Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 16

Discussione: Hasta Romana Antica Auxilia

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di Doppeladlerkorb
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Bassa Austria
    Messaggi
    891

    Hasta Romana Antica Auxilia

    Cari forumisti!

    Come forse sappiate sono anchè cultore dei “ Romani antichi”

    Quindi vorrei presentarvi una punta di una hasta romana antica (come credo…). Fortunamente potevo acquistarla ad una asta.



    Mi hanno informato che questa punta era in una colleziona non nuova.


    La punta è stata trovata nella regione Carnuntum e Vindobona insieme con altri attrezzi segnati con X e XIII (legioni X gemina ca.114-400 nella nostra regione e XIII gemina) tutte e due dislocate a Vindobona o nei dintorni).





    Lunghezza totale: 20 cm


    Larghezza: 3,7 cm

    Peso totale: 98 grammi

    Ne avendo letto molto e comparandola con esemplari romani comparabili o trovabili (internet o musei) credo questo:



    La punta dovrebbe stata usata --non da un legonario-- ma più da un soldato della auxilia romana ca. tra 180 e 300 dopo christo nato. Anchè pensabile per me che questa hasta non era stata usata della cavalleria ma della fanteria auxiliares. O l`uso nella legione X dopo 200.


    Qui (Noricum, Pannonia) abbiamo avuto alcuni reparti della auxilia nei quali il nostro soldato della auxilia avrebbe fare servizio 2mila anni fa….p..e. nel questo tempo (180-300)

    qui erano dislocati:

    Ala1 Thracum Victrix tra 119-300 Carnuntum


    Ala 3 Augusta Thracum Sagittaria

    Cohors 1 Aelia sagittatorium.

    Ma qui esistevano anchè:

    ala1 hispanorum o
    ala1 tungrorum o
    ala 1 pannoniorum tampiana victrix o
    ala 1 brittanica e finalmente
    ala 1 batavorum

    ma il tempo pensato (180-300) non funzionerebbe bene….




    Allora amici che cosa ne pensate?
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Scio me nihil scire"----"Sine ira et studio"

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088
    Al passo di Monte Croce Carnico (Plöckenpass) sul versante italiano ci sono ben tre iscrizioni romane e probabilmente, cercando meglio il tracciato della strada romana che da Aquileia attraverso Zuglio (Forum Julii) portava al Norico, se ne troverebbero altre.
    Sono tutte iscrizioni di lode agli dei e al munifico notabile che ha ripristinato la strada interrotta da una calamità naturale.
    Le immagini sono tratte dal libro "Torre Moscarda" di Domenico Molfetta.

    Mi immagino le coorti risalire la lunga e ripida strada del passo con le impedimenta al seguito, le urla e le imprecazioni dei legionari in tutte le lingue dell'impero...
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di mangusta
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Località
    s.clemente - rimini
    Messaggi
    1,082
    Cavolo... ma è in ferro??
    le ho sempre viste in bronzo
    andrea

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Doppeladlerkorb
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Bassa Austria
    Messaggi
    891
    @kleiner pal: x Grazie a te per questo veramente bello ed interessante commento!! Purtroppo le mie lezioni e la mia conoscenza sufficiente della lingua latina sono già passate da alcuni anni.
    ...adesso la lingua italiana preferita mi sembra più facile ed amorosa da capire e d`ascoltare come la madre antica latina delle lingue nuove d`Europa d`oggi....

    Ovviamente queste nostre regioni antiche abbiano molto insieme da multissimi anni....
    P.S.: un legionario bravissimo certamente non urla mai--probabilmente sempre sta lodando la sua patria.......

    @mangusta: la maggior parte delle haste (qui parliamo non dei pili!) romane (particolarmente "le nuove" dopo 200 d.c.) le quali ho visto io ho trovato in ferro.
    "Scio me nihil scire"----"Sine ira et studio"

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    374
    Ti faccio i miei complimenti anche a mè interessa molto il periodo storico riguardante l' impero Romano bellissimo pezzo pieno di storia e grande fascino. Spero ti faccia piacere allego una fotografia di un elmo da legionario fotografato da mè anni fà e conservato ( purtroppo nei magazzini del' museo archeologico di Cremona )ciaoooocremona 042.jpgcremona 041.jpg

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di Doppeladlerkorb
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Bassa Austria
    Messaggi
    891
    @weber:....e tu mi hai fatto molto piacere!
    X-grazie a te weber---che bello elmo romano antico in condizione incredibile-----direi di tipo gallico, no? Peccato che si trova nascosto nel magazzino...
    "Scio me nihil scire"----"Sine ira et studio"

  7. #7
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,795
    E tutti e due mi avete fatto venire un colpo, splendidi pezzi.....l'elmo è un cimelio raro forse per quello non esposto (mi auguro).
    Comunque non si attenta alla vita del Vice Amministratore!!!
    A parte gli scherzi, anche io amo e sono appassionato della Storia Romana.

    ChM

    Vice Amministratore
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    374
    Ciao squalone non sò dirti perche non sia esposto nonostante abbia chiesto alla responsabile che fra l' altro è molto simpatica e disponibile non mi ha saputo dare una risposta fra l' altro nei magazzini me ne fece vedere altri di elmi Romani del tipo colus e montefortini ma tutti rigorosamente nei magazzini ( forse sono sempre oggetti militari e demoniaci meglio non farli vedere ) stà di fatto che dei pochi elmi Romani custoditi nei musei Italiani solo pochissimi sono visibili e fruibili dal' pubblico.

  9. #9
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,795
    capisco.......tra l'altro sono elmi molto rari come dicevo, perchè nonostante ne siano stati fabbricati migliaia e migliaia, è molto difficile che se ne trovi qualcuno in particolare in condizioni decenti come quello da te postato.

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    374
    Citazione Originariamente Scritto da Doppeladlerkorb Visualizza Messaggio
    @weber:....e tu mi hai fatto molto piacere!
    X-grazie a te weber---che bello elmo romano antico in condizione incredibile-----direi di tipo gallico, no? Peccato che si trova nascosto nel magazzino...
    Ciao doppeladlerkorb l' elmo secondo la classificazione di Robinson sarebbe un Imperiale Italico che si differenzia sopprattutto per l' assenza della deciorazione a forma di cilia presenti sù gli Imperiali Gallici ( allego foto)l' elmo di Cremona è stato ritrovato nel fiume Po e risale alle guerre civili del' 68/ 69 nella zona di Bedriacum dove il 14/ 04 69 si svolse una terribile battaglia fra le legioni del' Imperatore Oto e Vitelio che ebbe la vittoria ( scusa squalone non è per attentare alla tua vita ma la mando per chiarire meglio il concetto di Itallico e Gallico l' elmo in foto è al museo archeologico di Budapestbudapest.jpg

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •