Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Gladii ricamati a macchina

  1. #1
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Gladii ricamati a macchina

    Sapevo che il R.E. adottò le stellette ricamate a macchina su tela GV e queste furono usate massimamente su uniformi di fatica, cappotti e sahariane (si tratta dello stesso disegno usato nel dopoguerra sulle mimetiche m.29 e verdi).
    Ma quanto alla rsi gli unici gladii non metallici che ho visto sono quelli ricamati in canuttiglia su tessuto.
    Oggi invece mi è stato offerta (con fare cospiratorio e probibizione di fotografarne) ad un prezzo esorbitante una striscia di 4 gladii ricamati a macchina su tela bigia come quella delle uniformi da fatica.
    La tela sembra buona, i gladii, delle dimensioni di quelli da cappotto sono in nero. Quello che mi fa dubitare è che il filo del ricamo sembra sintetico e sul retro è molto lucido. E' un falsone?
    Qualcuno di voi ha in collezione o conosce roba simile? Grazie.
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  2. #2
    Moderatore L'avatar di hulk50
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    TORTONA(ALESSANDRIA)
    Messaggi
    1,804

    Re: Gladii ricamati a macchina

    le stellette ricamate a macchina ,se non erro,erano bianche su fondo nero.
    io e il mio alter ego abbiamo in produzione fregi ricamati da un ricamificio industriale,utilizzando a volte stoffa originale.

    trovare divise smostreggiate e rifare dei ricami moderni su stoffa originale ci vuole un attimo!

    già il fatto di non poter postare le foto e il prezzo (da quello che ho capito non certo NAZIONAL POPOLARE) ......,diciamo che è una GROSSA PULCE NELL'ORECCHIO!
    .....IO SONO E SARO' SEMPRE TUO AMICO! LUNGA VITA E PROSPERITA'!

  3. #3
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Re: Gladii ricamati a macchina

    Già Hulk, e poi quel filo "sintetico" mi puzza molto, anche se la persona in questione è un libraio e dice di averli trovati dentro un vecchio libro... comunque x quanto ne chiede potrei portarmi a casa 2 scudetti X^ originali - tanto per darti una idea.
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    dove non sarei mai finito se fosse dipeso solo da me
    Messaggi
    695

    Re: Gladii ricamati a macchina

    Citazione Originariamente Scritto da Il Cav.
    Già Hulk, e poi quel filo "sintetico" mi puzza molto, anche se la persona in questione è un libraio e dice di averli trovati dentro un vecchio libro... comunque x quanto ne chiede potrei portarmi a casa 2 scudetti X^ originali - tanto per darti una idea.
    Una versione del gladio da colletto interessante e curiosa di cui non sapevo, nemmeno per "sentito dire". Essa é plausibile, anche teoricamente ed a prescindere dal fatto che tu abbia visto questi gladi in "carne ed ossa".
    Ma non ti sento molto sicuro sulla qualità del filo (sintetico piuttosto che naturale o , più verosimilmente, artificiale). Se di rayon si tratta, il fatto che sia lucido é assolutamente normale e caratteristico. Si chiama seta artificiale proprio perché ha aspetto e lucentezza serici.
    Non mi stupisce che il venditore dica di averli trovati dentro un vecchio libro (il che é possibilissimo e logico rispetto alla mercanzia he tratta), né che ti abbia impedito di fotografarli. Forse voleva tutelare il diritto alla riservatezza dei gladi, interpretando in maniera estensiva, il Codice della Privacy, o pensava di poter pubblicare chissà quale scoop fotografico. Quest'ultimo é un atteggiamento in cui s'imbatte frequentemente chiunque operi nella pubblicistica specializzata: militaria, arti minori, filatelia o numismatica che siano.
    Conclusione: se tanto ti dà tanto, meglio che ti porti a casa i 2 scudetti Decima.
    MP

  5. #5
    Moderatore L'avatar di hulk50
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    TORTONA(ALESSANDRIA)
    Messaggi
    1,804

    Re: Gladii ricamati a macchina

    Citazione Originariamente Scritto da MarcoPennisi
    Citazione Originariamente Scritto da Il Cav.
    Già Hulk, e poi quel filo "sintetico" mi puzza molto, anche se la persona in questione è un libraio e dice di averli trovati dentro un vecchio libro... comunque x quanto ne chiede potrei portarmi a casa 2 scudetti X^ originali - tanto per darti una idea.
    Una versione del gladio da colletto interessante e curiosa di cui non sapevo, nemmeno per "sentito dire". Essa é plausibile, anche teoricamente ed a prescindere dal fatto che tu abbia visto questi gladi in "carne ed ossa".
    Ma non ti sento molto sicuro sulla qualità del filo (sintetico piuttosto che naturale o , più verosimilmente, artificiale). Se di rayon si tratta, il fatto che sia lucido é assolutamente normale e caratteristico. Si chiama seta artificiale proprio perché ha aspetto e lucentezza serici.
    Non mi stupisce che il venditore dica di averli trovati dentro un vecchio libro (il che é possibilissimo e logico rispetto alla mercanzia he tratta), né che ti abbia impedito di fotografarli. Forse voleva tutelare il diritto alla riservatezza dei gladi, interpretando in maniera estensiva, il Codice della Privacy, o pensava di poter pubblicare chissà quale scoop fotografico. Quest'ultimo é un atteggiamento in cui s'imbatte frequentemente chiunque operi nella pubblicistica specializzata: militaria, arti minori, filatelia o numismatica che siano.
    Conclusione: se tanto ti dà tanto, meglio che ti porti a casa i 2 scudetti Decima.
    MP
    .....IO SONO E SARO' SEMPRE TUO AMICO! LUNGA VITA E PROSPERITA'!

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato