Pagina 10 di 11 PrimaPrima ... 891011 UltimaUltima
Risultati da 91 a 100 di 107

Discussione: Il soldato tedesco durante la 2gm, mezzi ed equipaggiamento.

  1. #91
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    ROMA
    Messaggi
    1,482

    Re: IL SOLDATO TEDESCO DURANTE LA 2GM, MEZZI ED EQUIPAGGIAME

    19 agosto 1942 , truppe alleate tentano di sbarcare a Dieppe, in Francia, l`operazione sarà* un totale fallimento.
    20 agosto 1942 , Unione Sovietica , a Izbusenskij, nell`ansa del Don, il colonnello Alessandro Bettoni guida i suoi 600 cavalleggeri del Savoia Cavalleria contro duemila russi armati di mitragliatrici e mortai.
    Fu l`ultima carica di cavalleria della storia e si concluse con la vittoria degli italiani.
    30 agosto , Africa Settentrionale , le truppe italo-tedesche muovono all`attacco sul fronte di El-Alamein, ha inizio la battaglia di Alam Halfa a sud di El-Alamein.

    Una meritata parentesi penso sia d`obbligo e riguarda il SdKfz 181 Panzerkampfwagen VI Tiger I Ausf. E
    [attachment=13:2u0y3z77]V.jpg[/attachment:2u0y3z77][attachment=12:2u0y3z77]Immagine 996.jpg[/attachment:2u0y3z77]
    Sd.Kfz. è l'abbreviazione di Sonder Kraftfahrzeug, (veicolo per usi speciali), ogni veicolo per uso militare nella Heer aveva un riferimento Sd.Kfz.. Tale codifica fu usata dalla Germania a partire dagli anni del riarmo, da dopo la Prima Guerra Mondiale fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale.
    Prodotto dalla Henschel dall`agosto del 1942 fino all`agosto del 1944, esemplari costruiti 1.354.
    Armamento Cannone da 88 mm KwK 36 L/56 , MG34 da 7,92 coassiale, MG34 da 7,92 su scafo e possibilità* di MG34 da 7,92 sul portello del capocarro sul cielo della torretta.
    Le peculiarità* del carro, estrema fragilità* della meccanica abbinata a particolari attenzioni a livello di manutenzione e trasporto fece si che tale carro non fu assegnato ai regolari Panzer-Regiment delle Panzer Division, ma vennerò creati appositi reparti detti battaglioni pesanti, appunto i Schwere Panzerabteilung, solo alcuni tra i più importanti e prestigiosi corpi d`elitè della Heer e delle Waffen SS ebbero in dotazione il Tiger I.
    Reparti che ebbero in carico il Panzerkampfwagen VI Tiger I Ausf. E
    Schwere Panzerabteilung 501
    [attachment=11:2u0y3z77]sPzAbt 501.jpg[/attachment:2u0y3z77]
    Schwere Panzerabteilung 502
    [attachment=10:2u0y3z77]sPzAbt 502.jpg[/attachment:2u0y3z77]
    Schwere Panzerabteilung 503
    [attachment=9:2u0y3z77]sPzAbt 503.jpg[/attachment:2u0y3z77]
    Schwere Panzerabteilung 504
    [attachment=8:2u0y3z77]sPzAbt 504.jpg[/attachment:2u0y3z77]
    Schwere Panzerabteilung 505
    [attachment=7:2u0y3z77]sPzAbt 505.jpg[/attachment:2u0y3z77]
    Schwere Panzerabteilung 506
    [attachment=6:2u0y3z77]sPzAbt 506.jpg[/attachment:2u0y3z77]
    Schwere Panzerabteilung 507
    [attachment=5:2u0y3z77]sPzAbt 507.jpg[/attachment:2u0y3z77]
    Schwere Panzerabteilung 508
    [attachment=4:2u0y3z77]sPzAbt 508.jpg[/attachment:2u0y3z77]
    Schwere Panzerabteilung 509
    [attachment=3:2u0y3z77]sPzAbt 509.jpg[/attachment:2u0y3z77]
    III. Bataillon/Panzer-Regiment Großdeutschland
    [attachment=2:2u0y3z77]GD variazioni 1.jpg[/attachment:2u0y3z77][attachment=1:2u0y3z77]GD variazioni 2.jpg[/attachment:2u0y3z77][attachment=0:2u0y3z77]Immagine 995.jpg[/attachment:2u0y3z77]




    segue
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  2. #92
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    ROMA
    Messaggi
    1,482

    Re: IL SOLDATO TEDESCO DURANTE LA 2GM, MEZZI ED EQUIPAGGIAME

    2 settembre 1942 , Africa Settentrionale , le truppe italo-tedesche ripiegano sulle posizioni di partenza.
    3 settembre 1942 , Unione Sovietica , i tedeschi sfondano sul Volga e raggiungono i quartieri periferici occidentali di Stalingrado.
    [attachment=2:h5nlw8bu]x7.jpg[/attachment:h5nlw8bu]
    6 settembre 1942 , Unione Sovietica , i tedeschi occupano Novorossijsk sul mar Nero, violentissimi combattimenti attorno a Stalingrado.
    [attachment=21:h5nlw8bu]st1.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=20:h5nlw8bu]Immagine 150.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=19:h5nlw8bu]Immagine 830.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=18:h5nlw8bu]Immagine 832.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=17:h5nlw8bu]Immagine 841.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=16:h5nlw8bu]Immagine 842.jpg[/attachment:h5nlw8bu]
    12 settembre 1942 , Unione Sovietica , la difesa di Stalingrado è affidata al generale Š½ucov.
    14 settembre 1942 , Unione Sovietica , le truppe tedesche penetrano nel centro di Stalingrado, raggiungendo la sponda del Volga.
    20 settembre 1942 , Unione Sovietica , continua senza sosta la battaglia casa per casa a Stalingrado.
    3 ottobre 1942 , Unione Sovietica , prosegue durissima la lotta a Stalingrado.
    [attachment=15:h5nlw8bu]st2.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=14:h5nlw8bu]st3.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=13:h5nlw8bu]st4.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=12:h5nlw8bu]st5.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=11:h5nlw8bu]st6.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=10:h5nlw8bu]st7.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=9:h5nlw8bu]st8.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=8:h5nlw8bu]st18.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=7:h5nlw8bu]st15.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=6:h5nlw8bu]st17.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=5:h5nlw8bu]st14.jpg[/attachment:h5nlw8bu]
    Intanto nella base segreta di Peenemunde il fisico tedesco von Braun sperimenta con successo la V2.
    [attachment=4:h5nlw8bu]Immagine 808.jpg[/attachment:h5nlw8bu][attachment=3:h5nlw8bu]x10.jpg[/attachment:h5nlw8bu]
    14 ottobre 1942, riprende violenta la battaglia di Stalingrado.
    21 ottobre 1942, contrattacco sovietico a nord di Stalingrado.
    [attachment=1:h5nlw8bu]Immagine 1006.jpg[/attachment:h5nlw8bu]
    25 ottobre 1942, i tedeschi occupano Nal?ik.
    31 ottobre 1942, continua con violenza la battaglia di El Alamein.
    3 novembre 1942, le truppe dell`Asse, dopo aver subito ingenti perdite di carri armati nello scontro di El Aqqaqir, cominciano a ripiegare, Hitler è categorico e ordina a Rommel di non ritirarsi a qualunque costo; Rommel tuttavia persisate nel proposito di sganciarsi dalle posizioni di El Alamein.
    7/8 novembre 1942, ha inizio l`Operazione Torch, truppe alleate al comando del Generale Eisenhower sbarcano in Marocco.
    13 novembre 1942, l`8 Armata inglese occupa Tobruch.
    15 novembre 1942, truppe italo-tedesche comandate dal Generale Walther Kurt Josef Nehring, sbarcano in Tunisia.
    [attachment=0:h5nlw8bu]Nehring_Walther.jpg[/attachment:h5nlw8bu]



    segue
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  3. #93
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    ROMA
    Messaggi
    1,482

    Re: IL SOLDATO TEDESCO DURANTE LA 2GM, MEZZI ED EQUIPAGGIAME

    Già* a cominciare dall`operazione Barbarossa giugno 1941 e all`arrivo dell`inverno in Russia e all`arresto delle truppe tedesche a Mosca e Leningrado, il blitzkrieg esaurisce la sua carica iniziale e si comincia già* ad una guerra di posizione anche se momentanea, in quanto con l`offensiva nell`estate 1942 (Fall Blau) la Wehrmacht ringranerà* la marcia e si spingerà* verso sud nel Caucaso fino a Stalingrado.
    [attachment=19:2a84mn3t]Immagine 1016.jpg[/attachment:2a84mn3t]
    [attachment=18:2a84mn3t]tasca mg 1.jpg[/attachment:2a84mn3t][attachment=17:2a84mn3t]tasca mg.jpg[/attachment:2a84mn3t]

    [attachment=16:2a84mn3t]Immagine 1021.jpg[/attachment:2a84mn3t]

    [attachment=15:2a84mn3t]Immagine 1024.jpg[/attachment:2a84mn3t]

    Durante questo periodo l`uniforme e l`equipaggiamento del soldato tedesco va modificandosi vuoi per esigenze di penuria delle materie prime , vuoi anche per esigenze di condurre la guerra, ma andiamo per ordine.
    Come già* descritto il cappotto, fino all`inverno del 1942, rimane l`unico rimedio contro il freddo, il cappotto poteva esser indossato anche in combattimento e naturalmente sopra di esso andava portato l`equipaggiamento, nel caso che non si adottavano gli spallacci a Y , ma i ganci di sostegno adattati alla feldbluse, per sostenere il cinturone e l`equipaggiamento ad esso appeso, i due ganci posteriori venivano fatti uscire da due apposite asole del cappotto.
    [attachment=14:2a84mn3t]0as1.jpg[/attachment:2a84mn3t][attachment=13:2a84mn3t]0as2.jpg[/attachment:2a84mn3t][attachment=12:2a84mn3t]0as3.jpg[/attachment:2a84mn3t][attachment=11:2a84mn3t]0as4.jpg[/attachment:2a84mn3t]
    Alcune foto a evidenziare il passaggio tra una combinazione di inizio conflitto e una databile in un periodo tra la fine del 1940 e il 1942.
    [attachment=10:2a84mn3t]001.jpg[/attachment:2a84mn3t][attachment=9:2a84mn3t]002.jpg[/attachment:2a84mn3t][attachment=8:2a84mn3t]003.jpg[/attachment:2a84mn3t][attachment=7:2a84mn3t]007.jpg[/attachment:2a84mn3t]

    Schanzzeug, attrezzo individuale o meglio conosciuta come paletta fissa, Klappspaten, pala pieghevole, introdotta su disposizione militare HV38C No. 1038 del 12 novembre 1938, in posizione retratta misura circa 50 cm. mentre estesa misura circa 70 cm.
    [attachment=6:2a84mn3t]004.jpg[/attachment:2a84mn3t][attachment=5:2a84mn3t]005.jpg[/attachment:2a84mn3t][attachment=4:2a84mn3t]006.jpg[/attachment:2a84mn3t]

    Come detto, il 1942 vede anche dei sensibili cambiamenti nell`uniforme del soldato tedesco, dettati dalla necessità* di ottimizzare la produzione, ovvero abbattere i costi di produzione e velocizzare la medesima, ciò coincide anche con una caduta di qualità*.
    L`elmetto, Stahlhelm Modell 42, simile al Modell 40, tranne che per i bordi della falda non ribattute all`interno, ciò risparmiava alcuni passaggi della lavorazione e conferiva alla siluette dell`elmo un aspetto ancora più marcato.
    Detta modifica nasce da disposizione militare OKH/AHA No. 4120 del 20 aprile 1942 , che abolisce la ripiegatura verso l`interno del bordino di 4 mm della falda esterna dell`elmo fino allora denominato Modell 40.
    [attachment=3:2a84mn3t]ze1.jpg[/attachment:2a84mn3t][attachment=2:2a84mn3t]ze2.jpg[/attachment:2a84mn3t][attachment=1:2a84mn3t]009.jpg[/attachment:2a84mn3t][attachment=0:2a84mn3t]010.jpg[/attachment:2a84mn3t]



    segue
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  4. #94
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Toscana mugello
    Messaggi
    4,499

    Re: IL SOLDATO TEDESCO DURANTE LA 2GM, MEZZI ED EQUIPAGGIAME

    Roberto! 10 e lode per questo lavorone che stai facendo!!!
    Pietro

    Cerco foto, documenti, Soldbücher e Wehrpasses di soldati della Wehrmacht che hanno combattuto in Italia soprattutto nel settore toscano.

  5. #95
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    ROMA
    Messaggi
    1,482

    Re: IL SOLDATO TEDESCO DURANTE LA 2GM, MEZZI ED EQUIPAGGIAME

    [attachment=10:2tcc1ool]011.jpg[/attachment:2tcc1ool]

    La bustina, Feldmütze Modell 42, Schiffchen, introdotta appunto nel luglio del 1942 riprende lo stile di un modello in uso prima del 1938, anteriormente aveva a chiusura delle falde laterali due bottoncini metallici zighirinati e tinti in feldgrau.
    [attachment=9:2tcc1ool]008.jpg[/attachment:2tcc1ool][attachment=8:2tcc1ool]zi2.jpg[/attachment:2tcc1ool]

    La giacca, Feldbluse Modell 42, le modifiche riguardano il perdere il rinforzo centrale (cannoncino) delle quattro tasche, il disegno della fodera interna, viene meno il discorso delle bretelle interne in canapa, sostituite da delle fettucce in canapa asolate direttamente cucite all`interno della giacca, il colore un feldgrau tendente al grigio, la percentuale di lana rispetto al rayon che passò al 50% o addirittura al 40% , con un relativo calo di resistenza termica e ridotta robustezza dopo bagnate.
    [attachment=7:2tcc1ool]012.jpg[/attachment:2tcc1ool]

    Il 1942 vide anche l`introduzione di borracce e gavette in ferro, tale scelta fu indotta per risparmiare l`alluminio e specialmente per quanto riguarda le gavette non ebbe particolare successo, le gavette in ferro erano destinate per svariati motivi legati all`uso a deteriorarsi e generare ruggine, sostanza particolarmente nociva per l`organismo umano.
    [attachment=6:2tcc1ool]z0.jpg[/attachment:2tcc1ool][attachment=5:2tcc1ool]z1.jpg[/attachment:2tcc1ool][attachment=4:2tcc1ool]z2.jpg[/attachment:2tcc1ool][attachment=3:2tcc1ool]z3.jpg[/attachment:2tcc1ool][attachment=2:2tcc1ool]z4.jpg[/attachment:2tcc1ool][attachment=1:2tcc1ool]z8.jpg[/attachment:2tcc1ool][attachment=0:2tcc1ool]zi1.jpg[/attachment:2tcc1ool]


    segue
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  6. #96
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    ROMA
    Messaggi
    1,482

    Re: IL SOLDATO TEDESCO DURANTE LA 2GM, MEZZI ED EQUIPAGGIAME

    Con l`inverno 1942 vengono introdotte, dopo i vari tentativi a titolo individuale e da campo, i primi capi di vestiario mimetico,
    Oltre naturalmente lo zeltbhan , abbiamo "die Leichte Tarnjacke des Deutschen Heeres", il camiciotto leggero in tessuto impermeabile reversibile, di taglio simile a quello delle WSS, con un lato mimetico a schegge e l`altro bianco.
    Il grembiule mimetico "die Heeres Tarnungs Körpfer-Schürze" , era semplicemente una lunga striscia di tessuto bianco da un lato e mimetico a schegge dall`altro, con apertura al centro per la testa e si chiudeva con delle cordicelle sui lati all`altezza dei fianchi.
    Uniformi invernali reversibili " Umkehrbare Winteranzug des Deutschen Heeres" , introdotte nell`inverno 1942-43, dopo la brutta esperienza dell`inverno russo del 1941, queste uniformi assicuravano tra l`altro una adeguata tenuta termica senza intralciare i movimenti, i primi modelli erano in colore grigio topo da un lato e bianco dall`altro, poi con schema a schegge mimetiche " splittermuster 31" al posto del grigio topo, fino alle varianti finali con il lato mimetico con schegge sfumate "sumpfmuster 44".
    [attachment=14:2nl4lzct]rev1.jpg[/attachment:2nl4lzct][attachment=13:2nl4lzct]rev2.jpg[/attachment:2nl4lzct][attachment=12:2nl4lzct]rev3.jpg[/attachment:2nl4lzct][attachment=11:2nl4lzct]rev4.jpg[/attachment:2nl4lzct][attachment=10:2nl4lzct]rev5.jpg[/attachment:2nl4lzct]
    La peculiarità* di questi indumenti era che potevano essere indossati sopra l`uniforme feldgrau, ovvero una uniforme di base sulla quale a secondo delle esigenze con l`aggiunta di alcuni elementi si potevano raggiungere scopi ottimali di mimetismo e adeguamento al clima, senza dover realizzare nuove uniformi, caratteristica innovativa in quel periodo e che venne ripresa e adottata anche da altri eserciti in futuro.
    [attachment=9:2nl4lzct]Immagine 1026.jpg[/attachment:2nl4lzct][attachment=8:2nl4lzct]Immagine 1029.jpg[/attachment:2nl4lzct][attachment=7:2nl4lzct]Immagine 1031.jpg[/attachment:2nl4lzct][attachment=6:2nl4lzct]st13.jpg[/attachment:2nl4lzct]
    I bottoni posti sulle maniche servivano ad assicurare una banda di stoffa colorata (cambiata di giorno in giorno) allo scopo di un tempestivo e sicuro riconoscimento, dato che anche i sovietici facevano un uso massiccio di capi mimetici, nella coincitazione dei combattimenti poteva essere fatale un errata e/o tardiva individuazione del nemico o amico.
    [attachment=5:2nl4lzct]0bc1.jpg[/attachment:2nl4lzct][attachment=4:2nl4lzct]0bc2.jpg[/attachment:2nl4lzct][attachment=3:2nl4lzct]0bc3.jpg[/attachment:2nl4lzct][attachment=2:2nl4lzct]0bc4.jpg[/attachment:2nl4lzct][attachment=1:2nl4lzct]Immagine 1005.jpg[/attachment:2nl4lzct]
    Con le tenute mimetiche furono adottati dei specifici galloni riguardanti i gradi.
    [attachment=0:2nl4lzct]gradi 5.jpg[/attachment:2nl4lzct]



    segue
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  7. #97
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    ROMA
    Messaggi
    1,482

    Re: IL SOLDATO TEDESCO DURANTE LA 2GM, MEZZI ED EQUIPAGGIAME

    Con l`occasione un veloce specchietto sui gradi, va detto che a secondo della specialità* la denominazione del grado poteva variare, in questo caso mi sono esclusivamente tenuto nell`ambito della Fanteria.
    [attachment=12:12r7ujdq]gradi 1.jpg[/attachment:12r7ujdq][attachment=11:12r7ujdq]gradi 2.jpg[/attachment:12r7ujdq][attachment=10:12r7ujdq]gradi 3.jpg[/attachment:12r7ujdq][attachment=9:12r7ujdq]gradi 4.jpg[/attachment:12r7ujdq]

    Altre soluzioni adottate per il mimetismo su territori innevati, furono i camiciotti da neve "Schneehemden" , una camicia a un dritto bianco senza collo e con maniche lunghe che arrivava fino al ginocchio.
    Il completo mimetico da neve "Schneeanzüge", composto da casacca e pantaloni bianchi.
    [attachment=8:12r7ujdq]Immagine 1042.jpg[/attachment:12r7ujdq]

    Tuta mimetica da neve "Einzelstück Schee-Tarnung à?berzug", un monocompleto bianco.
    Va anche detto che a scopo mimetico per la neve agli inizi, ma anche poi, in quanto non sempre le richieste di vestiario speciale venivano evase, era uso indossare sopra l`uniforme feldgrau quella da fatica in cotone bianco grezzo, come anche avvolgersi in tovaglie e lenzuoli bianchi.
    Per ciò che concerne l`equipaggiamento e gli elmetti era pratica tingerli con tinte a base di tempera o calce facilmente eliminabili in seguito, tale pratica era usata, come abbondantemente già* detto, anche per i veicoli e mezzi corazzati.

    [attachment=7:12r7ujdq]Immagine 1020.jpg[/attachment:12r7ujdq][attachment=6:12r7ujdq]U.jpg[/attachment:12r7ujdq]

    Nonostante il massiccio uso di mezzi motorizzati, non va dimenticato l`uso del cavallo, in più di un occasione indispensabile.
    [attachment=5:12r7ujdq]Immagine 1040.jpg[/attachment:12r7ujdq][attachment=4:12r7ujdq]Immagine 1034.jpg[/attachment:12r7ujdq]

    19 novembre 1942, ha inizio una massiccia offensiva sovietica sul Don.
    20 novembre 1942, le truppe sovietiche muovono all`offensiva anche nel settore a sud di stalingrado.
    22 novembre 1942, truppe italo-tedesche occupano Gabes in Tunisia.
    23 novembre 1942, le truppe sovietiche accerchiano e rinchiudono in una sacca la 6° Armata tedesca; sul fronte Nord-Africa, Rommel tenta di allestire una linea difensiva tra Marsa Brega ed El Agheila.
    11 dicembre 1942, a seguito dell`offensiva sferrata dalle truppe inglesi contro le posizioni italo-tedesche di Marsa Brega, le forze italo-tedesche sono costrette ad arretrare su Buerat e il 13 dicenbre abbandonano anche El Agheila.
    14 dicembre 1942, la 4° Armata Corazzata tedesca passa all`offensiva lungo la ferrovia Jutovo-Stalingrado allo scopo di liberare la 6° Armata.
    16 dicembre 1942, i sovietici occupano l`importantew base aerea di Tazinskaja, essenziale per i rifornimenti di Stalingrado.
    17 dicembre 1942, a seguito dello sfondamento delle difese dell`Asse tra Kalitva e Bogukar, le truppe italiane devono ripiegare su Cir.
    21 dicembre 1942, reparti della 4° Armata Corazzata tedesca, riescono ad arrivare nei pressi di Stalingrado, ma devono arrestarsi a causa della tenace resistenza sovietica.
    23 dicembre 1942, offensiva sovietica sul fronte del Cir, allo scopo di interrompere l`avanzata in direzione di Stalingrado.

    [attachment=3:12r7ujdq]Immagine 1036.jpg[/attachment:12r7ujdq]

    28 dicembre 1942, i resti delle armate rumene impegnate nel Caucaso vengono ritirate dal fronte.
    1 gennaio 1943, inizia il ripiegamento delle forze tedesche operanti nel Caucaso e nella steppa dei Calmucchi.
    8 gennaio 1943, il Generale Paulus respinge l`intimazione di resa rivolta alle truppe tedesche intrappolate a Stalingrado, il 10 dicembre ha inizio l`offensiva sovietica mirata ad annientare le truppe tedesche nella sacca di Stalingrado.
    12 gennaio 1943, ha inizio l`offensiva sovietica sul Don contro la 2° Armata ungherese e l`8° Armata italiana.
    18 gennaio 1943, i sovietici riescono a rompere l`assedio intorno a Lenigrado.
    23 gennaio 1943, le truppe italo-tedesche abbandonano Tripoli.
    25 gennaio 1943, i tedeschi abbandonano Armavir e Voronez; continua l`offensiva sovietica contro la sacca di Stalingrado.
    2 febbraio 1943, a Stalingrado la 6° Armata tedesca si arrende ai sovietici, circa 91.000 soldati tedeschi cadono prigionieri dei russi.
    [attachment=2:12r7ujdq]Immagine 843.jpg[/attachment:12r7ujdq][attachment=1:12r7ujdq]Immagine 1025.jpg[/attachment:12r7ujdq][attachment=0:12r7ujdq]x9.jpg[/attachment:12r7ujdq]


    segue
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  8. #98
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    ROMA
    Messaggi
    1,482

    Re: IL SOLDATO TEDESCO DURANTE LA 2GM, MEZZI ED EQUIPAGGIAME

    [attachment=1:svbu1j6c]x5.jpg[/attachment:svbu1j6c]

    Situazione dell`armamento al 1943 , in aggiunta a ciò precedentemente esposto .

    Armi individuali.
    Pistole :
    Walther P38 calibro 9x19 e Mauser HSc calibro 7,65 .
    Fucili :
    Karabiner Mauser K98k calibro 7,92 .
    Pistole Mitragliatrici :
    MP 40 , MP 40/II e MP 41 , tutto in calibro 9x19 .
    Mitragliatrici :
    MG 34 , MG 34/S , MG 34/41 , MG 42 , tutto in calibro 7,92 .
    Fucili semiautomatici:
    G 41 Mauser e Walther , G 43 Walther , tutto in calibro 7,92 .
    Fucili automatici :
    FG 42 , MKb 42 Haenel , MKb 42 Walther , tutto in calibro 7,92 .

    Mortai :
    Granatenwerfer 42 da 80 mm. e successivamente un modello da 120 mm. .

    Armi anticarro :
    A razzo :
    Panzerfaust 30 (arma indivuduale) , Panzerbüchse 54 (servito da due uomini) , Raketenwerfer 43 calibro 88 (fucilone controcarro adattato per lanciare proiettili a razzo) .
    Leggere :
    Panzerbüchse 39 da 7,92 mm. , Panzerbüchse 41 da 28 mm. , Granatbüchse 39 da 7,92 mm. .
    Cannoni :
    M 35/36 da 37 mm. , M 38 da 50 mm. , M 40, 41 e 42 da 75 mm. , M 43 da 88 mm. , M 50 da 75 mm. .
    Semoventi :
    Semicingolati :
    SdKfz 250/11 da 28 mm. , SdKfz 251/10 da 28 mm. e da 37 mm. .
    Autoblindo :
    SdKfz 221 da 28 mm. .
    Su scafo di mezzo corazzato :
    SdKfz 101 da 47 mm. , SdKfz 131 Marder II, 135 Marder I e 138 Marder IIIM da 75 mm. , SdKfz 132 Marder IID, 139 Marder III da 76,2 mm. , SdKfz 164 Hornisse/Nashorn e 184 Ferdinand da 88 mm. , RSO da 75 mm. .

    Cannoni :
    Modell K 18 da 170 mm. e 39 da 210 mm.

    Obici :
    semoventi da assedio da 540 mm. e 600 mm. .

    Mezzi corazzati:
    PzKfw VI "Tiger" , Sturmgeschutz III .

    Armi chimiche :
    Lanciafiamme Modell 41 e 42 .

    [attachment=0:svbu1j6c]Immagine 1033.jpg[/attachment:svbu1j6c]

    Per il momento è tutto.
    Non a caso chiudo qui questa parte, con quello che è considerato il giro di boa dello svolgimento della Seconda Guerra Mondiale.

    Per le foto fanno riferimento le liste di documentazione già* mensionate, va detto che specialmente in questa ultima parte, molte foto a colori provengono da una collezione privata di immagini di propaganda dell`epoca.
    Un particolare ringraziamento a Giancarlo (Mulon).

    Alla prossima
    Roberto


    .
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  9. #99
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: IL SOLDATO TEDESCO DURANTE LA 2GM, MEZZI ED EQUIPAGGIAME

    Che dire Roberto, un topic sempre più bello e ricco di contenuti/spunti.
    Dici bene quando parli del 42 come anno della svolta nella produzione degli effetti militari.
    L'economizzazione ha fatto si che la necessita di allora si sia trasformata in ricchezza collezionistica al giorno d'oggi, laddove la ricchezza è da vedersi come varianti/modelli etc che fanno la gioia dei collezionisti.
    Il passaggio dall'alluminio al ferrò è stato pressochè totale, anche se giova ricordare sempre che le due produzioni sono proseguite parallelamente, ritrovando oggetti di quegli anni sia in ferro che in alluminio e/o nelle più variate combinazioni/varianti.
    Veramente un bel topic Roberto, grazie

  10. #100
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    ROMA
    Messaggi
    1,482

    Re: IL SOLDATO TEDESCO DURANTE LA 2GM, MEZZI ED EQUIPAGGIAME

    Grazie a Pietro.
    Grazie Giancarlo.
    Giusta la precisazione, in effetti l'utilizzo del ferro al posto dell'alluminio non ne ha precluso del tutto la presenza di quest'ultimo dalla produzione, seppur in maniera minore rispetto agli inizi.

    Ciao
    Roberto

Pagina 10 di 11 PrimaPrima ... 891011 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato