra. Non si rivedranno per trenta anni. Andrea, diventato famoso scrittore, ritrova l'amico nel 1976, quando vince il Premio Viareggio. Con molto imbarazzo tra i due avviene una sorta di resa dei conti finale. Poi Guido torna a Londra. Andrea legge una lettera di Nives e li immagina entrambi allontanarsi.

______________________________

GENERE: Drammatico
REGIA: Giovanni Fago
SCENEGGIATURA: Giovanni Fago, Massimo Felisatti, Luciana Catalani
ATTORI:
Lorenza Indovina, Stéphane Freiss, Andrea Renzi, Laurent Terzieff, Eros Pagni, Omero Antonutti, Sergio Forconi, Patrizia Vassalle, Melissa Bertolucci, Ludovica Modugno, Gianfranco Salemi, Claudio Imbriani

FOTOGRAFIA: Marco Pontecorvo
MONTAGGIO: Giancarlo Cersosimo
MUSICHE: Pino Donaggio
PRODUZIONE: CEP - RAI
DISTRIBUZIONE: EUROPEAN ACADEMY (2000)
PAESE: Italia 1999
DURATA: 142 Min
FORMATO: Colore

SOGGETTO: LIBERAMENTE ISPIRATO ALL'OMONIMO ROMANZO DI MARIO TOBINO sullaspiaggia.jpg