Risultati da 1 a 10 di 10

Discussione: il "buon" tedesco....

  1. #1
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858

    il "buon" tedesco....

    ho trovato tra le mie cose rimettendo a posto , un libricino intitolato "la riscossa" scritto da Gabriele D'Annunzio alla vigilia della battaglia del solstizio e inneggiante all'italianità* e alla lotta ....nel suo interno si trovano parecchie frasi che il duce in seguito farà* sue , e parecchie idee poi elaborate , digerite e riproposte dal fascismo squadrista della prima ora.
    all'inizio , il vate cita dei versi che furono trovati scritti tra le cose catturate ad un "invasore" tedesco fatto prigioniero sulla fronte italiana ....
    le trovo agghiaccianti ma allo stesso tempo affascinanti e ve le ripropongo
    (non voglio alimentare stupide e sopratrutto sterili polemiche , ma solamente parlare di prosa propagandistica....quindi per favore non scrivete coglionate che sono passati 90 anni!!!!!)

    " non siete voi uomini , si siete cose da noi possedute ,
    men buone dei vestimenti , dei vasi , dei letti .
    Noi dalle vostre viscere trarremo le corde adatte alle frombole e agli archi ;
    e le serberemo pel giorno in cui ci bisogni domare insania di schiavi
    se qualche rampollo risorga dal tronco che abbiamo reciso
    Ma non lasceremo radici.
    Avanti prole della Germania in armi!
    é questa l'ora dell'allegrezza e della gloria.
    Le vostre vergini molli le soffocheremo nel nostro amplesso robusto .
    Sul marmo dei ginecei violati sbatteremo i pargoli vostri come cuccioli.
    il grembo delle madri noi scruteremo col fuoco,
    e non rimaranno germi nelle piaghe fumanti.
    Non t'infemminire in pietà* verso donne e fanciulli.
    il figlio del vinto fu spesso il vincitore di domani.
    che vale la vittoria se il domani cova la vendetta?
    e che sorta di padre saresti tu mai se abbattessi il tuo avversario e lasciassi in vita quello del figliuol tuo?
    Prole della Germania in armi ,
    avanti!
    Fulmina , dirompi,abbatti, trafiggi , saccheggia , incendia.
    E uccidi , e uccidi , e uccidi!
    Eccoti aperto il cammino della gloria.....



    direi che si può commentare con una sola parola....agghiacciante!
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

  2. #2
    Utente registrato L'avatar di leon1949
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Lombardia milano
    Messaggi
    3,706

    Re: il "buon" tedesco....

    alla faccia che prosa , roba da far accapoare la pelle mi chiedo una volta letto questo scritto cosa abbiano
    pensato di fare di lui i soldati che l'hanno catturato ciao

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Messaggi
    157

    Re: il "buon" tedesco....

    orpo, devo dire che ne ho lette di testimonianze, lettere e cartoline dai vari fronti, ma mai ho riscontrato un odio tanto viscerale ed incondizionato...

    non vorrei fare il maligno, però sarebbe legittimo dubitare un pò della originalità* del testo, trovandosi questo in una pubblicazione propagandistica distribuita prima della battaglia del solstizio...

    non voglio dire che i tedeschi erano buoni e noi i cattivi o viceversa...solamente ho sempre riscontrato una certa omogeneità* di pensiero fra le truppe combattenti (austriache, francesi, italiane che siano...poi quello che pensassero gli ufficialetti esteti è un'altra cosa) ed un odio così "barbaro" (perchè più che scritti da un soldato germanico sembrano espressi da un guerriero goto che si appresta a saccheggiare il decadente impero romano) veramente non l'ho mai sentito...solo nelle pubblicazioni di propaganda, appunto....

    just my 2 cents....

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: il "buon" tedesco....

    Credo si tratti di concetti che per esigenze poetiche sono stati esasperati più per il gusto del pensare guerriero che per quello del pensare comune. Poi qualche spostato lo si trova sempre.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  5. #5
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858

    Re: il "buon" tedesco....

    Citazione Originariamente Scritto da andrej
    orpo, devo dire che ne ho lette di testimonianze, lettere e cartoline dai vari fronti, ma mai ho riscontrato un odio tanto viscerale ed incondizionato...

    non vorrei fare il maligno, però sarebbe legittimo dubitare un pò della originalità* del testo, trovandosi questo in una pubblicazione propagandistica distribuita prima della battaglia del solstizio...

    non voglio dire che i tedeschi erano buoni e noi i cattivi o viceversa...solamente ho sempre riscontrato una certa omogeneità* di pensiero fra le truppe combattenti (austriache, francesi, italiane che siano...poi quello che pensassero gli ufficialetti esteti è un'altra cosa) ed un odio così "barbaro" (perchè più che scritti da un soldato germanico sembrano espressi da un guerriero goto che si appresta a saccheggiare il decadente impero romano) veramente non l'ho mai sentito...solo nelle pubblicazioni di propaganda, appunto....

    just my 2 cents....
    si si ! stiamo parlando di pura propaganda, il capitolo finisce appunto con una frase toccante :" ...e l'italiano che più uccide sia oggi il figliuolo prediletto dell'Italia in armi"
    ovviamente giustificata dal fatto che bisogna uccidere il barbaro germanico che scrive la prosa del topic iniziale ...
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di kanister
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Savona
    Messaggi
    5,218

    Re: il "buon" tedesco....

    Qualcuno di voi ha mai letto le versioni non edulcorate dei discorsi di Patton alle truppe prima di una battaglia? Pensate che ci sia molta differenza rispetto a questo testo?

    E credete che gli eccidi di soldati italiani disarmati durante lo sbarco in Sicilia siano stati semplici infortuni o non saranno piuttosto conseguenza di qualcuno di quei proclami?
    Non vediamo la storia per come è ma per come siamo.

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    T.L.T.
    Messaggi
    2,297

    Re: il "buon" tedesco....

    Ricorda la prosa dello scrittore sovietico Ilja Erenburg.
    In uno dei libri di Sven Hassel è riportato un suo discorso, nel quale invita a uccidere i tedeschi, ucciderli ovunque, ucciderli già* nel ventre delle loro madri, perchè i tedeschi sono colpevoli prima ancora di nascere.
    Va avanti su questo tono per mezza pagina o più.
    Quando l'ho letto, anni fa, la sua violenza mi ha fatta rabbrividire.
    Qualcuno ha sotto mano i libri di Sven Hassel? Dovrebbe essere quello sulla campagna di Russia.

  8. #8
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: il "buon" tedesco....

    Veramente da far accapponare la pelle!
    Fortunatamente il "nostro" Sven Hassel è migliore... almeno credo!
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  9. #9
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,401

    Re: il "buon" tedesco....

    Guarda che non l'ho mica scritto io .
    E poi chi vi sfama alle prossime fiere ?
    sven hassel
    duri a morire

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di Tiroles
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Messaggi
    88

    Re: il "buon" tedesco....

    Questo è un libro quasi introvabile difatti posseggo solo copia fotostatica, che consta di 245 pagine numerate, ma ne posto la prima e ultima di copertina per permettere a qualche amico del Forum di poterlo magari trovare in qualche biblioteca bèn fornita. Per alcuni versi nello studio del prof. Marco Picone Chiodo sono ravvisabili comportamenti-episodi successi nel nord Italia dopo la fine della guerra.
    Un saluto da El Tiroles
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •