Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16

Discussione: Guardia Repubblicana di Finanza

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di KlausVonKueste
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Veneto, Italia
    Messaggi
    19

    Guardia Repubblicana di Finanza

    Salve a tutti!
    qualcuno ha documenti o immagini su uniformi, distintivi, mostrine, gradi ecc... della Guardia Repubblicana di Finanza?
    Io finora ho solo visto documenti o accenni su come potevano essere ma mai foto o immagini...
    pubblicherò presto quello che ho a mia disposizione... (documenti e regolamenti)

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di KlausVonKueste
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Veneto, Italia
    Messaggi
    19
    Con la costituzione della Guardia Repubblicana di Finanza, avvenuta alla fine del 1943, i finanzieri furono costretti a sostituire le stellette a cinque punte con un nuovo emblema, simbolo della militarità repubblicana. Si trattò del cosiddetto "gladio", un particolare distintivo composto di una daga romana racchiusa in una corona d'alloro. Per gli ufficiali generali della stessa Guardia fu, infine, previsto un modello particolarissimo di fiamma, realizzata a tre punte e in tessuto operato di filato d'argento, con doppia bordatura in oro, sottopanno scarlatto e gladi in oro su sfondo scarlatto.
    Vgs. circolare n. 236 contemplate nel Foglio d'Ordini n. 3, datato 16 febbraio 1945, del Comando Generale della Guardia Repubblicana di Finanza, Biblioteca Museo Storico del Corpo.

    Fonte:
    http://newgdf.gdf.gov.it/chi-siamo/m...conosciute.pdf

  3. #3
    Moderatore L'avatar di Arturo A.
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    826
    Purtroppo non posso essere molto d'aiuto, ma condivido l'unica foto che mi è passata in collezione qualche anno fa.
    Sono finanzieri dal ramo mare, la foto è stata scatta a Luino nel marzo 1945.
    Le giubbe non presentano nessun tipo di mostrina.

    RGDF2.jpg

    Ciao,
    Arturo
    "Distruggere un album fotografico, disperdendo le fotografie nei quattro angoli della Terra, può essere paragonato ad un moderno incendio della Biblioteca di Alessandria."

  4. #4
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Purtroppo non ho foto al riguardo. Ti posso però dire che le immagini delle G.di F.R. che occuparono la Prefettura di Milano agli ordini di Maugeri il 25 aprile mostrano (a parte i bracciali tricolori del CLN) fregi e uniformi regolamentari di tipo "regio" e ovviamente i militari avevano rimesso per l' occasione le stellette ai baveri.
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di KlausVonKueste
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Veneto, Italia
    Messaggi
    19
    So che il Maresciallo Graziani aveva detto ai finanzieri repubblicani che mettessero il gladio sulla mostrina ma che tenessero le stellette sull'altro lato del colletto, così da ribaltarlo in caso di bisogno (per attività di mediazione ma anche per evitare i casi d'infedeltà...)

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di KlausVonKueste
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Veneto, Italia
    Messaggi
    19
    Ecco i documenti: inizio con quello più importante

    DECRETO LEGISLATIVO DEL DUCE 29 Giugno 1944-XXII, n. 699.
    Inquadramento della Guardia di Finanza tra le Forze Armate Repubblicane
    Art. 1: Il Corpo della Regia Guardia di Finanza dalla data 9 settembre 1943, assume la denominazione di Guardia Repubblicana di Finanza.
    Art. 2: Nella legge di ordinamento ed in tutte le leggi e disposizioni in cui è citato il Corpo della Regia Guardia di Finanza tale locuzione deve intendersi sostituita da quella di Guardia Repubblicana di Finanza.
    Art.3: La Guardia Repubblicana di Finanza, dipende dal Ministro per le Finanze; Il Comandante della Guardia Repubblicana di Finanza per quanto si attiene alla disciplina, all'addestramento, all'equipaggiamento, all'armamento ed all'impiego militare del personale ha diretti rapporti col Ministro delle Forze Armate. Analogamente il Comandante Generale della Guardia Repubblicana di Finanza ha diretti rapporti col Ministro per gli Interni, col Ministro dell'Economia Corporativa, col Ministro dell'Agricoltura e Foreste, col Commissario Nazionale dei Prezzi e col Comandante Generale della Guardia Nazionale Repubblicana per quanto si attiene ai servizi di ordine pubblico di natura economica affidati al personale della Guardia Repubblicana di Finanza.
    Art. 4: Il personale della Guardia Repubblicana di Finanza, gode per il periodo dell'attuale stato di guerra, del trattamento economico stabilito per i pari grado della Guardia Nazionale Repubblicana e della Polizia Repubblicana e con la stessa decorrenza.
    Art. 5: Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale ed inserito nella Raccolta Ufficiale delle Leggi e dei Decreti.
    Dal Quartier Generale, addì 29 giugno 1944-XXII.
    MUSSOLINI
    Il Ministro per le Finanze: PELLEGRINI
    Il Ministro per l'Interno: BUFFARINI
    Il Ministro delle Forze Armate: GRAZIANI
    Il Ministro per l'Ec. Corpor.: TARCHI
    Il Ministro per l'Agricoltura e per le Foreste: MORONI
    V. Il Guardasigilli: PISENTI

  7. #7
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Citazione Originariamente Scritto da KlausVonKueste Visualizza Messaggio
    So che il Maresciallo Graziani aveva detto ai finanzieri repubblicani che mettessero il gladio sulla mostrina ma che tenessero le stellette sull'altro lato del colletto, così da ribaltarlo in caso di bisogno (per attività di mediazione ma anche per evitare i casi d'infedeltà...)
    ________________________

    Si, questo episodio è storicamente riportato, riferito alla GdiF del nord, ma poche settimane prima della liberazione di Roma Graziani discese ancora una volta nella capitale per intimare ai comandanti della GdF e della Pai della Città Aperta che il personale era obbligato a prestare giuramento alla Rsi come il resto delle FF.AA. repubblicane. Al fermo diniego di questi ultimi (quei corpi armati avevano abbondantemente arruolato "ausiliari" per salvare dal trasferimento al nord ufficiali, monarchici, antifascisti, studenti, perfino la spia USA Peter Tompkins, che era stato accasermato sotto falso nome nella Pai al Foro Italico, dunque non volevano compromettersi agli occhi degli angloamericani e del governo "legittimo" del sud) il Maresciallo si accontentò di un giuramento in forma privata dentro le caserme. A Roma, a ridosso della Liberazione giurarono per la RSI in una cerimonia pubblica solo un Btg. Ausiliari di P.S. ed un Btg. della Milizia poi trasferiti al nord. I finanzieri repubblicani al nord erano mal visti dai fascisti non solo perchè accusati di essere imboscati e di connivenza coi partigiani, ma anche per il carente controllo della frontiera italosvizzera attraverso la quale esfiltravano ebrei, spie ed ex-prigionieri alleati. Ad un certo punto nel 1945 si decise di sostituirli nei punti più sensibili con la GNR Confinaria. Una curiosità che forse non conosci: almeno un "imboscato" del Btg. Ausiliari GdiF morì nel 1944 a Roma, a pochi metri da P. Bologna per mitragliamento a volo radente di cacciabombardieri USA, la cosa è riportata sul Messaggero...
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di gotica68
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    toscana
    Messaggi
    1,421
    Citazione Originariamente Scritto da Il Cav. Visualizza Messaggio
    ________________________

    Si, questo episodio è storicamente riportato, riferito alla GdiF del nord, ma poche settimane prima della liberazione di Roma Graziani discese ancora una volta nella capitale per intimare ai comandanti della GdF e della Pai della Città Aperta che il personale era obbligato a prestare giuramento alla Rsi come il resto delle FF.AA. repubblicane. Al fermo diniego di questi ultimi (quei corpi armati avevano abbondantemente arruolato "ausiliari" per salvare dal trasferimento al nord ufficiali, monarchici, antifascisti, studenti, perfino la spia USA Peter Tompkins, che era stato accasermato sotto falso nome nella Pai al Foro Italico, dunque non volevano compromettersi agli occhi degli angloamericani e del governo "legittimo" del sud) il Maresciallo si accontentò di un giuramento in forma privata dentro le caserme. A Roma, a ridosso della Liberazione giurarono per la RSI in una cerimonia pubblica solo un Btg. Ausiliari di P.S. ed un Btg. della Milizia poi trasferiti al nord. I finanzieri repubblicani al nord erano mal visti dai fascisti non solo perchè accusati di essere imboscati e di connivenza coi partigiani, ma anche per il carente controllo della frontiera italosvizzera attraverso la quale esfiltravano ebrei, spie ed ex-prigionieri alleati. Ad un certo punto nel 1945 si decise di sostituirli nei punti più sensibili con la GNR Confinaria. Una curiosità che forse non conosci: almeno un "imboscato" del Btg. Ausiliari GdiF morì nel 1944 a Roma, a pochi metri da P. Bologna per mitragliamento a volo radente di cacciabombardieri USA, la cosa è riportata sul Messaggero...
    ...molto interessante!

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di KlausVonKueste
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Località
    Veneto, Italia
    Messaggi
    19
    Citazione Originariamente Scritto da gotica68 Visualizza Messaggio
    ...molto interessante!
    Confermo!

  10. #10
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Dimenticavo la cosa per te più importante: nello speciale RSI di Uniformi ed Armi, che certo conoscerai, all' interno dell' articolo dedicato ai nuovi fregi da berretto c' è l' immagine di un presunto fregio in canutiglia della G.di F. Rep. composto da foglie di quercia poste inferiormente alla solita cornetta, a somiglianza di quanto fatto per le varie specialità dell' ENR. Per quanto riguarda le fiamme a tre punte, probabilmente non furono distribuite in gran quantità, se mai lo furono, dato che nell' aprile '45 erano ancora in uso quelle a due punte...
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •