Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: identificazione provenienza revolver a spillo

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    91

    identificazione provenienza revolver a spillo

    Salve,
    Nella mia collezione possiedo un revolver a spillo di cui non so stabilire provenienza e datazione. Le sue condizioni sono buone, è monomatricola ( 39 ) che infatti viene ripetuta su canna, tamburo, grilletto, ferri sotto le guancette, e sulla parte rotonda dietro al tamburo.
    Secondo me è abbastanza ben costruita: ad esempio il perno estrattore è munito di una molletta simile a quelle che si trovano sui perni del tamburo.
    Non ho trovato marchi né i soliti punzoni degli ispettori di collaudo.
    In questi mesi ho iniziato a pulire e a descrivere più a fondo le mie armi. Vorrei riuscire a fare una scheda per ogni arma, adesso che dispongo di più tempo libero (ho smesso di lavorare a fine novembre).
    Allego alcune foto.
    Ringrazio chi gentilmente saprà darmi indicazioni in merito.
    Rolando
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #2
    Moderatore L'avatar di maxtsn
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Prov. TO
    Messaggi
    6,568
    E' una bella Lefaucheux mod.1858. Tali pistole, prima dell'adozione ufficiale presso le ns. FFAA nel 1861, furono adottate dalla marina sarda.
    Tali pistole non vennero adottate in quanto, in caso di caduta dell'arma, la bacchetta si danneggiava spesso in maniera irreparabile; nacque così la mod. 1861.
    Una bella pistola. Complimenti.

    Qui potrai vedere qualche altra cosetta http://www.milistory.net/forum/ident...ght=lefaucheux
    __________________________________________________ __________________________________________________ __

    Max

    Frangar non flectar

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218
    Più che un numero di matricola lo definirei un numero di assemblaggio. A quei tempi la standardizzazione non esisteva ed ogni pistola era aggiustata a mano, di qui la necessità di contrassegnare tutti i pezzi di una stessa arma nel caso fosse stata smontata insieme ad altre.
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    165
    Bella,peccato che manchi il tipico mirino.Luciano

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Estero
    Messaggi
    1,275
    Citazione Originariamente Scritto da maxtsn Visualizza Messaggio
    E' una bella Lefaucheux mod.1858. Tali pistole, prima dell'adozione ufficiale presso le ns. FFAA nel 1861, furono adottate dalla marina sarda.
    Tali pistole non vennero adottate in quanto, in caso di caduta dell'arma, la bacchetta si danneggiava spesso in maniera irreparabile; nacque così la mod. 1861.
    Una bella pistola. Complimenti.

    Qui potrai vedere qualche altra cosetta http://www.milistory.net/forum/ident...ght=lefaucheux

    I primi esemplari adottati dalla Marina Sarda sono identificabili dalla coccia che ha una forma più spigolosa.
    Ecco qualche immagine della mia
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    91
    Grazie delle vostre risposte: sempre competenti al massimo! Molto bella e completa la tua! Complimenti! In quella mia foto che riprende lo sportellino aperto, c'è un segno che assomiglia ad una A mal fatta, seguita d un quadratino. Qualcuno di voi riesce ad interpretarlo ?
    Saluti
    Rolando

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato