Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: Elmetto parā* camo

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Localitā
    Emilia Romagna
    Messaggi
    258

    Elmetto parā* camo

    Beh! scusate la sfacciataggine ma continuo ad approfittare
    della vostra pazienza !![][]

    Allego al presente messaggio le foto di questo elmo che mi č stato regalato tempo fā*.

    Il guscio dovrebbe essre originale come l'interno moolto vissuto e di conseguenza consunto.

    La decal č pressochč illeggibile ma l'elmetto porta ancora traccie di camuffamento.

    Sono sicuramente non originali i rivetti ed il sottogola (me lo hanno confermato in 2 persone), ma preferisco lasciarlo cosi invece di combinare stupidaggini, siete d'accordo con me ?[)][]

    Le foto:

    Immagine:

    35,99*KB

    Immagine:

    56,76*KB

    Immagine:

    33,36*KB

    Immagine:

    34,5*KB

    Immagine:


    [size=3]

    Immagine:

    69,88*KB

    Immagine:

    35,46*KB

    Immagine:


    33,11*KB

    Immagine:

    34,68*KB

    Ciao [:104]
    Gew44 / Massimo

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Localitā
    Lombardia
    Messaggi
    280
    Ciao,
    sono pienamente daccordo con te. Questo č un bel argomento perō!!!. Personalmente sono dell'idea che nessun elmetto vada modificato, integrato, pulito e quant'altro. Se uno decide di comprare un elmetto (o gli viene regalato) deve lasciarlo cosė anche se č incompleto. Quella č la condizione in cui la storia lo ha lasciato e cosė deve rimanere altrimenti diventa un "mischione" e lo stesso dicasi anche se composto da pezzi originali (come ad esempio liner, soggolo o rivetti). E' vero che alcuni collezionisti considerano comunque originale anche un elmetto "composto" da pezzi singolarmente originali. Non approvo tale idea, ma č una personale opinione. Pensiamo poi se questo stesso collezionista decide di cedere l'elmo cosė "composto" e noi lo crediamo intoccato.....
    Verifichiamo sempre la curvatura dei rivetti!!!
    Ciao
    Andrea
    andrea

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Localitā
    Napoli
    Messaggi
    1,329
    Salve,
    La prima riflessione osservando le foto di Massimo (Gew) si
    sofferma subito sull'aspetto fantasma che alcune decals originali
    assumono nel tempo, solo la base metallica ha resistito negli anni
    e questo dimostra come sia molto consistente nelle decalcomanie
    tale componente.
    Non sono d'accordo sul fatto che chi sostituisce un rivetto o un
    interno, o elimini lo sporco (non la patina) vada a pregiudicare
    la natura originale dell'elmo; in altri campi del collezionismo
    come i libri antichi o le ceramiche interventi di restauro o
    ripristino vengono tollerati e accettati come salvaguardia e non
    come alterazione.
    Potremmo mai dire che un mobile Luigi XV che ha un fondo rifatto o
    un piano lucidato a tampone sia stato privato della sua bellezza
    originaria o da considerarsi in parte falso??
    Credo sia importante capire come avviene una sostituzione o
    un ripristino con quali parti (se originali) come viene dichiarato
    all'atto della vendita o della presentazione ad altri; certo ognuno
    di NOI preferirebbe un elmo intoccato ma a rigor di logica quanti ve ne sono in giro....
    un saluto
    Quex
    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Localitā
    Emilia Romagna
    Messaggi
    258
    Sono due scuole di pensiero che non sono in contrasto, č un modo personale di
    conservare e preservare l'oggetto trovato.

    Se dovessi mai venderlo un domani sicuramente dichiarerō il vero, questione di educazione e rispetto altrui.

    Ciao
    Gew44 / Massimo

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Localitā
    Napoli
    Messaggi
    1,329
    Ciao Massimo,
    conoscendo il tuo pensiero e la passione che hai per la militaria
    sono sicuro che difficilmente (leggi MAI) venderesti questo elmo
    da paracadutista.
    un abbraccio
    Raff
    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Localitā
    Lombardia
    Messaggi
    280
    Ciao,
    mi č piaciuta molto la frase di Quex sull' "aspetto fantasma" delle decals. Rende molto il concetto.
    Complimenti a Massimo per il pensiero e la correttezza. Purtroppo perō girando nei vari siti dei dealers e sulle aste online ho spesso trovato elmetti che, prima di essere nuovamente rimessi in vendita, venivano "completati" (liner e soggolo) e ceduti come pezzi intoccati.
    Voi cosa avreste fatto?: io personalmente ho segnalato all'acquirente la cosa e gli ho mostrato le foto dell'elmo prima del "maneggio". E' eccessivo?
    Andrea
    andrea

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Quex
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Localitā
    Napoli
    Messaggi
    1,329
    Salve,
    sono d'accordo sul Web ci sono molti dealers che approfittando
    della forte richiesta di elmi tedeschi metteno in vendita di
    tutto, la grossa disponibilita' di decals nuove inutilizzate
    pone un problema da non sottovalutare, gli elmi ridecallati.
    Negli USA vi e' una grossa disponibilta'di queste decals Heer:
    Strache Warnsdorf
    Huber Jordan u. koerner
    Personalmente o sempre guardato con occhio avverso alle decals
    Bigfoot e Strache evitando di acquistare elmi con queste ultime.
    un saluto
    Quex
    Occorre molto tempo affinche' una buona idea faccia il giro della testa di un coglione.
    L.F.Celine

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Localitā
    Lombardia
    Messaggi
    280
    Ciao Quex,
    se si tratta perō solo di decals č abbastanza agevole riconoscere le "false" da quelle originali. Nel mio sito vi č una ampia galleria fotografica di decals originali e di decals false (www.elmetti-helmets.com). Dopo che l'occhio si č abitutato sarā* facile riconoscere le decals originali.
    Quanto alle decals big foot (ha ragione Quex che sono le pių difficili da riconoscere) e strache non dobbiamo dimenticare perō che vi sono approfonditi studi che hanno accertato che a fronte di determinate marche di elmetti vi sono predefinite forme di decals. Ovvio, questo non vale nel 100% dei casi ma č un ottima guida. Ad esempio gli elmetti marcati Q hanno molto spesso (quasi sempre) decals big foot. Quelli NS o SE hanno decals loro tipiche. Gli ET hanno molto spesso la decals CA Pocher (cioč quella pių ricorrente). Gli studiosi (che sono poi collezionisti come noi) hanno giustificato ciō sulla base del fatto che le varie fabbriche di elmi (ET, SE, NS, Q, EF) avevano nelle loro prossimitā* altrettanti produttori di decals. Se perō gli elmetti venivano ridipinti a livello di deposito questi avevano per lo pių la tipica decal CA Pocher. Questa regola č ancora pių vera per le SS e ciō ha permesso finalmente di superare la vecchia ripartizione tra 1° tipo e 2° tipo. Questi studi sono iniziati dal "grande" collezionista di elmetti SS Kelly Hicks.
    Allego foto decal su elmo ET la prima e Q la seconda

    Immagine:

    41,46*KB

    Immagine:

    122,66*KB

    Saluti
    Andrea
    andrea

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Localitā
    Emilia Romagna
    Messaggi
    258
    Bravi ad entrambi,
    mi piace tanto questa discussione !!!

    Vado ad inserire in nuovo topic le foto di un mio M42 per alimentare la PASSIONE !!!

    Ciao
    Gew44 / Massimo

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Localitā
    Toscana
    Messaggi
    132
    salve ragazzi, anche io ho un Quist e la decal presente č una big foot.....

    salve a tutti....

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •