Pagina 12 di 19 PrimaPrima ... 21011121314 ... UltimaUltima
Risultati da 111 a 120 di 187

Discussione: Glisenti 1910

  1. #111
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: Glisenti

    Hei, buone le nocciòle!

    Interessantissima la vostra disà*nima sulla Glisenti, l'ho seguita fino ad adesso con estrema attenzione valutando i pareri in tutti gli interventi. Devo innanzitutto fare i complimenti per come la diatriba sul conveniente o meno si sia mantenuta nei limiti della discussione appassionata fra amici ( ) e poi faccio anche le mie riflessioni...
    Non conosco direttamente la 910 in quanto ho avuto fra le mani solo le minuterie, l'otturatore ed il caricatore. E' stato proprio questo pezzo ad affascinarmi, come meccanico di precisione non potevo rimanere insensibile ad un simile piccolo capolavoro di fabbricazione! Anche l'otturatore non è da meno e pensare che all'epoca di fresatrici CNC non ne esistevano neanche nei sogni... Mi viene da pensare che sia una prova di tecnologia e perizia estema che faceva la sua bella figura al fianco degli Ufficiali, però condivido il pensiero di Artù sulla destinazione d'uso di un simile prodotto.
    Un conto è che sia ben realizzata e precisa un'altro è se è impiegata nel giusto contesto. Per fare un paragone, una splendida Ferrari ci starebbe maluccio con un'aratro a rimorchio...
    Nella progettazione di un oggetto, qualsiasi oggetto, deve essere sempre nella mente di chi disegna la destinazione e l'uso che ne verrà* fatto. In questo caso i principi da seguire sono "munizione adatta al lavoro", "affidabilità*", "facilità* di manutenzione", "velocità* e praticità* di fabbricazione", durata nel tempo"; da affrontare nella sequenza data.
    Provate a valutare le armi da guerra con queste regole e potrete stilare una classifica fra quelle adottate dai vari paesi.

    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  2. #112
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    45

    Re: Glisenti

    Caro Centerfire, certamente era costosa !
    Ma la P.08, la Steyr 07, la stessa Mod 1911 non costava poco.
    Come ho detto era un'arma molto ben fatta (e funzionante !!) al fianco di Ufficiali di una Nazione che voleva sentirsi prestigiosa. Mi fa piacere che la discussione ti sia piaciuta. è piaciuta anche a me.
    Cordiali saluti
    Giuliano

  3. #113
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    638

    Re: Glisenti

    smontami una Steyr 07 sul campo di battaglia o, peggio, una Frommer Stop
    quì concordo in pieno....soprattutto per la Frommer!!! anche se per me la Steyr era più robusta e la Frommer più compatta ma, effettivamente, come arma in generale stiamo lì...diciamo che erano belle complicate tutte e tre!

    S&W M1917 in 45ACP che spara palle come nocciole
    Bello!!!! I revolver S&W sono la mia passione!

    Un conto è che sia ben realizzata e precisa un'altro è se è impiegata nel giusto contesto
    è prorpio questo, secondo me , il problema della Glisenti...

    Un saluto a tutti
    Andrea
    The blade

  4. #114
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100

    Re: Glisenti

    Per cercare di essere obiettivo devo anche dire che la M1910 è figlia del suo tempo, cioè pre WWI quando nessuno immaginava lo schifo della guerra di trincea ma solo pulite cariche di cavalleria e di fanteria all'assalto di corsa, tutte cose che si facevano col bel tempo e non col fango e la neve. La prima guerra di trincea è stata la guerra di secessione americana, ma pochi hanno capito che sarebbe stato il modello del futuro. Non solo, l'automatica era appannaggio di pochi e specificatamente della cavalleria (vedi la Steyr M1907 con la sua extra corsa d'armanento del percussore) dato che ricaricare un revolver stando in sella è un pò difficile visto che occupa entrambe le mani per troppo tempo. Per lo stesso utilizzo era stato pensato lo sgancio del caricatore a bottone che appunto non richiede due mani (come invece la Glisenti). Di conseguenza anche il costo non era un grosso problema trattandosi di quantitativi in gioco relativamente modesti. Gli altri si arrangiassero con un Bodeo da quattro soldi.
    Resta il fatto che la M1910 è ottimamente eseguita ma malamente progettata e peggio "munizionata". Una potenza "minore", che cioè non ha una gran forza commerciale, deve obbligatoriamente adottare una cartuccia straniera possibilmente di larga diffusione. In questo modo se il paese produttore è amico in caso di bisogno te la vende a buon prezzo mentre se nemico la puoi avere come preda bellica. Semplice no? Che bello pensare ai nostri che scaricano le cartucce tedesche col martello cinetico e ci levano un pò di polvere.

  5. #115
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    45

    Re: Glisenti

    Carissimo Artu44,
    sono d'accordo con te. La Glisenti è figlia del suo tempo. Però rimango della mia idea, cioè non la ritengo malamente progettata; fra l'altro il caricatore della Glisenti si toglie premendo un pulsante sull'impugnatura a sinistra.
    Nella Brixia, diversamente, occorrono due mani in quanto bisogna premere una molla posta in basso sulla faccia posteriore del caricatore. Forse perchè la Brixia era prevista per la Marina in sostituzione della Mauser 1899. Vedi che, considerando con obbiettività*; la Glisenti era ottimamente costruita e ben progettata.
    Tieni presente, poi, che la Steyr Mod.07, come la Mod 11, necessitavano dell'uso di due mani, essendo dotate dinserbatoio fisso da caricarsi in lastrine.
    Una finezza della Mod.07 era il fatto che, per eseguire il tiro mirato, si tirava il grilletto fino ad un certo punto quandi sentiva un leggero scatto. A questo punto si poteva effettuare la mira di precisione e, tirando il grilletto con una leggera pressione, il colpo partiva.
    Per quanto riguarda il munizionamento della Glisenti, ti ricordo che la pressione era eguale a quella della Cartuccia cal 9 Steyr ma erano maggiori il peso del proiettile (8 gr. per la Glisenti > 7,54 per la Steyr) addirittura la velocità* del proiettile (365 m/s per la Glisenti > 340 per la Steyr) e l'energia (Kgm 54 per la Glisenti a fronte di soli 44 Kgm per la Steyr) erano maggiori.
    Certamente il calibro 7,65 Browning impiegato nella Beretta Mod. 1915 non era paragonabile al 9 Glisenti.
    Cordialissimi saluti
    Giuliano

  6. #116
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100

    Re: Glisenti

    Scusa Giuliano, sei certo delle caratteristiche delle due munizioni? Nel senso che sei riuscito a trovare le tabelle dei caricamenti originali (io le mie non le ho sotto mano) ho hai guardato su qualche catalogo di oggi. Te lo chiedo perchè a memoria ricordavo che il 9 steyr fosse "quasi" sovrapponibile al 9 para mentre il 9 glisenti ovviamente no. Fra l'altro non avrei detto meanche che la palletta conica del nostro fosse più pesante dell'austriaco.
    Giracchiando sul web ho trovato 290m/s per il Glisenti e 340 m/s per lo Steyr.

  7. #117
    Utente registrato L'avatar di Artmont
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    Friuli
    Messaggi
    350

    Re: Glisenti

    Sto leggendo con interesse questa discussione.
    Per quanto riguarda le munizioni in cal 9 glisenti, (e anche le 9 steyr), c'è qualcosa in questo sito, che si chiama
    WORLD WAR...
    http://www.milistory.net/sito/munizioni/i ... 9-glisenti
    http://www.milistory.net/sito/munizioni/i ... x-23-steyr
    Non c'è scritta la velocità* iniziale, ma considerata la carica di polvere (anche se non ne conosciamo le caratteristiche) la 9 steyr dovrebbe essere superiore.

  8. #118
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    45

    Re: Glisenti

    Ho preso i dati dal Catalogo Fiocchi Edizione per il Centenario della Ditta nel 1976.
    Saluti
    Giuliano

  9. #119
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100

    Re: Glisenti

    Citazione Originariamente Scritto da Giuliano Alfinito
    Ho preso i dati dal Catalogo Fiocchi Edizione per il Centenario della Ditta nel 1976.
    Saluti
    Giuliano
    Allora credo proprio che la Fiocchi sia stata giustamente prudente con le vecchie Steyr. Strano che a maggior ragione non lo sia stata con le glisenti.

  10. #120
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    liguria
    Messaggi
    1,100

    Re: Glisenti

    Trovate tabelle:
    http://yarchive.net/gun/ammo/cartridge_table.html

    come sospettavo i dati sono: glisenti 124 - 1050 - 304 e steyr 115 - 1200 - 370
    dove il primo numero è il peso palla in grani, il secondo è la velocità* alla bocca in piedi al secondo e il terzo l'energia alla bocca in libbre per piede.

Pagina 12 di 19 PrimaPrima ... 21011121314 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato