Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13

Discussione: Il forte di Champlas Seguin

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    763

    Il forte di Champlas Seguin

    Finalmente riesco a postare un reportage, eccolo:

    Poco al di sopra dell` abitato di Champlas Seguin, a quota 1840m (da Cesana in direzione Sestriere), fu costruita una imponente fortezza, su un piccolo colletto e in grado di sorvegliare a 360° le vallate e i confini circostanti, dalla Bousson sino a Cesana. L` opera è di fine ‘800 ed era armata con 6 pezzi da 15 G R C ret (da 150 mm. in ghisa, rigato, cerchiato a retrocarica) su affusti da posizione, su fianco meridionale, altri 6 di calibro minore (90 mm) sul fianco occidentale tiravano verso la valle Thuras. La caserma esterna poteva ospitare più di 100 uomini. Nel 1915 fu disarmato e divenne deposito esplosivi.
    L` opera ha una forma pentagonale ed è completamente cinta da un ampio fossato con muro di controscarpa in pietra. Il lato settentrionale del fosso è completamente colmo di detriti e di parti murarie dell` ingresso principale del forte e della caserma retrostante, a causa dell` esplosione di un` enorme quantità* di esplosivo immagazzinato in essa. L` esplosione avvenne il 6 giugno 1944, messa in atto dai partigiani della banda Serafino per impedire ai tedeschi di appropriarsi del prezioso materiale.
    Si può comunque accedere ai locali interni del forte, si nota subito vicino ai ruderi della caserma un cunicolo con volta ad arco, è una lunga galleria di servizio che trafora tutto lo sviluppo del forte e mette in comunicazione le varie riservette di servizio alle postazioni per cannone e porta infine alla grande polveriera. Dalle riservette scale alla marinara portano in superficie. Tutta la galleria in pietra e mattoni è perfettamente agibile. Le postazioni in barbetta sono coperte da una fitta vegetazione ma sono ancora riconoscibili, da far particolare attenzione ai pozzi presenti tra ogni coppia di appostamenti. Di particolare interesse la piccola galleria che collega il fossato con l` esterno della fortezza, della quale però non capisco la funzione

    Immagine:

    104,64*KB

    Immagine:

    84,82*KB

    Immagine:

    154,42*KB

    Immagine:

    106,87*KB

    Immagine:

    140,34*KB

    Immagine:

    100,16*KB

    Immagine:

    93,58*KB

    Immagine:

    80,78*KB

    Immagine:

    91,14*KB

    Immagine:

    95,53*KB

    Immagine:

    127,69*KB

    Immagine:

    143,75*KB

    Immagine:

    158,72*KB

    Immagine:

    165,07*KB

    Immagine:

    126,82*KB

  2. #2
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    8,022
    Peccato che il tempo e l'incuria lo stia rovinando.. Grazie per il reportage.. molto bello..
    Gigi "Viper 4"

    "...Non mi sento colpevole.. Ho fatto il mio lavoro senza fare del male a nessuno.. Non ho sparato un solo colpo durante tutta la guerra.. Non rimpiango niente.. Ho fatto il mio dovere di soldato come milioni di altri Tedeschi..." - Rochus Misch dal libro L'ultimo

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266
    Come dice Viper peccato per l'incuria. Però almeno mancano la solita spazzatura e le scritte cretine,accontentiamoci.
    Nella polveriere si notano dei basamenti in pietra, quale era la loro funzione?
    Ciao
    Andrea
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    763
    Immagine:

    174,25*KB

    Immagine:

    171,67*KB

    Immagine:

    170,25*KB

    Immagine:

    128,06*KB

    Immagine:

    105,12*KB

    Immagine:

    112,45*KB

    Immagine:

    107,68*KB

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    San Francesco al Campo(TO)
    Messaggi
    4,463
    La polveriera sembra molto ben conservata.I blocchi che si vedono servivano da sostegno al pavimento e formare così un'intercapedine ?
    Interessante il report e belle le fotografie.
    Bentornato!
    [ciao2]Gianfranco
    Gianfranco

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    763
    I basamenti in pietra reggevano la pavimentazione in legno che c'era all' epoca come isolamento per la polvere da sparo. qui è andata perduta nel tempo, ma in altre opere è ancora in sito (legno marcio) tipo la batteria del Mottas vicino all' Assietta

    Immagine:

    108,33*KB

    Immagine:

    129,72*KB

  7. #7
    Moderatore L'avatar di Italien
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Genova e Massa Carrara
    Messaggi
    4,855
    Due report davvero speciali.
    Come sempre... bravissimo. Grande MattyJ.
    LA MIA PAGINA "FORTIFICATA" SU FACEBOOK©: http://www.facebook.com/pages/Italien/323925510817

    Nel mezzo del cammin di questa vita, mostrassi alfin la truce metà oscura...
    ché la pazienza mia era finita, e lo baston calassi su ogne testa dura.


    Fatti non fummo, a viver come inermi... bensì pello inimico, far divorar dai vermi.


  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Citazione Originariamente Scritto da Italien

    Due report davvero speciali.
    Come sempre... bravissimo. Grande MattyJ.
    Perfettamente d'accordo con te!

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266
    Grazie, dalle altre foto si capisce benissimo. Deve anche essere pericoloso camminarci sopra.
    Ciao
    Andrea
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,022
    Un servizio molto bello, bellissima la polveriera. Complimenti [ciao2]

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato