Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: Identificazione stufa, ritrovamento ww1

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    942

    Identificazione stufa, ritrovamento ww1

    Salve a tutti, più di un anno fa recuperai in zona italiana sul Cauriol (Lagorai) questa parte di stufa in lamiera che solo ultimamente ho sistemato e valorizzato a dovere.
    Sembrerebbe essere l'intera parte frontale, con sportellino apribile e relativa chiusura di una piccola stufa. E' realizzata in lamiera e presenta una curiosa cornice in filone di ferro sul quale era avvolta una lamiera molto più sottile che sembrerebbe dovesse ricoprire ai lati la struttura principale in lamiera più spessa. Forse era pieghevole?

    Qualcuno ha mai visto nulla di simile? Non riesco a capire se si tratta di qualcosa di produzione industriale o artigianale.

    Ora qualche foto.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Inge

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    friuli venezia giulia
    Messaggi
    197

    Re: Identificazione stufa, ritrovamento ww1

    questa è una foto del vecchio museo-monte di re di puglia in friuli ed è l'unica stufa in lamiera e contemporaneamente scalda gavette (facevi un fuoco sotto e le inserivi internamente).Anche la tua secondo me era un modello per scaldare gavette e pentole internamente
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    942

    Re: Identificazione stufa, ritrovamento ww1

    Quella postata è il famoso maialino, penso si tratti dell'unica stufa italiana nata per uso militare, così come quella rettangolare in lamiera, pieghevole era l'unica militare per l'esercito austriaco. Sinceramente però penso che il fuoco andasse fatto all'interno della stufa e non sotto (anche il camino che funzione avrebbe?)
    Inge

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,089

    Re: Identificazione stufa, ritrovamento ww1

    Redipuglia, tutto attaccato, dallo sloveno Sredi Polje
    http://www.esercito.difesa.it/Storia/Po ... uglia.aspx

    non c'entra nulla con fantomatici re delle Puglie...

    La tua portina mi ricorda quelle delle cucine economiche di una volta...
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    942

    Re: Identificazione stufa, ritrovamento ww1

    Nessun'altra idea?
    Inge

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Messaggi
    1,127

    Re: Identificazione stufa, ritrovamento ww1

    Intanto Redipuglia è in Friuli - Venezia Giulia e più Venezia Giulia che Friuli essendo in Provincia di Gorizia. Le stufe poi, sia l'italiana che l'austro-ungarica sono stufe e il fuoco viene quindi acceso dentro, come in ogni stufa. Riesci anche solo a immaginare il fumo in una baracca con la legna umida per scaldare le gavette?

    Rawa Ruska
    Tutto considerato, un militare non è altro che un uomo rubato alla sua abitazione. (Il buon soldato Sc'vèik)

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Lagorai
    Messaggi
    344

    Re: Identificazione stufa, ritrovamento ww1

    Dico la mia, dato che sotto al Cauriol sono rimasti fermi immobili per quasi un anno e mezzo, non potrebbe essere che il resto della stufa fosse in mattoni refrattari o muratura? Ne ho visti diversi resti (di stufe o forni in muratura) intorno al Cauriol, sia A-U che Italiani. Dalle foto poi ipotizzerei che si tratta di un buon lavoro artigianale, non di produzioni in serie.

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di stefano c
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    613

    Re: Identificazione stufa, ritrovamento ww1

    Citazione Originariamente Scritto da Von Fulvius
    Dico la mia, dato che sotto al Cauriol sono rimasti fermi immobili per quasi un anno e mezzo, non potrebbe essere che il resto della stufa fosse in mattoni refrattari o muratura? Ne ho visti diversi resti (di stufe o forni in muratura) intorno al Cauriol, sia A-U che Italiani. Dalle foto poi ipotizzerei che si tratta di un buon lavoro artigianale, non di produzioni in serie.

    stesso pensiero, e non e' detto che era una stufa ma forse portello per forno di cottura

    stefano

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,089

    Re: Identificazione stufa, ritrovamento ww1

    Esatto... immagine dalla rete.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Emilia Romagna
    Messaggi
    942

    Re: Identificazione stufa, ritrovamento ww1

    Tutto può essere. Al momento del ritrovamento trovai solo queste parti (lo sportellino era staccato ma accanto al pannello frontale) e nessun altro pezzo di lamiera il che mi ha fatto pensare che forse non fosse composta da altri pezzi...
    Inge

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato