Risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: identificazione fornello!!!!!

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di Marco W
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    333

    identificazione fornello!!!!!

    Grazie!
    [attachment=3:3w9ff6s2]DSC00592.JPG[/attachment:3w9ff6s2]
    [attachment=2:3w9ff6s2]DSC00593.JPG[/attachment:3w9ff6s2]
    [attachment=1:3w9ff6s2]DSC00594.JPG[/attachment:3w9ff6s2]
    [attachment=0:3w9ff6s2]DSC00595.JPG[/attachment:3w9ff6s2]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    M.W.

  2. #2
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: identificazione fornello!!!!!

    E' italiano, presumo anni 20-40, ne ho uno molto simile con la sua scatola ed è più "signorile" ed è civile, prodotto dalla Benzogas, il tuo mi sembra più grezzo, quindi non saprei.
    Ti allego le istruzioni per l'uso scritte sulla scatoletta.
    [attachment=0:17g3fltx]scatola.jpg[/attachment:17g3fltx]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    luciano

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Marco W
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    333

    Re: identificazione fornello!!!!!

    Grazie
    Cosa mi consigli per pulirlo!!!!
    M.W.

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: identificazione fornello!!!!!

    Ciao, partendo dal presupposto che sono due tipi di metallo da pulire, anche se lo trovo arduo, proverei a togliere dal corpo i supporti per la pentola e quel fil di ferro messo in più, li pulirei con una spazzola rotante in ferro, al contenitore e ai riccioli passerei una spazzola a fili di rame per togliere il più grosso poi darei un lucidante tipo sidol, tieni presente che difficilmente i riccioli verranno lucidi essendo stati bruciati dalla fiamma.
    Ti ho detto tutto questo perchè non ritengo il caso di andare giù di brutto.
    Se non ci sono altre idee prova e facci vedere il risultato.
    luciano

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: identificazione fornello!!!!!

    Carino, mai visti questo tipo di fornelli!
    Sarà* dura sfilare il cerchio di ferro dal corpo in lamierino di ottone, con tutto l'ossido che si è formato...
    Se il tappo si svita riempi di acqua il fornello e mettilo in una ciotola dove hai versato dell'aceto fino a coprire l'anello di ferro.
    L'azione dell'acido acetico dovrebbe allentare la presa ed iniziare una prima pulitura sia del ferro che dell'ottone.
    Tempi di lavoro piuttosto lunghi, almeno tre o quattro ore ma se stà* tutta la notte non gli fà* che bene.
    Fai attenzione nel separarli perché il corpo del fornello è fatto con una lamiera piuttosto sottile saldata a stagno, se cerchi di fare leva con una cacciavite o cose simili rischi di ammaccarlo se non addirittura di forarlo!
    Lo strumento migliore sarebbe una stecca piatta di legno da inserire fra il bordo della base ed il cerchio di ferro. Non mazzuolarlo, per gli stessi motivi descritti sopra.

    Quando li hai separati puoi passare coma già* suggerito una spazzola rotante col trapano sulle parti in ferro (attenzione al polverone ed ai trefoli che si staccano come frecce!). Per l'ottone prova prima con una paglietta in acciaio inox imbevuta nell'aceto (o nel remox) per togliere le concrezioni più grosse, passa poi ad una in filo fine di acciaio insieme a della pasta abrasiva tipo Sidol.
    Per finire cotone idrofilo e sidol.

    Ah, ingrediente di base tanto, tanto olio di gomito....
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato