Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 17

Discussione: identificazione 37 mm

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    46

    identificazione 37 mm

    Ciao a tutti.
    Sono nuovo del forum.
    Ho trovato questi due 37.
    Mi aiutate ad identificarli?
    Il primo in alto ha la testa piatta, credo che si tratti del sistema anti-ricochet (per evitare rimbalzi).
    Il secondo ha una protuberanza, nel fondello, che potrebbe essere assimilata ad un tracciatore (anche se lo spessore è molto ridotto), ma di fatto non lo è, perchè questa protuberanza è eccentrica!
    Grazie a tutti,
    splendido forum!
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Correndo dietro al piacere è facile incappare nel dolore."
    Michel De Montaigne.

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Susà di Pergine Valsugana
    Messaggi
    458

    Re: identificazione 37 mm

    lascio l onere ai piu esperti....
    ciao manny
    "A volte il vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato." (Jim Morrison)

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Venezia
    Messaggi
    1,063

    Re: identificazione 37 mm

    Ciao, ti prego di fare un salto nella sezione "Presentazioni". Raccontaci un po' di te, prima di addentrarci in questi argomenti.

    Ah, per la cronaca, dovresti per cortesia dimostrare che quei 37 sono scarichi e inerti, altrimenti dovrò rimuovere le immagini.
    Immagino che la fretta di avere una risposta da qualcuno di noi ti abbia fatto dimenticare di leggere il regolamento interno del forum. Dagli una letta, fidati...

    Il moderatore di sezione

    Ciao
    ermanno

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    638

    Re: identificazione 37 mm

    Oltre a quello che giustamente ti ha fatto notare Teller, per una corretta identificazione, dovresti postare almeno le foto dei fondelli dei bossoli con relativi marchi e le misure sia dei bossoli che della granata. I nostri epserti non esiteranno sicuramente!
    Un saluto
    The blade

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: identificazione 37 mm

    Ciao Piesei! Inizi con le domande ma non ci hai ancora stretto la mano...
    Le risposte arriveranno ma ancora devi abituarti a presentare gli oggetti nel modo migliore per agevolare l'identificazione e garantire la tranquillità* dei moderatori.
    Come ha già* specificato Teller in caso di granate inserisci sempre un'inquadratura che dimostri l'inertizzazione del pezzo che altrimenti và* immediatamente segnalato alle forze di PS che provvederanno all'intervento degli artificieri.
    Per i bossoli è buona norma vedere il fondello che è la "carta d'identità*" della munizione e può raccontarci molte cose (a chi le sà* leggere!).
    A presto!
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    46

    Re: identificazione 37 mm

    Avete ragione tutti quanti.
    Però consentitemi, una timida difesa.
    Ho notato che in questo forum ci sono delle persone che obbiettivamente conoscono la materia molto bene.
    Io do, forse frettolosamente, per scontato che chi maneggia queste cose, o per lavoro o per hobby, sa quel che fa e quello a cui va incontro se non lo fa in maniera lecita (ma esiste una maniera lecita per rendere inerti degli ordigni...?).
    Ci sarebbe molto da discutere sull'argomento. Di certo questi oggetti non si inertizzano da soli dalla sera al mattino e con la sola imposizione del pensiero.
    E credo che per la legge nessuno lo possa fare, nemmeno gli artificieri (a meno che non si tratti di ordigni improvvisati e di incidenti di categoria "A" ovvero imminente pericolo per la vita umana).
    Sul web per contro vi sono siti interi che spiegano dettagliatamente come si fabbrica un esplosivo nei minimi dettagli... eppure sono lì, alla portata di tutti.
    Quindi, se mi chiedete le fotografie (del bossolo vuoto e percosso e del bicchiere privo della catena incendiva e dell'esplosivo) per rendere il forum libero da elucubrazioni fatte da chicchessia.. bè forse avete anche ragione, però mi sembra un tantino esagerato, anche perchè non tutte le foto che vedo postate rispondono alle caratteristiche che vengono qui sopra richieste.
    Consideriamo anche che non è che sto chiedendo istruzioni su come si possa fare a rendere inerte l'oggetto, ma sto semplicemente chiedendo un aiuto ad identificarlo in maniera corretta.
    Quindi, al massimo chi commette un reatodetenedo un ordigno carico, posso essere io ma non certo chi mi dice come si chiama...

    Ciò detto, in questo momento non sono in grado di fornire altre fotografie, i bossoli non è detto che siano quelli originali dei due pezzi che provengono sicuramente da mercatini e quindi si possono fare solo ipotesi.

    Mi scuso con tutti per essere stato un cafone a non presentarmi prima di iniziare a fare domande, spero che mi venga data una seconda possibilità*.
    "Correndo dietro al piacere è facile incappare nel dolore."
    Michel De Montaigne.

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: identificazione 37 mm

    Citazione Originariamente Scritto da PIESEI TOSO
    Avete ragione tutti quanti.
    Però consentitemi, una timida difesa.
    Ho notato che in questo forum ci sono delle persone che obbiettivamente conoscono la materia molto bene.
    Io do, forse frettolosamente, per scontato che chi maneggia queste cose, o per lavoro o per hobby, sa quel che fa e quello a cui va incontro se non lo fa in maniera lecita (ma esiste una maniera lecita per rendere inerti degli ordigni...?).
    Ci sarebbe molto da discutere sull'argomento. Di certo questi oggetti non si inertizzano da soli dalla sera al mattino e con la sola imposizione del pensiero.
    E credo che per la legge nessuno lo possa fare, nemmeno gli artificieri (a meno che non si tratti di ordigni improvvisati e di incidenti di categoria "A" ovvero imminente pericolo per la vita umana).
    Sul web per contro vi sono siti interi che spiegano dettagliatamente come si fabbrica un esplosivo nei minimi dettagli... eppure sono lì, alla portata di tutti.
    Quindi, se mi chiedete le fotografie (del bossolo vuoto e percosso e del bicchiere privo della catena incendiva e dell'esplosivo) per rendere il forum libero da elucubrazioni fatte da chicchessia.. bè forse avete anche ragione, però mi sembra un tantino esagerato, anche perchè non tutte le foto che vedo postate rispondono alle caratteristiche che vengono qui sopra richieste.
    Consideriamo anche che non è che sto chiedendo istruzioni su come si possa fare a rendere inerte l'oggetto, ma sto semplicemente chiedendo un aiuto ad identificarlo in maniera corretta.
    Quindi, al massimo chi commette un reatodetenedo un ordigno carico, posso essere io ma non certo chi mi dice come si chiama...

    Ciò detto, in questo momento non sono in grado di fornire altre fotografie, i bossoli non è detto che siano quelli originali dei due pezzi che provengono sicuramente da mercatini e quindi si possono fare solo ipotesi.

    Mi scuso con tutti per essere stato un cafone a non presentarmi prima di iniziare a fare domande, spero che mi venga data una seconda possibilità*.
    Vai tranquillo, la possibilità* c'è, ci mancherebbe altro.
    La richiesta di provare che il pezzo sia inerte è data dalla necessità* di essere il più "legali" possibile e dal fatto che questi giocattoli possono essere pericolosi. Da parte nostra si cerca di rendere tutti edotti del fatto che spesso queste cose, che uno crede inerti, a volte non lo sono. Poi chiamano Teller ed i suoi colleghi a sistemare le cose.
    Vedrai questa richiesta ripetuta spesso d'ora in avanti, si stà* cercando di educare tutti, noi appassionati per primi.
    A parte questo sono due bei pezzi sani, quando li vedrà* fert ti saprà* dire anche come si chiamava il cugino dell'artigliere.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  8. #8
    Moderatore L'avatar di fert
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Umbria
    Messaggi
    1,535

    Re: identificazione 37 mm

    ciao
    la prima granata è una tracciante tedesca, utilizzata sul sia 37x101 sockel flak che sul 37x94.

    la seconda è una granata mod 88 francese. la protuberanza è cio che rimane della fusione, è normale trovarle cosi.

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    46

    Re: identificazione 37 mm

    Citazione Originariamente Scritto da fert
    ciao
    la prima granata è una tracciante tedesca, utilizzata sul sia 37x101 sockel flak che sul 37x94.

    la seconda è una granata mod 88 francese. la protuberanza è cio che rimane della fusione, è normale trovarle cosi.
    Grazie!
    Riguardo all'88 francese, mi chiedevo se questa protuberanza eccentrica non lo destabilizzasse durante la traiettoria...
    "Correndo dietro al piacere è facile incappare nel dolore."
    Michel De Montaigne.

  10. #10
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Località
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: identificazione 37 mm

    Ricordo che un altro modo per sollevare il forum da eventuali responsabilità* legali, consiste da parte dell'utente che posta immagini di ordigni, il dichiarare che tali oggetti sono inertizzati e scarichi assumendosi la responsabilità* di quanto affermato.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato