Risultati da 1 a 7 di 7

Discussione: Il Presidente in Posa con le SS

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    Rovigo
    Messaggi
    2,821

    Il Presidente in Posa con le SS

    La notizia è di agosto, però stamattina c'era un trafilettino nelle pagine rosa della Gazzetta dello Sport e apparsa anche il 6 settembre su Gazzetta.it.

    Ve lo riporto con il solito augurio...

    6 settembre 2009
    Il presidente in posa con le SS

    Sotto accusa iI numero uno della federazione Obrist, ritratto tra uomini in divisa nazista: «Era una rievocazione» Obrist: «Era una gara con armi della II guerra mondiale» Oggi a Napoli la protesta

    Dovrebbe essere una rievocazione storica. Ma la scena è talmente paradossale che verrebbe da pensare a un veglione di carnevale, alle Sturmtruppen, magari ad una parodia dei nazisti dell' Illinois dei Blues Brothers. Si vedono tre uomini in divisa da Waffen-Ss, belli sorridenti. In mezzo a loro il presidente dell' Unione italiana tiro a segno, Ernfried Obrist, con il suo vice Riccardo Finocckì. Il teatro è il tiro a segno di Santarcangelo di Romagna, provincia di Rimini. La data degli scatti è controversa: i protagonisti in posa assicurano che si tratti del 26 aprile, e non come sostengono invece i loro contestatori, il giorno prima, festa della Liberazione. Particolare evidentemente non secondario. Quel che è certo è che la manifestazione a cui il presidente Obrist ha presenziato in Romagna ha abbracciato tutto il fine settimana del 25 e 26 aprile 2009. Le proteste Il caso è rimasto sottotraccia per mesi, fino a che qualcuno non ha fatto girare le immagini sul web. Da allora la polemica è montata. Francesco Falco, tiratore ed ex presidente di sezione ad Avellino, ha inviato un esposto alla procura della Repubblica di Rimini. La deputata del Pd Manuela Ghizzoni ha presentato un' interrogazione parlamentare, visto che l' Uits è un ente pubblico posto sotto la vigilanza del ministero della difesa. L' Anpi, l' Associazione nazionale dei partigiani, ha stigmatizzato la vicenda e fa sapere che parteciperà* alla «protesta non violenta» annunciata da Falco e da un gruppo di tiratori campani per oggi ai campionati nazionali juniores a Napoli, dove il presidente parteciperà* alle premiazioni. La difesa «No che non mi sento come Max Mosley, non scherziamo - reagisce gentile ma risoluto Obrist - anzi, sono offeso. Io non sono assolutamente di quelle idee, e comunque l' Uits non fa politica, né tanto meno apologia di nessun tipo di estremismo. Quella di Santarcangelo era una gara "ex ordinanza", una competizione in cui si utilizzano armi della seconda guerra mondiale. Le foto sono state scattate il 26 aprile e quello era un gruppo di figuranti, come a volte ne arrivano a questo tipo di manifestazioni. Ce ne erano altri con divise inglesi e americane. Solo che qualcuno ha preso quelle immagini e le ha strumentalizzate per polemiche e vicende interne all' Unione. Io, comunque, pur non avendo nulla da rimproverarmi, ho già* scritto per spiegare la vicenda al presidente della Repubblica, all' Anpi e alle comunità* ebraiche. E come è richiesto a un gentiluomo mi scuso di nuovo con tutti coloro che dovessero essersi sentiti urtati». Retroscena Il presidente del tiro a segno di Santarcangelo, Bruno Rossi, conferma la presenza anche di figuranti con divise dell' U.S. Army o con l' elmetto a padella britannico. «Ma purtroppo non ci sono immagini», dice. Il contestatore Falco riconosce che «I contrasti con Obrist non riguardano solo questa storia» e parla di «promesse non mantenute». In mezzo ci sarebbero divergenze sulla sicurezza nei poligoni e sui munizionamenti. Insomma, questioni politiche, sebbene Obrist sia stato rieletto al vertice della Uits (un oro e un argento senior agli ultimi Europei, 7 medaglie ai Giochi del Mediterraneo) solo lo scorso novembre, col 60% delle preferenze. Eletto nel 2004 fino a Londra Ernfried Obrist, 66 anni, è nato a Stoccarda (Ger) e vive a Caldaro (Bz). Il suo curriculum sportivo è legato, tra l' altro, alla Polisportiva Caldaro (nella sez. tennis è cresciuto Seppi) che ha portato in ritiro nella cittadina altoatesina Roma, Fiorentina e la Germania per Italia ' 90. Eletto alla presidenza Uits nel 2004, è riconfermato fino al 2012.


    Da:
    http://archiviostorico.gazzetta.it/2009 ... 6063.shtml

    Altre info e foto qui:

    http://it-it.facebook.com/note.php?note_id=118153451266

    http://www.unita.it/news/interni/87304/ ... visa_da_ss

    http://archiviostorico.gazzetta.it/2009 ... 7001.shtml

    http://www.ilgrifonedelpicentino.it/mod ... t&sid=4374
    Il campo di fango di Rovigo, coi pali delle porte più alti del mondo,fatti apposta per farti prendere paura. (Marco Paolini)

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Lazio
    Messaggi
    224

    Re: Il Presidente in Posa con le SS

    Massì, è successo come a Ferrara, per scannarsi politicamente tutti i mezzi sono buoni.
    In der Wehrmacht keine Probleme, sondern Lösungen.

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Toscana
    Messaggi
    342

    Re: Il Presidente in Posa con le SS

    in questo caso specifico credo che alla questione non siano estranei certi problemi interni all'UITS, dove Obrist ha parecchi oppositori tra i presidenti dei TSN (per motivi che esulano dall'argomento attuale). Dopo avere tentato di esautorarlo, senza successo, alle ultime elezioni interne, chissà* se qualcuno magari ha pensato di sfruttare l'episodio per metterlo in difficoltà*, sapendo di trovare fertile terreno per ghiotte polemiche....
    Kilroy

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    1,569

    Re: Il Presidente in Posa con le SS

    Insomma....finchè c'è tedesco c'è speranza....di ribaltare il presidente e fare i brodi a modo propio....

    E se il presidente faceva una foto tra gli zingari?? .... qualcuno gli dava qualche altro appellativo.....

    figuriamoci se aveva a fianco due gay o due drogati magari pure spacciatori o due ubriachi che poi si mettono al volante.....

    La mamma degli stupidi è sempre incinta (ma chi se la tromba?)

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,022

    Re: Il Presidente in Posa con le SS

    Basta scrivere SS e si scatena il putiferio

  6. #6
    Utente registrato L'avatar di Andrea58
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    10,266

    Re: Il Presidente in Posa con le SS

    Che poveri di spirito, la prossima volta qualcuno verrà* accusato di sostare dove 60 anni fa c'era un posto di blocco della Gestapo e perciò di essere un nazi. Attenti a dove mettete i piedi!!!!!. Già* da oggi avverto i forumisti rievocatori, con qualsiasi divisa, di evitare di salutarmi e di rivolgermi la parola, non vorrei venire sporcato dalla loro presenza, metti che domani decida di darmi alla politica.
    La C.R.I essendo un corpo con ordinamento militare è formalmente diffidata dall'avvicinarsi alla mia persona. Le uniche uniformi ammesse sono quelle dell'esercito della salvezza e le infermiere.
    Dimenticavo che il raduno di nazi era a Santarcangelo di Romagna, non in Tirolo, nota località* famosa per queste cose.
    Ma che si vergognino, persone piccine e meschine che fanno tutto questo per i loro miserabili interessi di bottega, rovinando così l'immagine di tutti i tiratori già* malvisti di loro.
    Dato che ho voglia di litigare analizzo lo mia frase precedente per vedere se sia offensiva.
    "Ma che si vergognino, persone piccine e meschine" Chi usa mezzucci al limite del ricattatorio/diffamatorio per portare avanti le sue tesi lo è per cui questa parte della frase non è offensiva. Passiamo alla seconda parte "che fanno tutto questo per i loro miserabili interessi di bottega." In democrazia se hai ragione e lo dimostri te la devono dare ma se usi "mezzucci" riesci a far sembrare anche la più santa delle cause un interesse personale squalificandola. No, neanche questa parte è offensiva anche perchè dato che siamo per fortuna in democrazia c'è libertà* di parola. Per tutti anche se dicono sciocchezze.
    Comunque è facile giocare sul fatto che il presidente porti un cognome di origine tedesca per dargi del nazi, io gli consiglierei di cambiarlo in un più semplice Bianchi così renderebbe la vita più difficile a chi si compiace di queste belle pensate.
    Homo homini lupus. Draco dormiens nunquam titillandus
    lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita infocata dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra, così che questa infame impresa ammorberà la terra col puzzo delle carogne umane gementi per la sepoltura.

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Campania
    Messaggi
    239

    Re: Il Presidente in Posa con le SS

    ......"chi l'ha detto che tutto fa brodo???? coi nazzzzzzissssti soltanto è un buon brodo!"......

    Certa gente o non ha nulla da fare o vuole fare troppe cose (sottobanco magari).
    "Il proverbio lo dice: canem in chiesa nicht fòrtuna!"

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •