Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: Fucile 1842/53 Regno di Sardegna

  1. #1
    Moderatore L'avatar di icarus68
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    2,549

    Fucile 1842/53 Regno di Sardegna

    Premetto che l'arma che posto è regolarmente denunciata.

    Presento questo mio fucile di fabbricazione St. Etienne ma, dai marchi, in dotazione al Regno di Sardegna, presumo alla Guardia Nazionale od alle Civiche Guardie della Città di Torino, Capitale del Regno.

    Chiedo aiuto agli esperti d'armi -cosa che io non sono affatto- per una corretta identificazione dell'arma stessa (l'ho classificata Modele 1842/53 in base ad una mia ricerca sul web ma non ne ho l'assoluta certezza) ed il riconoscimento dell'Arma, Milizia o Forza Armata o di Polizia che l'avesse in dotazione.

    A parte la provenienza, ex collezione di armi Sardo-Piemontesi e Napoleoniche di un diplomatico ed ex Colonnello del R.E.I., le marchiature impresse sul calcio e sulla parte sx della culatta sono il Toro rampante coronato, simbolo della ex Capitale d'Italia, Torino.

    Grazie per l'aiuto!

    DSCN8933.JPG DSCN8934.JPG DSCN8938.JPG DSCN8956.JPG DSCN8943.JPG DSCN8937.JPG DSCN8942.JPG DSCN8945.JPG DSCN8946.JPG DSCN8947.JPG DSCN8951.JPG DSCN8955.JPG DSCN8952.JPG

    ...il sistema di scatto (medesimo modello, stesse marchiature sul calcio e sulla canna, ma diverso fabbricante sempre di St. Etienne)
    DSCN8964.JPG


  2. #2
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,794
    Icarus, tu non hai idea di quanto mi fai felice quando posti questi oggettini superbi!!!!!!!!!!!

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  3. #3
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,565
    Max.... una bella caghetta te l'ho augurata.... non mi chiamare mai quando ci sono queste occasioni!!!!

    Comunque complimenti per i gioielli!! Confermo che si tratta di un 1842/53.
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  4. #4
    Moderatore L'avatar di icarus68
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    2,549
    Grazie per l'identificazione del modello e per gli apprezzamenti.
    Per il resto...preparo i pannoloni... ;-)

    ....ad ogni modo è più di un anno che l'ho avuto in dono dalla nipote, assieme ad un altro ben più raro mod. 1774 da ufficiale del Regno di Sardegna e ad una rarissima mezza picca del primo 1700..

    Qualche idea del Corpo/servizio che l'aveva in dotazione?

  5. #5
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,794
    Icarus non devi dire così qualcuno potrebbe soffrire di cuore e rimanerci secco!!!!!!

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  6. #6
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,565
    Citazione Originariamente Scritto da squalone1976 Visualizza Messaggio
    Icarus non devi dire così qualcuno potrebbe soffrire di cuore e rimanerci secco!!!!!!

    ChM
    Quoto... nessuno mi ha mai donato qualcosa di vagamente somigliante a quello che hai postato....

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da icarus68 Visualizza Messaggio

    Qualche idea del Corpo/servizio che l'aveva in dotazione?
    Purtroppo no...
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    164
    Ciao,pur essendo stato usato dai "Piemontesi" non puo' essere considerato un'ordinanza piemontese.Lo stato sabaudo non mai adottato questo tipo di fucile a molla indietro. In varie epoche o acquisendo le armi degli statarelli annessi le redistribuiva o alla guardia Nazionale o alle seconde linee. Luciano

  8. #8
    Moderatore L'avatar di icarus68
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    2,549
    Grazie Luciano della precisazione.
    Il fatto che i marchi presenti sul calcio e sul ferro della canna rappresentino il Toro rampante coronato, come detto, mi hanno infatti indotto a propendere per l'ipotesi G.N. o una qualche milizia cittadina o alle Civiche Guardie - ipotesi che ritengo più probabile- In passato ho avuto modo di vedere due fucili identici a questo della G.N. i quali recavano il marchio sul calcio rotondo con la scritta "Guardia Nazionale" per esteso....Penso comunque che quest'arma rientri a pieno titolo nel tema collezionistico del suo originario proprietario, in quanto dotazione di un ente militare o paramilitare del regno Sardo Piemontese.

  9. #9
    Moderatore L'avatar di Furiere Maggiore
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    3,848
    ... si tratta di un "clone" d'epoca del modello 1842 d'ordinanza francese costruito a St. ETienne non dalla Reale Fabbrica ma da un costruttore privato. Non era d'ordinanza nell'esercito di Napoleone III in quanto manca il macaron, un inserto in legno duro fissato nel calcio, questo:

    IMG.jpg

    dovrebbe mancare, inoltre, l'indicazione del modello, inciso sulla codetta del vitone e sicuramente ha la canna liscia...

    Sono armi acquistate dal Piemonte in vista della guerra del '59 e che, una volta adottato il modello '60 come regolamentare, finirono per armare le G.N. oppure conservate nelle varie direzioni d'artiglieria per "ogni evenienza" e... armarono anche le camicie rosse del '66.

    Il fatto che il pezzo postato abbia il marchio della città di Torino (toro) e porta un numero "di matricola" lo fanno appartenere senz'altro alla G.N. della capitale subalpina...

    Cfr. i volumi di Lorain & Marquiset: Armes a fueu francaise modeles reglamentaires dai quali si evince che questo tipo di armi - qiuelle d'ordinanza francese non il "clone" postato - era così catalogato:

    - mod. 1842 (nato a canna liscia);
    - mod. 1842 T (nato a canna liscie e successivamente rigato);
    - mod. 1853 (nato direttamente a canna rigata).

    Saluti

    fm
    E' la somma che fa il totale.

  10. #10
    Moderatore L'avatar di Arturo A.
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    826
    Davvero bellissimo!

    Grazie per avercelo mostrato

    Un saluto,
    Arturo
    "Distruggere un album fotografico, disperdendo le fotografie nei quattro angoli della Terra, può essere paragonato ad un moderno incendio della Biblioteca di Alessandria."

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato