Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Fotografare nei musei

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    243

    Fotografare nei musei

    In un'altra stanza sono emersi pareri diversi sulla possibilità* di fare fotografie nei musei.
    Vale la pena specificare che un decreto legislativo del 2004, che annulla tutte le leggi relative precedenti a cominciare dalla 1099 (credo del 1939) stabilisce le norme per poter fotografare.
    Riassumendo, il sempre esistito divieto di base è aggirabile chiedendo l'autorizzazione a titolo professionale pagando una quota da stabilirsi di volta in volta e a titolo personale non professionistico, chiedendo autorizzazione motivata, es per studio, gratuitamente ma senza possibilità* di pubblicazione.
    Questo vale per i musei pubblici sottoposti all'autorità* dei Beni Culturali, per i musei privati valgono le regole del "padrone".
    Poi siamo in Italia e se ti porti la macchina fotografica. . .
    e gira, gira l'elica. . .

  2. #2
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Foptografare nei musei

    Ho visitato innumerevoli musei sparsi per il mondo e di tutte le tipologie (pinacoteche, archeologici, scientifici, storici ecc.)
    e non ho mai trovato limitazioni allo scatto di foto ad "uso personale"; l'unica raccomandazione, sempre ben indicata, e di non fare scatti con il flash.
    La proibizione di riprendere immagini l'ho constata solo in alcune mostre temporanee e private, dove chiaramente c'era l'interesse a vendere il catalogo.
    Del resto le cose conservate nei musei sono beni dell'umanità*, quindi è giusto che tutti possano fruirne liberamente e ne diffondano la conoscienza.

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    2,821

    Re: Foptografare nei musei

    Ho fotografato ovunque in tutti i musei più o meno pubblici: Roma, Parigi, Londra, Firenze... Ho notato invece il divieto in ambienti particolari, quali chiese (forse per un senso di rispetto) o dove ci sono particolari affreschi, ad esempio la Cappella degli Scrovegni a Padova.
    Ho visitato musei privati e anche li non ricordo problemi.
    Ecco, pur non avendolo visitato, ho saputo che al museo della cavalleria a Pinerolo non si possono scattare fotografie.

    Saluti
    Corrado
    Il campo di fango di Rovigo, coi pali delle porte più alti del mondo,fatti apposta per farti prendere paura. (Marco Paolini)

  4. #4
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Foptografare nei musei

    Le riprese AMATORIALI di musei o comunque di beni che ricadano nel Codice dei beni culturali e del paesaggio teoricamente devono essere autorizzate dal Capo d'Istituto, e in ogni caso non comportano nessun pagamento.
    Nel concreto della vita quotidiana, questo significa che - nella maggior parte dei casi - e' semplicemente proibito effettuare riprese amatoriali quando queste riprese possono essere in concorrenza con gli interessi economici di una struttura (anche privata) che stia pagando una concessione per vendere in esclusiva cartoline, immagini o libri all'interno della struttura stessa. In sostanza: se fotografare non rappresenta ne' un pericolo per le opere, ne' un potenziale elemento di concorrenza a qualche cessionario esclusivo, allora la direzione non proibisce le riprese, il che significa che le autorizza. In caso contrario, viene indicato un espresso divieto alla realizzazione di riprese (e' comunque SEMPRE possibile fare un'esplicita richiesta per chiedere un'eventuale autorizzazione individuale gratuita ad eseguire riprese amatoriali).

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •