Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Il Leonessa prima del Leonessa. Roma, settembre 1943

  1. #1
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502

    Il Leonessa prima del Leonessa. Roma, settembre 1943

    Come è noto il Gruppo Carri "Leonessa" della GNR fu il più consistente e operativo dei molti reparti della RSI dotati di mezzi corazzati, anche di circostanza. Ma il "Leonessa" repubblichino discende direttamente dall' omonimo reparto che in periodo regio fu parte della Divisione Corazzata "M" della MVSN, rinominata dopo il 25 luglio Divisione Corazzata "Centauro II^". Dopo la resa italiana, tutto il materiale delle divisioni già facenti parte del C.A.M. fu incamerato dai tedeschi, inclusi i Pz.III, Pz.IV e Stug.III del Leonessa. Il personale della MVSN che l' 8 settembre aveva rimesso le "M" rosse e la camicia nera rifiutandosi di combattere contro l' ex- alleato era dunque rimasto appiedato e non c' erano molte alternative se non cercare armi e materiali nelle caserme italiane ormai vuote.

  2. #2
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    I militi recuperarono nel Forte Tiburtino, sede e deposito del 4° Rgt. Carri molto materiale e una trentina di mezzi corazzati di vario genere (carri L, M, semoventi) spedendo il tutto a nord in treno, dove nei mesi successivi si sarebbe ricostituito il gruppo, agli ordini del Seniore Priamo Switch. Ma nell' immediatezza della ricostituzione del partito fascista (ora PFR) in Roma, distaccarono due carri medi per la protezione della sede del partito, il 17 settembre 1943.
    Vi erano dunque in Roma elementi del "Leonessa" già operativi prima della rinascita ufficiale del reparto al nord, e vi sarebbero rimasti almeno fino all' arresto da parte della polizia di Salò della banda Bardi-Pollastrini -resasi responsabile di vari illeciti- e del commissariamento della Federazione.

  3. #3
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    I due carri M giungono in Piazza Colonna sotto gli occhi di una piccola folla di curiosi: militari, civili, ragazzini. I carristi indossano la camicia nera. Si noti il 3 dipinto sul retro dello scafo, i carri appartenevano in precedenza al 3° Rgt. Carri ed erano giunti a Roma poco prima dell' armistizio per armare un reparto in ricostituzione (il IX° Btg Cr.) presso il deposito del 4° Rgt.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  4. #4
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    I carri sono ora appostati ai due lati di Palazzo Wedekind, sede romana del PFR. Sono visibili anche un FIAT 626, già del R.E. ed una vettura civile predisposta per marciare a gas (sul tetto ci sono gli attacchi per le bombole).
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  5. #5
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Appena dietro il carro c' è una Camionetta Desertica Mod. 43, priva del pezzo da 20 mm, anch' essa sottratta dai militi dal deposito di Forte Tiburtino.
    ________________

    Una Camionetta Desertica Mod. 43 in una foto ufficiale.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  6. #6
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Militi del "Leonessa" montano la guardia all' ingresso di Palazzo Wedekind. Si noti che se l' uniforme del sottufficiale in grigioverde sembra normale, quella dei carristi è alquanto insolita. Vestono il cinturone da ufficiale con spallaccio e fondina sulla tuta blu da carrista ed hanno sul petto i nastrini delle decorazioni. La "M" rossa è portata anche sul davanti delle bustine nere, al posto del fregio regolamentare. Sono tutti armati di mitra MAB 38A.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •