Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 15 di 15

Discussione: Identificazione strumenti d'aereo

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Localitā
    Lazio
    Messaggi
    243

    Re: Identificazione strumenti d'aereo

    Sono stato troppo conciso.
    Era usato in vari modelli anche su velivoli italiani post bellici tipo il T.6 e ilo G.46, non me la sento di dire che proviene da un B.25.
    e gira, gira l'elica. . .

  2. #12
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Localitā
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Identificazione strumenti d'aereo

    Come spiegate la doppia lancetta su di un contagiri?

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Localitā
    Toscana
    Messaggi
    602

    Re: Identificazione strumenti d'aereo

    Perchč una segna le centinaia di giri al minuto e l'altra le migliaia.......
    indi a 3600 rpm si trova magari la piccola sul tre e la grande sul 6.....

  4. #14
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Localitā
    Venezia
    Messaggi
    5,055

    Re: Identificazione strumenti d'aereo

    Nel mio libro " Cockpit ( ai comandi dei grandi aerei storici)" dove attarverso le immagini e le didascalie sono esplicati i comandi e l'avionica dei pių famosi velivoli delle varie nazioni belligeranti della Seconda Guerra Mondiale, nessun aereo americano tra quelli rappresentati presenta lancette doppie eccetto nei bombardieri che hanno lo strumento con due indicatori di unguale forma e dimensione caratterizzati da colore diverso.
    Diveramente č frequente la tipologia di quello postato negli aerei inglesi anche monomotori come lo Spit.

  5. #15
    Moderatore L'avatar di Waffen
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Localitā
    FIRENZE
    Messaggi
    3,111

    Re: Identificazione strumenti d'aereo

    Un grazie mille a tutti per l'aiuto,ho parlato oggi con la proprietaria degli oggetti e mi ha riconfermato che quasi sicuramente, anzi certamente sono ww2,ho chiesto se magari poteva averli presi nel dopoguerra da qualche aereo post bellico come ipotizzato da pipistrello,e mi ha detto che č quasi impossibile, visto che questa persona ha abitato in un paese abbastanza distanza dalla cittā* di firenze,e che spesso quel che trovava erano rimanenze di case o pezzi elettronici smontati da "cassonetto" parole testuali della signora la quale afferma che quel che ancora ha , viene sicuramente da zone circostanti o donazioni di compaesani che sapevano della sua "passione"insomma a quei tempi non si buttava via nulla.....

    Sono felice di sapere che bombardieri e aerei inglesi disponessero di questo strumento
    kappa

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB č Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] č Attivato
  • Il codice [VIDEO] č Disattivato
  • Il codice HTML č Disattivato