Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: identificazione chiave

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di pinco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    536

    identificazione chiave

    salve a tutti.. oggi un amico mi ha dato questa chiave dicendomi che èra di un deposito munizioni dentro una polveriera... mi sapete mica dire se è una b...a oppure????

    grazie..
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    prov. di Savona
    Messaggi
    901
    tutto è possibile ... ma, in tal caso, il tuo amico dovrebbe essere già a Gaeta.... Le "chiavi" sono una delle cose più costudite di una caserma...

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,089
    Sembra più la chiave di una cassaforte portatile...
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    carrara
    Messaggi
    88
    Ciao Pinco, ne ho una anch'io, quasi uguale, il tuo amico a quasi ragione, sono le chiavi di vidimazione che i soldati di guardia alla polveriera dovevano azionare mentre facevano il giro.
    Erano attaccate a una catenella appesa a un pilastrino in ferro, probabilmente sopra al pilastrino c'era anche il dispositivo con la toppa per inserirla.
    La mia viene da quella polveriera in disuso che è sulla strada per andare a Fivizzano, piano di bibola mi sembra si chiami quel posto.
    Adesso mi sembra che tutto il complesso sia stato demolito o quasi.

    Ciao

    Audace

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di pinco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    536
    o.K. Audace aspettavo questa risposta..in effetti questa chiave proviene da una vecchia polveriera a Palerone di Aulla, quella che attualmente è diventata zona industriale.
    Comunque strano che anche tu non sei a Gaeta ........ .......

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    prov. di Savona
    Messaggi
    901
    allora ci fai i trabocchetti.....
    Citazione Originariamente Scritto da pinco Visualizza Messaggio
    o.K. Audace aspettavo questa risposta..in effetti questa chiave proviene da una vecchia polveriera a Palerone di Aulla, quella che attualmente è diventata zona industriale.Comunque strano che anche tu non sei a Gaeta ........ .......
    non volevi smascherare un amico ballista! sapevi bene da dove arrivava... il controllo alle polveriere aveva/ha due modalità:
    1) chiavi diverse nelle varie postazioni in cui passa la guardia che , inserite nell'orologio che questa si porta dietro, lasciano una traccia diversa all'interno dello stesso
    2) orologio nelle postazioni e chiave l'ha la guardia che ogni tot deve passare a"timbrare"
    il risultato è lo stesso ...il disco all'interno è praticamente come un cronotachigrafo da camion in cui risultano le timbrature....
    perchè Gaeta: se quello del turno dopo NON trova la Chiave non può timbrare e questo comporta l'immediata incriminazione per " omessa consegna" della guardia del turno smontato.... su questo tipo di reato la Giustizia Militare NON scherza in quanto la Guardia sta svolgendo un servizio armato ed è difficile che chiudano un occhio... ( in "stato di guerra" è parificato al tradimento e...ti fucilano!!)

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di pinco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    536
    a dire il vero per un deposito di esplosivi pensavo a qualcosa piu' importante non una semplice chiavetta.......ecco perche' sono andato cosi alla larga......

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    prov. di Savona
    Messaggi
    901
    questa NON è la chiave che apre la porta! i depositi e le armerie hanno due chiavi una in carico al Responsabile ed una (custodita in cassaforte ) all'interno di una busta depositata presso l'Uff. di Picchetto/Sottuff. d'ispezione della struttura. Il Responsabile apre e chiude a piacimento mentre quella sigillata è per casi di emergenza da registrare su apposito registro e da usare sotto la responsabilità/visione diretta di chi apre la busta accompagnato da ALMENO due Guardie armate. Per depositi di una certa consistenza esistono serrature a doppia chiave e cioè DEVONO ESSERE PRESNTI DUE Responsabili con DUE chiavi distinte .... in questo caso, per le emergenze, la busta contiene sempre UNA chiave e l'altra è appesa al collo di un Uff. in comando ad unità superiore....

    questa ,come ormai aclarato, serve solo per controllare a posteriori il corretto servizio svolto dalle sentinelle.

  9. #9
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,563
    Un po' come gli orologi per timbratura che ad ogni giro di chiave attivavano il timbro per verificare i passaggi
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di pinco
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    536
    O.K.. mi ci vuole un po' a capire...ma poi ...... comunque grazie siete sempre preparatissimi..

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato