Pagina 5 di 7 PrimaPrima ... 34567 UltimaUltima
Risultati da 41 a 50 di 64

Discussione: Fregi italiani in stoffa della Grande Guerra.

  1. #41
    Moderatore L'avatar di serpico
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    2,648
    Ragazzi,pezzi veramente eccezionali!!Complimenti a tutti.Dimonions,sotto casa mia c'è un cassonetto......se propio hai deciso di buttare i tuoi pezzi,ti do l'indirizzo.
    VEDO TUTTO, OSSERVO MOLTO, DISSIMULO POCO!

  2. #42
    Utente registrato L'avatar di mauro
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    705
    Qualche annotazione che ti sarà* sicuramente sfuggita per la fretta
    Citazione Originariamente Scritto da Lafitte
    2) Tenente dei Mitraglieri Autonomi in filo grigio (disposizione del 16)
    3) Tenente dei Bersaglieri, pilota idem
    E' un fregio con i colori (seta grigia) adottato il 10.9.15 perchè ricamato su panno di lana ed usato fino al giugno '16
    Citazione Originariamente Scritto da Lafitte
    4) Tenente 3° Reparto d'Assalto, Agosto 17- inizi 18 (evidentemente l'ufficiale non trovò i numeri romani)
    vero!
    Citazione Originariamente Scritto da Lafitte
    su 909, fregio in filo nero (disposizione del dicembre del 16 credo)
    del 16 giugno 1916
    ciao
    mauro

  3. #43
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Ciao a tutti, grazie Mauro per le citazioni poi io mi dimentico sempre le date esatte dell' adozione dei vari tipi di fregi!
    Problema fregi artiglieria da montagna allora probabilmente il tutto si può spiegare così:
    alcune batterie dell' artiglieria campale furono dotate dei vecchi cannoni da 70mm e divennero someggiate mentre i nuovi 65/17 rifornirono le batterie dell' artiglieria da montagna vera e propria, diciamo che le batterie someggiate erano di accompagnamento e si disponevano a quote non altissime vista la loro non troppa mobilità* (ciò non toglie che le portarono fin sull' Adamello in quanto i vecchi 70 erano in effetti i cannoni utilizzati dai 2 regg di artiglieria da montagna prima dei 65/17)
    I reggimenti di artiglieria campale che fornirono le batterie furono
    il:
    1°, 2°,10°,12°,13°,18°,22°,24°,31°,33°,34°,35°,36° e 46° solitamente le batterie trasformate in someggiate furono la 9° e la 10°, solo per il 36° era la 6°. Con tutta probabilità* il fregio di Mauro appartiene a questa specialità* che però durante la I° guerra non portò mai il cappello all' alpina ma bensì il berretto 909.
    quindi non utilizzando il fregio in lana gialla m.12 (quello con l'aquila) continuarono a portare il vecchio fregio dell' artiglieria da montagna con ricamati i numeri del reggimento di appartenenza.
    Azz... pure il fregio del 36° che ha combattuto in casa mia ha!!!!
    Per quanto riguarda il cupolino piatto si confermo quanto scrive Mauro, in effetti anche la finta cucitura sulla tesa lo fa assomigliare al classico tamburello, esistono, e sono di produzione più tarda, anche i cupolini privi di finta cucitura.
    Bella domanda riguardo al marchio dentro dovrebbe trattarsi o di un Cappellificio Monzese o di un Paleari Monza controllo domani per sicurezza e ti confermo quale dei 2 è il produttore!!
    Troppa roba
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  4. #44
    Utente registrato L'avatar di mauro
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    705
    Grazie a tutti!! []
    Citazione Originariamente Scritto da Lafitte
    durante la I° guerra non portò mai il cappello all' alpina ma bensì il berretto 909.
    Verissimo! (ho anche una foto di un art mont. con M.09....) ma per il 36° (aggiunta)
    Citazione Originariamente Scritto da Lafitte
    quindi non utilizzando il fregio in lana gialla m.12 (quello con l'aquila) continuarono a portare il vecchio fregio dell' artiglieria da montagna con ricamati i numeri del reggimento di appartenenza.
    La storia della Someggiata è quanto mai incasinata!
    Ti riporto questa circolare tratta dal GMU che indica come ,almeno il gruppo da montagna del 36° da campagna portò il fregio con aquila... Quindi se il 36° è da inserirsi nella someggiata allora vuol dire che questa ebbe anche il fregio mod.12? Tutta la someggiata o solo il 36° ?


    54,47 KB

    e poi quest'altra di un fregio someggiata di mobilitazione (1915) con tondo pieno!(e non ditemi che ci manca il numerino metallico....[V] )
    P.s. esiste anche dell'artiglieria da montagna!
    mah!

    29,7*KB

    Citazione Originariamente Scritto da Lafitte

    riguarda il cupolino piatto si confermo quanto scrive Mauro, in effetti anche la finta cucitura sulla tesa lo fa assomigliare al classico tamburello, esistono, e sono di produzione più tarda, anche i cupolini privi di finta cucitura.
    Bella domanda riguardo al marchio dentro dovrebbe trattarsi o di un Cappellificio Monzese o di un Paleari Monza
    Cofermo è un PALEARI MONZA!
    ciao e a presto!
    Mauro

  5. #45
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Ehh qui il discorso si complica la circolare fa riferimento al fregio dell' artiglieria alpina ma non dice di quale modello, a rigor di logica dovrebbe essere l'aquila m12 ma la logica non faceva e non fa parte dei nostri ministeri anche se a sensazione i fregi ancora in uso nel 14 erano ancora quelli vecchi come si vede su tante foto Libria, direi che nel 14 erano a consumazione! percui il fregio in lana giallo con 36 ricamato potrebbe avere una ragione effettiva ed essere della batteria trasformata in someggiata.
    Quanto ai fregi con tondo pieno l' esperienza dice trattarsi o di reggimenti unici (tipo artiglieria a cavallo) o civili militarizzati e fin qui ci siamo ma che sappia io i reggimenti di artiglieria da montagna erano 3 e non uno solo, che poi ci fossero dei civili militarizzati o dei volontari nei suoi ranghi tutto può essere ma cosa ci fa un fregio che doveva essere scomparso da almeno 3 anni ricamato su telino di mobilitazione? che sia effettivamente il fregio delle batterie someggiate a cui volutamente non venne ricamato il numero per via della svariata provenienza delle batterie stesse che impediva di indicare con certezza l'esatto reggimento di provenienza??
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  6. #46
    Utente registrato L'avatar di mauro
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    705
    ciao
    Stavo andando a nanna quando mi son ricordato di questa foto... capperi, come si fa a dimenticare...
    si possono vedre due fregi per la someggiata con tondo nero e uno per l'art da mont. (1° rgt) montati su cappelli alpini!
    Immagine:

    27,59 KB

    Qui invece un fregio che pare della 12 o 17 someggiata...
    Immagine:

    41,42 KB

    Quanto al discorso della circolare per me è ovvio che si tratti del fregio con aquila in quanto la data è del 9 gennaio 1914 ed il fregio con aquila venne adottato il 13 giugno 1912. Non penso che il Mirabelli si riferisse a fregi a consumazione, quando si cita qualcosa sul GMU è logico che si intenda quello adottato ed in vigore... mah...
    ciao
    notte!
    Mauro

  7. #47
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Ahhh!! pazzesco!! Mauro il personaggio nelle foto è lo stesso il cappello pure pare infatti del 12° l'altro cappello in basso a dx ha il tondo pieno!! Foto simili smentiscono quanto asserito! evidentemente basta che avessero qualcosa in testa questi artiglieri e tutto andava bene! Qui il problema si complica ulteriormente!
    Fatto sta che nel 15 o 16 c'erano in giro fregi ricamati su telino che avrebbero dovuto essere scomparsi da 3 anni , probabilmente riciclati per l'artiglieria someggiata! ottimo, oltre erano pure in variante con numeri o con tondo pieno, assurdo sarà* un po un problema spiegarne l'arcano!
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

  8. #48
    Utente registrato L'avatar di mauro
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Messaggi
    705
    ciao lafitte
    Hai visto?!?!
    Comunque secondo me la someggiata aveva il cappello alpino mentre la il gruppo da montagna del 36° da campagna aveva il M.09, forse...[]
    Come promesso posto dei fregi verdi....

    La foto fa un po'.... in realtà* è meno "pollato" di quello che sembra

    27,51*KB

    Questi due fregi del 7° ed il cappello qui sotto (tranne il fregio del 2° rgt.) appartennero ad un' unica persona, un vero patito , pensa che tra le altre cose trovai 4 dico 4 mostrine sinistre TUTTE usate... quante giubbe aveva?? Oltre alle due che conosco...



    29,55*KB




    32,79*KB

  9. #49
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    771
    Eh eh.... qui in questo topic bisognerà* fare un copia incolla e fare pubblicare un libro o meglio una enciclopedia.
    Siete da paura, ribadisco il mio compiacimento per l'estrema competenza nonchè per i pezzi postati.
    Un abbraccio
    HANDE WEG VOM LAND TIROL

  10. #50
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    769
    Questo sono colpi non bassi ma bassissimi! Vedo che anche Mauro ha la voliera di casa ben nutrita! che dire accontentarsi? mai!!!! Queste sono bordate pesanti! Sono ferito ma non prono!
    Cerco "avidamente" copricapi italiani, soprattutto Alpini, ed austro-tedeschi fino al 1945 nonchè foto italiane e austriache della Zona Carnia, Alto Isonzo e occupazione austro tedesca del Friuli I° guerra mondiale, foto Alpini divisione Julia e occupazione tedesca Friuli fino al 1945.

Pagina 5 di 7 PrimaPrima ... 34567 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato