Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 40

Discussione: Grazie Hermada

  1. #21
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Friuli-Venezia Giulia (Gradisca d'Isonzo)
    Messaggi
    358

    Re: Grazie Hermada

    Citazione Originariamente Scritto da plinio
    Ciao Lux e complimenti.
    Mio padre era orefice e con anelli sporchi o incrostati faceva così:
    scaldava l'anello col cannello (piccola fiamma ossidrica) fino a farlo diventare rosso, bruciando così lo sporco, senza esporre i brillantini direttamente alla fiamma (non bruciano ma se sono sintetici, cioè zirconi, si sciolgono), dopodichè con le pinzette lo si immerge in una soluzione di acqua e acido solforico, che provvede a sciogliere le ultime tracce di sporco.
    Puoi rivolgerti a qualunque orafo/orefice, se non è troppo giovane è meglio perchè quelli della nuova scuola tendono ad usare una soluzione diversa o a lucidarli direttamente senza pulirli.
    Se capiti a Trieste posso accompagnarti da qualcuno di loro.
    Plinio
    Grazie mille Plinio, però al momento concordo con Bkg.
    Ha ancora parecchie concrezioni (farò delle foto migliori, prometto), ma se lo ripulisco troppo poi chi mi crede che l'ho trovato ?
    audaces fortuna iuvat

    [hiddenlink:1fv1f2vd]http://caffettiere.blogspot.com/[/hiddenlink:1fv1f2vd]

  2. #22
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Friuli-Venezia Giulia (Gradisca d'Isonzo)
    Messaggi
    358

    Re: Grazie Hermada

    Citazione Originariamente Scritto da savoia1948
    ...io tornerei sul posto e slaverei tutto il terriccio immediatamente vicino al ritrovamento dell'anello, sono convinto che ci troverai la terza pietruzza, complimenti bel colpo, Ciao Sal
    rientrando a casa ho pensato la stessa cosa. e mi sono adirato per non averci pensato subito.
    il fatto è che abbiamo lasciato in zona una 20ina di buche (ben ricoperte).
    e chi lo ritrova il posto????
    audaces fortuna iuvat

    [hiddenlink:1fv1f2vd]http://caffettiere.blogspot.com/[/hiddenlink:1fv1f2vd]

  3. #23
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Friuli-Venezia Giulia (Gradisca d'Isonzo)
    Messaggi
    358

    Re: Grazie Hermada

    Citazione Originariamente Scritto da leon1949
    bel colpo resta sul posto
    sono molto metodico...
    L'Attila del metal .
    audaces fortuna iuvat

    [hiddenlink:1fv1f2vd]http://caffettiere.blogspot.com/[/hiddenlink:1fv1f2vd]

  4. #24
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Grazie Hermada

    Come dice Plinio, lo porterei a far vedere ad un orafo e se lo consiglia lo farei pulire...saprà* lui il metodo da adottare.
    I zinconi erano già* stati inventati 100 anni fà*?
    Noto che riguardo i ritrovamenti c'è la tendenza a considerare le incrostazioni e lo sporco sinonimo di antico e originale (magari a scapito della leggibilità* del pezzo) e repelle l'idea di riportare un reperto allo stato di conservazione che ancora mantiene!
    Non sono dello stesso avviso; forse i bronzi di Riace non sarebbero tali (intendo di fama) se fossero stati lasciati più o meno nelle stesse condizioni nelle quali si trovavano al momento del recupero!
    Poi, certo, anche questo rientra tra le valutazioni personali.

  5. #25
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    2,060

    Re: Grazie Hermada

    Citazione Originariamente Scritto da Peo
    Come dice Plinio, lo porterei a far vedere ad un orafo e se lo consiglia lo farei pulire...saprà* lui il metodo da adottare.
    I zinconi erano già* stati inventati 100 anni fà*?
    Noto che riguardo i ritrovamenti c'è la tendenza a considerare le incrostazioni e lo sporco sinonimo di antico e originale (magari a scapito della leggibilità* del pezzo) e repelle l'idea di riportare un reperto allo stato di conservazione che ancora mantiene!
    Non sono dello stesso avviso; forse i bronzi di Riace non sarebbero tali (intendo di fama) se fossero stati lasciati più o meno nelle stesse condizioni nelle quali si trovavano al momento del recupero!
    Poi, certo, anche questo rientra tra le valutazioni personali.
    ciao Michele,
    posto che ogni ricercatore è libero di pulire quanto più gli aggrada un oggetto, è ovvio che i commenti su un forum esprimono delle opinioni,non dei dogmi.
    Negli anni ho visto tantissimi "restauri" fatti da dilettanti (in senso stretto del termine) finiti malissimo. Ecco perchè il miglior consiglio resta quello di una buona immersione in acqua distillata e spazzolate leggere, senza l'uso di prodotto alcuno.
    Nei forums specializzati capita di leggere i consigli più diversi; in alcuni casi i risultati sono ottimi, ma quasi sempre dietro c'è una mano esperta e una buona conoscenza dei materiali su cui si va ad operare e di quello che si vuole ottenere. Te lo dico perchè ci sono passato; come tutti ho fatto i miei esperimenti (i bossoli almeno per questo sono molto utili) ed alla fine mi sono fatto una certa esperienza su come intervenire, a seconda dei tipi di metalli.
    Il consiglio di Plinio è ottimo (tanto che l'ho salvato come testo), ma lo utilizzerei magari su un anello ritrovato in un cassetto o da un robivecchi, non su uno che è rimasto nel terreno per così tanti anni.
    I bronzi di Riace sono stati infine restaurati da professionisti, con lavori che son durati mesi e con strumenti e prodotti specifici.
    Bkg

  6. #26
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Trieste
    Messaggi
    1,374

    Re: Grazie Hermada

    Dipende da quello che se ne vuole fare: lasciarlo in condizioni di scavo, ripulirlo superficialmente, o cercare di riportarlo allo stadio iniziale.
    Memore dei trascorsi paterni ho voluto suggerirvi un procedimento che probabilmente non tutti conoscevate; dopo se lo vuoi applicare al tuo anello della prima comunione, a quello del nonno o a quello da scavo la scelta è tua, e nessuno te la può sindacare.
    Ricordo che una volta con questo sistema riuscimmo a recuperare un anello trovato a Barcola, il risultato non era da banco del gioielliere, ma vedere che da un grumo di metallo misto a sporcizia e altro ne venne fuori un gioiellino lavorato dà* ancora soddisfazione a ripensarci.
    La soluzione molto diluita mi raccomando, 1/4 o meno di acido, altrimenti ci si può far del male alle mani.
    Plinio

  7. #27
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324

    Re: Grazie Hermada

    Io dico sempre che c'è tutto il tempo che vuoi per rovinare un pezzo: per un intervento shock, non c'è urgenza... puoi farlo sempre domani e poi domani e domani ancora...
    La mia filosofia è: "Se vuoi, lo puoi pure mettere sotto le rotaie di un treno... domani, però."
    Al contrario, una volta rovinato... non si torna mai indietro... quindi... calma e gesso...
    Puoi effettuare pulizia a più riprese, ciascuna leggermente più drastica della precedente. Con pazienza. Se non hai pazienza oggi... mettilo in un cassetto e tiralo fuori solo quando ne avrai a sufficienza.
    Se è oro è inalterabile ed inattaccabile dagli acidi e una temperatura di circa 100° centigradi non gli farà* certo male.
    Qualsiasi esperto vede ad occhio se si tratta di oro: il peso specifico è inconfondibile. Il problema possono essere le pietre. Come pulizia casalinga, mio nonno, vecchio orafo, consigliava una bollitura: drastica con lo sporco, delicata sui gioielli. Unico limite: la eventuale presenza di pietre delicate, come smeraldi, o di perle, smalti e simili...
    E mai l'uso di stuzzicadenti, ma solo un vecchio spazzolino da denti: così non rischi di allentare i castoni.
    Gli zirconi sono pietre, non sintetici: sono usati come gioielli almeno dall'800. Solo che li chiamavano "diamanti matara".
    Ci sono marchi o incisioni di qualche genere?

  8. #28
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Trieste ITALIA
    Messaggi
    453

    Re: Grazie Hermada

    Citazione Originariamente Scritto da Lvx
    Ieri, approfittando della splendida giornata, io e Iskander ci siamo fatti una gita alle pendici dell'imprendibile "monte" alla ricerca di zecche e vipere .
    Dopo tanto sudore e pochi risultati, il C-Scope ha emesso un delizioso miagolio: un anellone maschile con 2 brillanti (il terzo mancante) .
    Lux,non sono un orafo ma avrei voluto vedere che faccia ha fatto Ale

  9. #29
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Friuli-Venezia Giulia (Gradisca d'Isonzo)
    Messaggi
    358

    Re: Grazie Hermada

    Citazione Originariamente Scritto da 87°
    Citazione Originariamente Scritto da Lvx
    Ieri, approfittando della splendida giornata, io e Iskander ci siamo fatti una gita alle pendici dell'imprendibile "monte" alla ricerca di zecche e vipere .
    Dopo tanto sudore e pochi risultati, il C-Scope ha emesso un delizioso miagolio: un anellone maschile con 2 brillanti (il terzo mancante) .
    Lux,non sono un orafo ma avrei voluto vedere che faccia ha fatto Ale

    la faccia era pressappoco così , anche perchè dalla forma iniziale sembrava una moneta o un grosso bottone... poi non ho visto più niente... solo i brillanti che luccicavano
    audaces fortuna iuvat

    [hiddenlink:1fv1f2vd]http://caffettiere.blogspot.com/[/hiddenlink:1fv1f2vd]

  10. #30
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Friuli-Venezia Giulia (Gradisca d'Isonzo)
    Messaggi
    358

    Re: Grazie Hermada

    Citazione Originariamente Scritto da Klaus
    Ci sono marchi o incisioni di qualche genere?
    si, ma non riesco a leggerli, neanche con la lente. magari un orafo , sapendo già* cosa potrebbero essere.

    per quanto riguarda la pulizia agirò di conseguenza a seconda del giudizio dell'orafo:

    se è una patacca lo tengo com'è, comunque è un ritrovamento che mi ha dato emozioni fortissime .

    se è d'oro e i brillanti sono "buoni" ma l'anello è recente, diciamo 20 - 30 anni , lo faccio pulire, e magari lo indosso al mignolo per le occasioni speciali

    se è compatibile con la 1° guerra mondiale, magari di fattura austroungarica, rimane com'è adesso (ho lucidato ulteriormente le parti in metallo scoperte con un prodotto specifico; forse è proprio oro rosa ): se così fosse, (ma non ci credo per niente) sarebbe un super ritrovamento, e 89 anni di concrezioni per me ci possono anche stare.
    audaces fortuna iuvat

    [hiddenlink:1fv1f2vd]http://caffettiere.blogspot.com/[/hiddenlink:1fv1f2vd]

Pagina 3 di 4 PrimaPrima 1234 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato