Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: identificazione bottone

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Varese
    Messaggi
    497

    identificazione bottone

    ciao a tutti,ho trovato questo bottone quest'estate sul Verena e vorrei saperne di più.............grazie a tutti in anticipo!!!
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    321

    Re: identificazione bottone

    Potrebbe essere belga.

    Baytown 1943 - Marcello

    "O, God, Thy sea is so great and my boat is so small"

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: identificazione bottone

    Caspita, sei stato velocissimo!!! Grande!
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    321

    Re: identificazione bottone

    Beh, mi occupo un pochino di araldica....
    Baytown 1943 - Marcello

    "O, God, Thy sea is so great and my boat is so small"

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Varese
    Messaggi
    497

    Re: identificazione bottone

    cavolo baytown 1943 sei troppo avanti!!!!grazie mille!!! mi sai dire anche tipo il reggimento o qualcosa in più???? strano cmq sul Verena un bottone belga....sarà* stato un ricordino di qualche austriaco......grazie mille

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    321

    Re: identificazione bottone

    Ho fatto qualche ricerca ed ho scoperto che, almeno nella 1ª guerra mondiale, l'Esercito Belga aveva i bottoni contraddistinti dal simbolo della specialità*. Gli Ufficiali invece avevano il solo leone rampante. Ora, mi pare sia fuor di dubbio che quello sul bottone sia uno stemma del Regno del Belgio... però non so aiutarti. Potrebbe essere polizia? Non so... ma continuo la caccia. Se trovo qualcosa te lo dico.

    Baytown 1943 - Marcello

    "O, God, Thy sea is so great and my boat is so small"

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    __UDINE__
    Messaggi
    811

    Re: identificazione bottone

    Ciao recuperante, potresti postare una foto del retro del bottone?

  8. #8
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    1,324

    Re: identificazione bottone

    Guarda... azzardo un'ipotesi piuttosto ardita... Una specie di salto mortale carpiato triplo... Ne sono cosciente... però... visto mai?
    L'unica connessione tra belgi e il Verena, mi sembra di scorgerla nel fatto che il Forte Verena fu distrutto in modo simile al forte di Liegi: una bella cannonata di grosso calibro 305 mm Skoda il nostro, di un Krupp quello belga....
    In teoria qualcuno si aspettava che entrambe le strutture potessero resistere meglio alla furia della guerra, come successe nel caso di alcuni forti francesi, di robustezza solo teoricamente paragonabile, ma in realtà* di concezione diversa e quindi risultati più solidi.
    Dopo la distruzione di quelle fortezze ci furono profondi studi, ma anche inchieste e polemiche, a livello internazionale, per capire il come e il perchè certe strutture resistevano a certe artiglierie ed altre no.
    A cavallo tra il secolo XIX e XX ci fu tutto un ricco fiorire di studi sulle artiglierie, sui proiettili e sulle corazzature e si confrontavano opposte teorie e scuole di pensiero.
    Può ben darsi che delle commissioni internazionali ed interforze, durante e/o dopo il conflitto, abbiano visitato i forti e i luoghi degli impatti delle artiglierie a scopo di studio.
    In un simile contesto è ben possibile che delle rappresentanze di alleati si dessero reciprocamente visita per scambiarsi idee ed opinioni, nell'ambito di questi studi... Di queste commissioni magari facevano parte anche funzionari statali, ma non militari, come elementi del genio civile, burocrati vari, rappresentanti politici o diplomatici e/o i loro segretari, chissà*... All'epoca un po' tutti gli Stati prevedevano la fornitura di divise anche per il personale civile delle loro pubbliche amministrazioni, quindi indirizzerei le ricerche anche su divise non strettamente marziali...

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato