Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 18 di 18

Discussione: individuale fino a un certo punto, comunque, corta

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    65

    Re: individuale fino a un certo punto, comunque, corta

    Il tipo di caccia del nord Italia, soprattutto delle Alpi, imponeva l'uso della canna rigata e giustificava quindi la civilizzazione delle armi lunghe militari (91 in primis).
    Ricordo però, se la memoria non mi inganna, un caso opposto, la trasformazione di una doppietta in combinato ritubando una canna con l'inserimento di una canna del 91. Se non sbaglio questa modifica era fatta a livello industriale (Beretta, è possibile?) e queste armi comparivano ancora in qualche catalogo, forse Ravizza, negli anni 50. Costavano una sciocchezza e consentiva agli alpigiani di integrare la loro dieta con un po' di proteine animali.
    Qualcuno si ricorda qualcosa?
    Cordialità*

  2. #12
    Moderatore L'avatar di Centerfire
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Località
    Firenze - Toscana
    Messaggi
    4,576

    Re: individuale fino a un certo punto, comunque, corta

    Anche io ricordo di aver visto in casa di un'amico un moschetto Vetterli rialesato e trasformato in arma a pallini!
    Certo che partendo da un diametro di foratura di 10.4 si otteneva un discrato fucilòtto, non sò bene come si fossero organizzati per i bossoli, forse avevano ritubà*to la camera... od altrimenti erano di ottone tornito ma mi sembra troppo costoso per quel livello di arma...
    Comunque era molto maneggevole!
    Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
    Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
    e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
    E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
    È tempo di morire. (Blade Runner)

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Umbria
    Messaggi
    346

    Re: individuale fino a un certo punto, comunque, corta

    mi è capitato tra le mani un vetterli a pallini, ci andavano benissimo le cartucce cal 16, ma una volta sparato
    si penava a togliere il bossolo, quindi come tiro pratico risultava una celerità* pari a 1 colpo ogni 2/3 minuti,
    si può paragonare ad un fucile ad avancarica
    Leo

  4. #14
    Utente registrato L'avatar di Artmont
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    Friuli
    Messaggi
    350

    Re: individuale fino a un certo punto, comunque, corta

    I Vetterli venivano "trapanati " portandoli al calibro 28, mentre i Mannlicher M95 si portavano al 32, mi sembra, e qualcuno forava anche i 91, per ricavarne dei calibro 36, con la canna che restava di carta velina...
    Si usavano le normali cartucce di cartone.
    Il Vetterli calibro 16 di cui parla Zeptaja era una trasformazione più complessa, ottenuta con la sostituzione della canna.
    Ricordo di aver letto da qualche parte che la stessa Beretta, se non sbaglio, trasformava i Vetterli a pallini.

    Quando ero ragazzo la sola possibilità* di maneggiare degli "ex ordinanza", come diciamo ora, era con queste armi trasformate a canna liscia, perchè le armi rigate integre erano considerate "da guerra"

    Saluti

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    196

    Re: individuale fino a un certo punto, comunque, corta

    Beh, io mi riferivo solo ai fucili da povero, quelli dei contadini che riciclavano per la caccia il fucile con il quale spesso erano tornati dal fronte....
    e quel fucile forse l'avrebbe usato dopo di loro anche il figlio! :-)
    Ad esempio quel bellissimo Springfield 1903 civilizzato, rimasto in calibro .30-06 e civilizzato anche avendo cura di cancellare la matricola militare in maniera elegante, è ovviamente tutt'altro genere di trasformazione.
    Ma, e mi scuso se mi ripeto, è una trasformazione che aveva un senso solo sulle Alpi, dove la caccia a palla veniva praticata già* allora.
    Tra l'altro la differenza tra un fucile militare ed uno da caccia era veramente minima.... cambiava solo la preda!
    Ci fu un italiano, il Conte Giovanni Marchetti, che qualche anno prima dell'inizio del "secolo breve" prese un "modernissimo" fucile Carcano 91, si mise alla cintura una rivoltella Bodeo, e se ne andò in giro per il mondo a caccia ed a pesca.
    E lui, cacciatore per davvero, definisce il fucile 91 come un'arma eccezionale, in grado di abbattere qualunque selvatico.
    Oggi i cinghialari nostrani se non hanno almeno un .30-06 non sparano nemmeno ad un lattonzolo... e quando lo mancano dicono che con il .338 Lapua Magnum non sarebbe successo :-(
    Ma forse la differenza è che una volta.... a caccia ci andava chi sapeva sparare!
    Per la cronaca, da quel giro d'Europa, Africa ed Asia del Conte Marchetti nacque un libro interessante che me la sento di consigliare (pubblicato nel 1904 da Rocca san Casciano) con il titolo: "Le avventure del conte G.M. dall'Africa al Ciamciatca".
    Con un Carcano 91 è andato a caccia di big five, accontentandosi dei "big four" perchè la tigre non l'ha trovata.
    Ma ha pescato un sacco di salmoni :-)
    Tornando alle trasformazioni industriali, mi sembra opportuno ricordare il Geha.
    E' una bella trasformazione tedesca del Mauser K98K che diventava così un discreto fucile da caccia in calibro 12ga.
    Purtroppo tutte le volte che mi capita di vedere questi oggetti, sono sempre titubante.
    In fondo non sono armi militari, ma rielaborazioni civili.
    E mentre penso se comprarli o meno, mi giro e scopro che li ha già* comprati Frank Mancuso :-)
    E' successo per lo Springfield 1903, ed è successo anche per il Geha :-)
    http://www.exordinanza.net/schede/Geha.htm
    In entrambi i casi mi sono pentito di non essermi subito accaparrato quei pezzi!
    Bisogna che io la smetta di avvisare Frank Mancuso quando vado a fare zingarate in giro per armerie :-)))))))

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Imola BO
    Messaggi
    81

    Re: individuale fino a un certo punto, comunque, corta

    salve
    se ben ricordo nel periodo fra le due guerre anche le munizioni 9 mm per la Gasser
    venivano vendute per uso venatorio (tirare a una lepre) insieme a un riduttore
    da inserire al interno di un arma a canna liscia

  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Venezia
    Messaggi
    1,063

    Re: individuale fino a un certo punto, comunque, corta

    Ciao a tutti. Rispondo a questo topic perchè quando mio padre l'ha visto ha detto: ma certo che quest'arma l'hanno trasformata in fucile, io ce l'ho!
    Ed in effetti ce l'ha e anche in belle condizioni. E' un 16 e come vedrete dalle foto ha mantenuto una certa eleganza.
    Inoltre mi ha detto di aver visto in passato una pistola da segnalazione austriaca come questa con aggiunto un calcio (lavoro da arsenale) di fucile Kropachek sicuramente utilizzato per lanciare degli ordigni. Preciso che la pistola originale ha un calibro di circa 25mm.
    [attachment=2:1aid11fz]DSC_0063_C.jpg[/attachment:1aid11fz]
    [attachment=1:1aid11fz]DSC_0065-C.jpg[/attachment:1aid11fz]
    [attachment=0:1aid11fz]DSC_0066-C.jpg[/attachment:1aid11fz]

    Ciao
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    ermanno

  8. #18
    Utente registrato L'avatar di Artmont
    Data Registrazione
    Jun 2009
    Località
    Friuli
    Messaggi
    350

    Re: individuale fino a un certo punto, comunque, corta

    Metto le foto del fucile monocanna calibro 12 realizzato da mio padre e mio zio utilizzando una pistola lanciarazzi austriaca, come avevo già* scritto poco sopra.
    Come si vede l'arma è stata costruita in tempi di ristrettezze, il legno del calcio è un legno povero, le lavorazioni erano fatte a mano. Ciononostante si vede che è un lavoro fatto con passione, per ottenere non solo un'arma utile a sparare ai passeri, ma anche un pezzo esteticamente valido.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato