Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 22

Discussione: G.I.S. - Gruppo Intervento Speciale

  1. #1
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022

    G.I.S. - Gruppo Intervento Speciale

    Pochi giorni fa a San Piero a Grado (Pisa) si è svolta la Cerimonia per il 30° anno di fondazione del Gruppo Intervento Speciale dei Carabinieri -
    [attachment=0:1318fv1p]GISpatch.jpg[/attachment:1318fv1p]
    Cenni storici
    Il Gruppo di Intervento Speciale (G.I.S.) è stato istituito il 6 febbraio 1978, in piena emergenza terrorismo, per idea, impulso e direttiva dell'allora Ministro dell'Interno, On. Francesco Cossiga, che aveva visitato numerosi Paesi europei al fine di acquisire un'approfondita conoscenza dei rispettivi reparti speciali.
    L'evolversi, in quel periodo, di fenomeni terroristici e di forme di disturbo dell'ordine pubblico richiese la costituzione di un'apposita unità* per l'impiego in operazioni speciali anti-terrorismo e anti-guerriglia, con carabinieri tratti dall'allora Battaglione Carabinieri Paracadutisti "Tuscania" perché particolarmente addestrati ad intervenire nelle situazioni più rischiose anche in presenza d'ostaggi.
    Il Ministro degli Interni ordinò la creazione di quattro UN.I.S. (UNità* Interventi Speciali) che si sarebbero dovuti specializzare in anti-terrorismo da parte:
    1. della Marina Militare che dedicò un'aliquota del COMSUBIN (Comando Subacqueo Incursori);
    2. dell'Esercito che dedicò un'aliquota del 9° battaglione paracadutisti d'assalto Col Moschin (ora diventato reggimento);
    3. dei Carabinieri che attinsero dal 1° Battaglione Carabinieri Paracadutisti "TUSCANIA" (anch'esso diventato reggimento);
    4. della Polizia di Stato che specializzò ulteriormente alcuni reparti creati per appoggiare le azioni antiterrorismo di UCIGOS e dalla DIGOS.
    Le unità* delle Forze Armate sono specificatamente rivolte ad interventi in ambiti militari, quelle della Polizia di Stato all'ambito civile e di ordine pubblico mentre quelle dei Carabinieri possono operare in entrambi i casi.
    Da notare che mentre Marina Militare ed Esercito mantennero il personale UN.I.S all'interno dei loro reparti di origine, il Comando Generale dell' Arma dei Carabinieri (così come la Polizia di Stato con i NOCS) preferì istituire un nuovo gruppo autonomo denominato GIS, Gruppo Intervento Speciale.
    L'esordio pubblico dei GIS avvenne a Trani (Bari) nel 1980. Nel carcere scoppiò una rivolta capeggiata da terroristi. Sull'edificio cominciarono a volteggiare elicotteri dai quali si calarono velocemente uomini mascherati. Ripresero il controllo della prigione in pochi minuti nonostante i tanti cancelli saldati dai rivoltosi per ostacolare un intervento dall'esterno.

    Di stanza a Livorno, il G.I.S., che ha dimensioni contenute (livello Compagnia), dipende per l'impiego dal Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri ed è inquadrato nella 2^ Brigata Mobile.
    Attualmente fornisce anche un supporto altamente qualificato ai reparti territoriali in occasione d' importanti operazioni di polizia. Ancora oggi, tutti gli operatori del G.I.S. provengono dal I Reggimento Carabinieri Paracadutisti "Tuscania". Sono volontari, con età* non superiore ai trent'anni e con ottimi precedenti disciplinari.
    Le prove selettive per accedere al G.I.S. sono molto impegnative e constano anche di visite mediche e valutazioni psicoattitudinali finalizzate ad accertare la capacità* operativa in situazioni ad elevato stress fisico e psicologico.
    Chi supera le selezioni accede al "Corso per Operatore" del G.I.S., durante il quale si studiano varie discipline tra cui: tecniche di disarmo personale, tiro rapido discriminato con armi corte e lunghe, impiego esplosivi, alpinismo, tecnica di discesa rapida da pareti ed elicotteri, tecniche d'irruzione in edifici, impiego materiali speciali, tecniche di guardia del corpo, tecniche d'intervento su obiettivi particolari (autobus, aerei, treni).
    Superato il corso, l'operatore G.I.S. partecipa ad ulteriori corsi di specializzazione quali: operatore subacqueo, paracadutista con tecnica della caduta libera, tiratore scelto ed artificiere antisabotaggio.
    L'obiettivo perseguito da tale training intensivo è l'impiego di un elemento particolarmente selezionato, profondamente motivato e capace di distinguersi per tecnica, lucidità* ed equilibrio, specie in attività* coordinate per operazioni speciali.
    Il reparto, considerato di solito come "ultima ratio", ebbe il battesimo operativo il 29 dicembre 1980 quando fece irruzione nel supercarcere di Trani (BA), sgominando in modo estremamente rapido e incruento una rivolta di detenuti che avevano preso in ostaggio 18 Agenti di custodia.
    [attachment=8:1318fv1p]stemma1gis.jpg[/attachment:1318fv1p][attachment=7:1318fv1p]team1985.jpg[/attachment:1318fv1p]
    Fasi operative e principali operazioni

    L'attività* del Gis può essere suddivisa in sei fasi distinte: l'allarme, l'approntamento del personale, il trasferimento,
    lo schieramento del dispositivo, l'intervento, l'evacuazione.
    Dopo l'allarme, ordinato dalla Sala Operativa del Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri, l'approntamento del personale è strutturato su un sistema modulare: una prima aliquota di operatori è ad approntamento immediato, una seconda è operativa entro 3 ore, mentre l'intero reparto è attivabile entro 24 ore. E il trasferimento in zona d'impiego può essere effettuato con autovetture veloci e speciali, con elicotteri AB 412 dell'Elinucleo Carabinieri di Pisa, oppure con velivoli C 130 e G 222 della 46a Aerobrigata di stanza a Pisa.
    [attachment=4:1318fv1p]ab412.jpg[/attachment:1318fv1p]
    Principali operazioni conosciute - (diverse operazioni non vengono riportate agli organi di stampa)

    â?¢ 29.12.1980, Trani: intervento all'interno del Supercarcere con liberazione di ostaggi;
    â?¢ 25.8.1987, Porto Azzurro: intervento per sedare la rivolta nel Carcere di massima sicurezza;
    â?¢ 24.12.1989, LOCRI: cattura dello 'ndranghetista Strangio, nell'ambito delle attività* di indagine sul sequestro Casella;
    â?¢ 17.4.1990, Verona - Santa Margherita Ligure: liberazione della piccola Patrizia Tacchella, sequestrata da una banda di criminali;
    â?¢ 16.1.1995, Segrate: liberazione di Raffaele Alessi, tenuto in ostaggio da una coppia di albanesi;
    â?¢ 18.12.1999, al largo dell'Isola di Alicudi: operazione antidroga con cattura di una nave in movimento;
    â?¢ 7.6.2000, Torino: liberazione della giovane Rosa Laura Spadafora, sequestrata da una banda italo-albanese;
    â?¢ 10.6.2000, Torre Annunziata: cattura del camorrista latitante Ferdinando Cesarano;
    â?¢ 2.11.2000, Crotone: cattura della nave "Tiride", che trasportava tre tonnellate di hascisc, e arresto dell'equipaggio;
    â?¢ 9/10.12.2001, Platì: cattura del latitante Barbaro Giuseppe, capo dell'omonima cosca di Platì;
    â?¢ 25.3.2002, Kabul (Afghanistan): operazione "Corona". Scorta all'ex re afgano che rientra in patria;
    â?¢ 27.03.2002,Strangoli Marina: arresto del latitante Iona Guirino e di due fiancheggiatori;
    â?¢ 30.11.2002, Ostia: cattura del pericoloso latitante tunisino Faid Isa Kamalfa, asserragliato in una villetta;
    â?¢ 3/14.11.2003. Platì: cattura, nell'ambito dell'operazione "Marine", di due pluripregiudicati, elementi di spicco delle famiglie mafiose dominanti di Platì;
    â?¢ 17.11.2003. Rosarno: cattura, nell'ambito dell'operazione "Bosco Selvaggio" di un pericoloso affiliato alla 'ndrangheta;
    â?¢ agosto 2003, Nassirya (Iraq): l'aliquota del GIS inquadrata nel Reggimento MSU ha compiuto numerose operazioni antiterrorismo, che hanno portato finora alla cattura di due criminali di guerra, al fermo di numerosi sospettati di atti terroristici ed al sequestro di ingenti quantitativi di armi, munizioni ed esplosivi.
    â?¢ 28 giugno 2005, Bogogno, Novara: blitz notturno per catturare Angelo Sacco, che nella giornata precedente aveva ucciso a colpi di fucile 3 persone e ferite altre 8.
    â?¢ febbraio 2006, sicurezza durante le olimpiadi invernali di Torino
    â?¢ 22 agosto 2008, operazione antidroga a Poggiomarino contro i narcotrafficanti della camorra. Sequestrati 100 chili di cocaina purissima.
    [attachment=1:1318fv1p]gis-ladder.jpg[/attachment:1318fv1p]
    Compiti e Missioni

    Il Ministero della Difesa impiega i GIS per la liberazione di ostaggi da aerei, navi, treni, autobus ed edifici. Li chiama anche per proteggere obiettivi sensibili da attacchi terroristici o criminali e per garantire la sorveglianza e la sicurezza in occasione di eventi ad alto rischio.
    I GIS sono impiegati dal Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri per assicurare la sicurezza a personalità* minacciate o per coadiuvare le unità* territoriali in situazioni di crisi come rapimenti e cattura di criminali, latitanti o evasi pericolosi. Essendo Carabinieri, inoltre, sono dispiegati fuori dall'Italia in occasione di interventi internazionali di peace keeping/enforcing per condurre operazioni di antiterrorismo o per la protezione di cittadini o interessi italiani.
    Occasionalmente sono incaricati anche dell'addestramento di personale di polizie estere.
    A partire dal 2004, il Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri, ha promosso il Gruppo d'Intervento Speciale, da unità* controterrorismo a vera e propria forza speciale, enfatizzando maggiormente la preparazione per i dispiegamenti all'estero. In forza di ciò, l'attivazione dell'unità* per operazioni fuori area potrà* essere richiesta direttamente dal CO.F.S. (Comando Forze Speciali Interarma), con sede presso l'ex aeroporto di Centocelle (Roma)..

    Addestramento

    Minimo 2 anni di permanenza nel "Reggimento Tuscania".
    Corso base:
    â?¢ Esercizi fisici ed arti marziali: oltre ad un intenso esercizio fisico, i candidati apprendono le arti marziali (soprattutto Jujitsu, Kung-fu Wu-shu e Boxe tailandese) per disarmare, immobilizzare e, in generale, poter fronteggiare combattimenti corpo a corpo senza l'impiego di armi da fuoco.
    â?¢ Esplosivi: costruzione, impiego e disinnesco di ordigni esplosivi.
    â?¢ Armi da fuoco: uso di armi da fuoco lunghe e corte (pistole, pistole mitragliatrici, mitragliette, mitragliatrici, fucili, fucili d'assalto e fucili di precisione), scelta del tipo di arma e di munizionamento in funzione dello scenario operativo.
    â?¢ Equipaggiamenti speciali: uso di apparati elettronici di sorveglianza quali visori notturni, telecamere a fibra ottica, microfoni,... oltre a strumenti meccanici di intrusione quali quelli utilizzati per lo sfondamento di porte.
    â?¢ Tecniche di irruzione: modalità* di irruzione in edifici, veicoli, aeromobili,...
    â?¢ Tecniche di arrampicata e discesa: arrampicata in diverse situazioni utilizzando corde, scale,... oltre che l'utilizzo della fast rope per la discesa rapida da edifici o elicotteri
    â?¢ Tecniche fotografiche: tecniche di base di fotografia e uso di macchine fotografiche, videocamere, apparecchiature per la registrazione termica ed agli infrarossi, elaborazione di immagini,... Chi sarà* assegnato alla sezione degli esploratori/ricognitori approfondirà* ulteriormente queste nozioni.
    â?¢ Valutazione degli obiettivi: raccolta di informazioni utili per la pianificazione di un'azione quali la robustezza ed il tipo di materiali di porte, finestre e strutture.
    â?¢ Tiro: esercitazione al tiro soprattutto contro obiettivi statici utilizzando sia un sistema noto come FATS (FireArm Training System), un sistema laser interattivo che proietta su uno schermo immagini e registra tutte le reazioni dell'allievo, sia prove di fuoco con munizionamento reale.
    â?¢ Attività* di polizia: tecniche di arresto.
    â?¢ Inglese
    â?¢ Protezione VIP sia da presso che a distanza.
    â?¢ Primo soccorso
    Corso specialistico:
    â?¢ Tiro avanzato: tiro contro obiettivi in movimento ed in presenza di ostaggi per apprendere a discriminare tra individui ostili o innocenti in frazioni di secondo; tiro da posizioni difficili e con entrambe le mani, sia da soli che in squadra utilizzando munizionamento reale.
    â?¢ Tiratori scelti: frequentati solo dai candidati della sezione esplorazione, ricognizione e tiratori scelti per apprendere il tiro di precisione e contro cecchini, le tecniche di occultamento e camuffaggio, il fuoco coordinato e l'uso di diversi tipi di armamento e mirini. Per il fuoco coordinato tra più tiratori si addestrano all'uso del sistema Sincrofire che consente al responsabile dell'azione di vedere quanto viene inquadrato dai singoli tiratori e di comandare il fuoco simultaneo.
    â?¢ Tecniche avanzate con esplosivi: uso di esplosivi in presenza di ostaggi, caratteristiche e scelta degli esplosivi e della quantità* e modalità* di impiego per minimizzare i danni collaterali. Uso di gas e loro impiego con granate da 40 mm.
    â?¢ Sci ed arrampicata: frequentato presso il Centro Alpino dei Carabinieri a Selva di Val Gardena e nella scuola degli Alpini ad Aosta.
    â?¢ Guida veloce: tecniche di guida difensiva ed offensiva.
    â?¢ Nuoto e assalto anfibio: frequentato presso il Centro Sub dei Carabinieri di Genova-Voltri, quindi presso i COMSUBIN della Marina Militare per apprendere tecniche di ricognizione, avvicinamento, assalto e combattimento anfibio, oltre che l'uso di equipaggiamenti per sub, motoscafi e gommoni.
    â?¢ Infrastrutture: vengono studiati edifici, treni, aerei, autobus, che caratterizzano i possibili teatri di impiego. A questo scopo i GIS hanno un archivio molto dettagliato di obiettivi sensibili quali ambasciate, edifici pubblici, industrie, oltre che specifici modelli simulacri di veicoli ed aeromobili con cui addestrarsi.
    â?¢ Tattiche di guerriglia e contro-guerriglia: per apprendere le tecniche comunemente utilizzate dai terroristi quali imboscate, contro-imboscate, neutralizzazione di oppositori, combattimento in aree urbane.
    â?¢ Assalto ad aeromobili: I GIS sono la principale unità* di assalto ad aeromobili in Italia. Mensilmente (ma forse anche ogni due settimane) conducono esercitazioni specifiche con simulacri a grandezza naturale per apprendere e perfezionare l'uso di esplosivo ed altre tecniche per lo sfondamento dei portelloni, scale telescopiche, sensori termici ed altri strumenti e tecniche applicabili in quelle situazioni.
    Entrati a far parte della forza effettiva dei GIS, l'addestramento è quotidiano e le loro capacità* sono perfezionate grazie a continui rapporti di collaborazione con reparti militari anche stranieri.
    [attachment=6:1318fv1p]teamgis.jpg[/attachment:1318fv1p]
    Armi

    I GIS hanno in dotazione armi ed altri dispositivi molto sofisticati e in continuo sviluppo, elencarli tutti ci vorrebbero diverse pagine - metto solo una piccolissima lista :

    Le armi più comuni sono Beretta 92FS e Heckler & Koch HK MP5 (nelle versioni A5, SD3 e KA4), ma usano anche Beretta M12, Steyr TMP, Smith & Wesson S&W Patrolman 357 Magnum.
    Fucili a pompa utilizzano Franchi SPAS-12, SPAS-15 e PA3.
    Beretta SCP 70/90 e Steyr AUG.
    Gli M82 Barret sono invece utilizzati per colpire obiettivi a lunga distanza o molto protetti.
    I tiratori hanno in dotazione anche Mauser 86SR e HK PSG1 equipaggiati con un sistema Syncrofire che fa sparare tutti i fucili controllati simultaneamente.
    Su tutte queste armi possono essere installati vari modelli di visori laser o ad infrarossi, visori notturni, silenziatori e mirini telescopici.
    Oltre alle armi da fuoco, in dotazione hanno molti attrezzi progettati dagli stessi GIS sulla scorta delle varie esperienze., scale, scudi antiproiettile di grandi e piccole dimensioni, asce di diverse dimensioni e forbicioni a pila lunghi più di mezzo metro per troncare tondini di ferro di varie misure.
    Per quanto riguarda la divisa, quella normalmente utilizzata è blu scuro (in dotazione vi sono anche diversi tipi di mimetiche) costruite in materiali ignifughi ed isolanti e completata con vari riforzi (ginocchiere, gomitiere ecc.), diversi tipi di caschi e giubbotti antiproiettili. Per comunicare tra loro utilizzano laringofoni e cuffie.
    In totale l'equipaggiamento indossato dai GIS in azione si aggira sui 30kg.

    Fonte Comando Generale Arma Carabinieri/GIS/WP
    [attachment=5:1318fv1p]teamGis2003.jpg[/attachment:1318fv1p][attachment=3:1318fv1p]gis.jpg[/attachment:1318fv1p][attachment=2:1318fv1p]gis1.jpg[/attachment:1318fv1p]
    Video da Speciale TG1
    http://www.specwarfare.it/sito/multimed ... %20TG1.wmv
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,022

    Re: G.I.S. - Gruppo Intervento Speciale

    Molto interessante, ottimo lavoro. Bello anche il video del tg1, anche su youtube ce ne sono di carini.

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: G.I.S. - Gruppo Intervento Speciale

    Ottimo lavoro Gigi.
    Anch'io pochi giorni fa ho visto un servizio e,se non era per il cronista,sarebbe stato eccezionale

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: G.I.S. - Gruppo Intervento Speciale

    Davvero interessante questo topic, spiegato molto bene.
    Interessante anche il link.
    Avevo visto anch'io il servizio tv e concordo con Giancarlo.
    luciano

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: G.I.S. - Gruppo Intervento Speciale

    Spettacolare, Viper 4!!! Domanda: sarebbero l' omologo degli S.W.A.T. Americani?
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  6. #6
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022

    Re: G.I.S. - Gruppo Intervento Speciale

    S.W.A.T Special Weapons And Tactics (in origine Special Weapons Assault Team), sono reparti scelti presenti in molti dipartimenti di polizia statunitensi. Queste unità* vengono impiegate per compiere operazioni ad alto rischio, come arresti di importanti criminali, prevenzione di attacchi terroristici e scontri a fuoco con criminali. Nella maggior parte dei casi, però, il salvataggio degli ostaggi è un compito che spetta all'Hostage Rescue Team (HRT) dell'FBI, in quanto il sequestro di persona negli Stati Uniti d'America è un reato federale.

    Consiglio di vedere questo bel filmato
    Video da Speciale TG1
    http://www.specwarfare.it/sito/multimed ... %20TG1.wmv
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: G.I.S. - Gruppo Intervento Speciale

    Grazie della spiegazione, Viper 4!!! Preciso e puntuale come sempre!!!
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Puglia
    Messaggi
    19

    Re: G.I.S. - Gruppo Intervento Speciale

    ottimo lavoro ma vorrei aggiungere
    che sull'ultimo numero di RAITS
    c'è un articolo
    interessante riguardante l'addestramento e l'imminente aggiunta del basco verde al posto del normale basco rosso dei parà*.
    Questo per paragonare il nostro corpo di forze speciali a tutte le altre forze speciali del mondo come: i Green Beret, les Boinas Verdes e la Legion Etrangere.

    questo a parere mio è impossibile perché i nomi e volti del gis devono rimanere nascosti
    quindi con un basco verde con la fiamma dei carabinieri diventerebbero riconoscibili quindi non ha molto senso
    [center:33qrexpc]emanuele[/center:33qrexpc]
    [center:33qrexpc]sarò anche giovane ma ne capisco di miliatria[/center:33qrexpc]

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di silent brother
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Emilia Romagna - Modena
    Messaggi
    5,286

    Re: G.I.S. - Gruppo Intervento Speciale

    Un topic interessante e affascinante!
    Non facile da integrare un topic come questo, ci provo postando la mia piccola collezione di calendari, dal 2003 al 2008.

    [attachment=0:bjnbvjwt]Immagine 014.jpg[/attachment:bjnbvjwt]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    DANIELE
    "Ad unum pro civibus vigilantes"

  10. #10
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022

    Re: G.I.S. - Gruppo Intervento Speciale

    silent brother vedo che hai amici che ti pensano spesso.. complimenti un'integrazione azzeccata.. se hai la possibilità* di mettere qualche foto incisiva presente all'interno dei calendari te ne sarei grato.. ciao Viper 4
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato