Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 11

Discussione: Foto della chiesa S Maria La Fossa minata nel 1943,soldati tedeschi che parteciparono

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    4

    Foto della chiesa S Maria La Fossa minata nel 1943,soldati tedeschi che parteciparono

    Vorrei ricevere foto della chiesa di S. Maria La Fossa che fu minata nella seconda guerra mondiale (1943) o contattare eventuali soldati tedeschi che parteciparono all'operazione di minamento del campanile e della chiesa

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Waffen
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    FIRENZE
    Messaggi
    3,111
    Contattare soldati la vedo altamente dura se non impossibile.

    I soldati dovevano essere del Leichte Flak-Abteilung 841 (motorisiert). reparto della luftwaffe (aviazione) Già distrutto in Tunisia e riformato in Italia.

    Oppure potevano essere della Panzer-Division Hermann Goering.

    I due reparti risultano nel'area di vostro interesse nei giorni del minamento del paese!


    Comunque sia non è che ci sia davvero molto su questo episodio.
    kappa

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    4
    Grazie per l'immediata risposta ... e per eventuali foto sia del paese sia della chiesa che del campanile a chi rivolgersi? Si potrebbero ottenere?

  4. #4
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,407
    Mi permetto di chiedere se la data del minamento non sia posteriore al 1940 (come da titolo), in quanto il Regno d'Italia è entraot in guerra in quell'anno e a fianco dei tedeschi.
    In rete ho provato a cercare qualche informazione ma sono sole righe stringate sui forti combattimenti e relative distruzioni
    sven hassel
    duri a morire

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Waffen
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    FIRENZE
    Messaggi
    3,111
    Citazione Originariamente Scritto da sven hassel Visualizza Messaggio
    Mi permetto di chiedere se la data del minamento non sia posteriore al 1940 (come da titolo), in quanto il Regno d'Italia è entraot in guerra in quell'anno e a fianco dei tedeschi.
    In rete ho provato a cercare qualche informazione ma sono sole righe stringate sui forti combattimenti e relative distruzioni
    Assolutamente giusta la tua ossevazione la chiesa in oggetto è stata fatta saltare nel 43 e non nel 40.
    kappa

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088
    Non credo che i soldatini si siano fatti delle foto ricordo mentre facevano saltare una chiesa o che i sopravvisuti abbiano piacere a ricordarlo... se esistono foto d'archivio c'è qualche possibilità, ma mi sembra remota.
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    4
    Nel fare quella data abbiamo fatto riferimento ai ricordi di qualche persona anziana del paese. Ma è probabile che l'anno sia il 1943.

    - - - Aggiornato - - -

    Senz'altro è così. Tuttavia essendo il sito (specie il campanile) un obiettivo militare (non sono del ramo) mi riferiscono che prima di procedere ad un minamento si effettuavano dei rilievi fotografici dei luoghi...

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088
    Dentro la tristemente famosa "terra dei fuochi"...

    La terra dei fuochi comprende un territorio di 1076 km², nel quale sono situati 57 comuni, nei quali risiedono circa 2 milioni e mezzo di abitanti: 33 comuni situati nella provincia di Napoli e 24 comuni situati nella provincia di Caserta. È compresa quasi l'intera provincia napoletana, mentre del casertano è colpita soprattutto la parte meridionale e sud-occidentale.]

    Si caratterizza per lo sversamento illegale di rifiuti, anche tossici, da parte della Camorra e, in particolare, dal clan dei Casalesi. In molti casi, i cumuli di rifiuti, illegalmente riversati nelle campagne, o ai margini delle strade, vengono incendiati dando luogo a roghi i cui fumi diffondono nell'atmosfera e nelle terre circostanti sostanze tossiche, tra cui diossina.

    Per chi non conoscesse... elaborato da Wiki.

    Santa Maria la Fossa è un comune della provincia di Caserta.
    Durante la seconda guerra mondiale la cittadina fu teatro di sanguinosi scontri tra le truppe tedesche e quelle alleate.
    Nel 1943 il centro abitato fu minato e numerose case vennero incendiate.
    I bombardamentoi aerei distrussero gran parte del centro abitato, l'aeroporto militare di Grazzanise e la polveriera di Carditello che dista solo quattro chilometri dal paese.
    In un violento combattimento aereo vennero abbattuti due aereoplani germanici, uno cadde presso la masseria Palummara.
    Anche la chiesa dedicata alla Madonna Assunta fu parzialmente distrutta assieme al campanile.

    A integrazione.

    Grazzanise
    è un comune italiano della provincia di Caserta.


    Durante il conflitto l’aeroporto di Grazzanise ospitò un campo di volo militare; un giorno fra l’ottobre e il novembre del 1942 vi atterrarono deiJunker Ju52 tedeschi diretti in Tunisia. Col loro rifornimento prosciugarono le riserve di benzina e di conseguenza gli allievi ufficiali del corso “Zodiaco” dell’Aeronautica Militare dovettero aspettare molto prima di prendere il volo.
    Nel settembre 1943 a Grazzanise fu di stanza la divisione dell’esercito italiano “Pasubio”. Dal 9 settembre all’11 ottobre, subito dopo la proclamazione dell’armistizio di Cassibile, il paese subì l’occupazione da parte delle truppe germaniche in ritirata da Salerno, il X Corpo d’armata tedesco, comandato dal generale Heinrich von Vietinghoff. Occupò Grazzanise e Capua la 1ª Fallschirm-Panzer-Division Hermann Göring, comandata dal generale Paul Conrath e composta da 4 battaglioni di fanteria, un nucleo corazzato ed un vasto numero di cannoni motorizzati, oltre ad un’attrezzatacontraerea. I tedeschi provvidero a disarmare la divisione italiana “Pasubio”, e reclutarono uomini per completare il ponte sul Volturno; inoltre razziarono bestiame da portare via.
    Con l’arrivo nel settore delle truppe britanniche, la divisione si spostò a Teano.
    Il 12 agosto1943 ci fu un bombardamento alleato del campo di atterraggio di Grazzanise, da parte di aerei B 25, partiti dal nord Africa (NASAF). Il 26 agosto ci fu un altro bombardamento alleato di Grazzanise A/F e sobborghi, da aerei B 17 con P 38 di scorta. Il 4 settembre ancora un bombardamento alleato, da aerei B-17, ma il cattivo tempo impedì stavolta di colpire l’obiettivo, che era nuovamente il campo di atterraggio. Il giorno successivo il bombardamento fu ripetuto da più di 200 aerei B 25 e B-26 (della Twelfth Air Force), che colpirono l’obiettivo e ripeterono anche il giorno dopo ancora.
    Fra il 30 settembre e il 1º ottobre notte, ci fu un nuovo bombardamento di Capua e Grazzanise da parte del 12º Stormo statunitense, dotato di B-26. I tedeschi risposero con la contraerea. Obiettivo degli alleati era stavolta colpire il ponte sul Volturno, oscurato di notte, ma colpirono anche il paese e l’azione provocò la morte di circa 100 persone civili, cui è stata conferita la Medaglia di bronzo al valore civile. L’esercito alleato entrò a Napoli.
    Nel mese di ottobre i tedeschi minarono il ponte sul canale Fiumarella, che unisce il paese a Santa Maria la Fossa.
    Il 6 ottobre truppe della 10ª Divisione britannica, aggregata alla Quinta armata USA, entrarono a Capua. Il 10 ottobre le truppe alleate non avevano ancora raggiunto al completo il Volturno in tutti i punti, a causa del maltempo. Il 12 le divisioni britanniche 46ª, 7ª corazzata e 56ª avanzarono rispettivamente lungo la costa tirrenica, presso Grazzanise e presso Capua. Lo stesso giorno truppe britanniche del 142º Reggimento da campo dell’artiglieria reale presero l’aeroporto militare di Grazzanise e iniziarono con l’artiglieria un fuoco di sbarramento serale, in preparazione per la traversata del Volturno da parte delle truppe del generale Clark. L’artiglieria era montata sul rottame di un aereo tedesco, per ottenere più elevazione. Sempre il 12 ottobre, entrarono nel paese semidistrutto le truppe britanniche di fanteria del 7º Reggimento regina Stuart.
    L’avanzata alleata fu la sola di quella fase di combattimenti, le forze tedesche infatti tenevano efficamente sotto tiro tutti i possibili altri punti di passaggio, arrestando le truppe del generale Richard McCreery che dovevano ricongiungersi con quelle statunitensi del generale Mark Wayne Clark, in parte già sul Volturno.
    Dal 14 al 16 ottobre gli alleati, per sostituire il ponte abbattuto, costruirono un ponte modulare Bailey sul quale potevano passare anche i carri armati. Il 17, infatti, carria rmati Sherman inglesi della 4º country of London Yeomanry, guadarono il fiume Volturno. I tedeschi si arroccarono, indietreggiando sulla linea Gustav.
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di 138^Legione
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Località
    Campania
    Messaggi
    824
    Per Santa Maria la Fossa passa anche il fiume Volturno, e vi posso garantire che in quelle acque ci si trova di tutto, i proiettili (di tutti i calibri) sono a vista! Questo almeno fino ad una decina di anni fa!!!....
    Esistono tre tipi di uomini : Uomini , Ominicchi e Quaquaraquà.........

  10. #10
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,600
    Tuttavia essendo il sito (specie il campanile) un obiettivo militare (non sono del ramo) mi riferiscono che prima di procedere ad un minamento si effettuavano dei rilievi fotografici dei luoghi...
    I campanili venivano e vengono tutt'oggi utilizzati dagli osservatori/puntatori come riferimenti topografici
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato