Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 16 di 16

Discussione: info su garrison cap

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    387

    Re: info su garrison cap

    La confezione di questa bustina è abbastanza accurata come dimostra la presenza della fascia interna in pelle, la fodera in raso dell'interno, il dettaglio del fiocchetto, etc.; la mancanza dell'etichetta con le specifiche regolamentari indica che si tratta appunto di un copricapo di manifattura privata. A mio parere non è semplicissimo stabilirne la datazione esatta, la caratteristica forma rettangolare "a busta" potrebbe indicare sia che si tratti di una variante bellica, sia che si tratti di un esemplare di manifattura post-bellica (questi ultimi, una volta terminata l'emergenza del tempo di guerra, erano caratterizzati appunto da finiture migliori). I "garrison cap" bellici regolamentari avevano una forma maggiormente arcuata e un soffietto centrale lungo la sommità ma, come ho già detto, molte aziende private offrivano anche bustine con caratteristiche diverse per incontrare maggiormente i gusti dei propri "clienti". Anche riguardo al collar disc si può fare lo stesso tipo di discorso. Tieni presente che il regolamento prevedeva che sulla bustina venisse portata la distinctive unit insignia, ovvero il distintivo araldico dell'unità (battaglione, reggimento, divisione, etc.): questa norma cessò di essere applicata nel corso del 1943 quando la fabbricazione delle distinctive unit insignia venne interrotta per risparmiare sui materiali strategici, e reintrodotta subito dopo il V-Day: nel frattempo sui garrison cap non doveva essere portata nessun tipo d'insegna o di distintivo e, per un certo periodo, si cercò anche di abolire la filettatura con i colori dell'arma d'appartenenza per risparmiare ulteriormente sulla fabbricazione.

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    116

    Re: info su garrison cap

    Citazione Originariamente Scritto da Spooky
    La confezione di questa bustina è abbastanza accurata come dimostra la presenza della fascia interna in pelle, la fodera in raso dell'interno, il dettaglio del fiocchetto, etc.; la mancanza dell'etichetta con le specifiche regolamentari indica che si tratta appunto di un copricapo di manifattura privata. A mio parere non è semplicissimo stabilirne la datazione esatta, la caratteristica forma rettangolare "a busta" potrebbe indicare sia che si tratti di una variante bellica, sia che si tratti di un esemplare di manifattura post-bellica (questi ultimi, una volta terminata l'emergenza del tempo di guerra, erano caratterizzati appunto da finiture migliori). I "garrison cap" bellici regolamentari avevano una forma maggiormente arcuata e un soffietto centrale lungo la sommità ma, come ho già detto, molte aziende private offrivano anche bustine con caratteristiche diverse per incontrare maggiormente i gusti dei propri "clienti". Anche riguardo al collar disc si può fare lo stesso tipo di discorso. Tieni presente che il regolamento prevedeva che sulla bustina venisse portata la distinctive unit insignia, ovvero il distintivo araldico dell'unità (battaglione, reggimento, divisione, etc.): questa norma cessò di essere applicata nel corso del 1943 quando la fabbricazione delle distinctive unit insignia venne interrotta per risparmiare sui materiali strategici, e reintrodotta subito dopo il V-Day: nel frattempo sui garrison cap non doveva essere portata nessun tipo d'insegna o di distintivo e, per un certo periodo, si cercò anche di abolire la filettatura con i colori dell'arma d'appartenenza per risparmiare ulteriormente sulla fabbricazione.
    Grazie per le info, quindi rimane il dubbio
    ma il piping venne abolito alla fine della guerra oppure veniva usato anche in seguito

  3. #13
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,068

    Re: info su garrison cap

    Questo 'cap' e' sicuramente bellico. Una cosa mi premerebbe chiarire valendoci
    magari dell'aiuto di piu' addetti alla materia. La faccenda dello 'screw back' sul
    distintivo. Ho letto che negli States si e' portati a pensare che i distintivi con i
    due fermagli a punta con relativi contro-fermagli,siano postbellici. In realta' io ho
    trovato giubbe assolutamente d'epoca (1943/44),di provenienza non collezionistica,
    con distintivi da colletto con i fermagli su citati.Materiale fornitomi dagli eredi di
    piu' reduci della 2^GM che mi hanno assicurato che i loro cari,morirono pochi anni dopo la fine della guerra e che non possono aver partecipato di conseguenza né alla Guerra di Corea né a quelle successive. E' possibile stabilire una data esatta di adozione di questi fermagli?Grazie a chi potra' contribuire con qualche notizia certa. PaoloM

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    116

    Re: info su garrison cap

    Citazione Originariamente Scritto da marpo
    Questo 'cap' e' sicuramente bellico. Una cosa mi premerebbe chiarire valendoci
    magari dell'aiuto di piu' addetti alla materia. La faccenda dello 'screw back' sul
    distintivo. Ho letto che negli States si e' portati a pensare che i distintivi con i
    due fermagli a punta con relativi contro-fermagli,siano postbellici. In realta' io ho
    trovato giubbe assolutamente d'epoca (1943/44),di provenienza non collezionistica,
    con distintivi da colletto con i fermagli su citati.Materiale fornitomi dagli eredi di
    piu' reduci della 2^GM che mi hanno assicurato che i loro cari,morirono pochi anni dopo la fine della guerra e che non possono aver partecipato di conseguenza né alla Guerra di Corea né a quelle successive. E' possibile stabilire una data esatta di adozione di questi fermagli?Grazie a chi potra' contribuire con qualche notizia certa. PaoloM
    Grazie Marpo

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    387

    Re: info su garrison cap

    Citazione Originariamente Scritto da monty
    Citazione Originariamente Scritto da Spooky
    La confezione di questa bustina è abbastanza accurata come dimostra la presenza della fascia interna in pelle, la fodera in raso dell'interno, il dettaglio del fiocchetto, etc.; la mancanza dell'etichetta con le specifiche regolamentari indica che si tratta appunto di un copricapo di manifattura privata. A mio parere non è semplicissimo stabilirne la datazione esatta, la caratteristica forma rettangolare "a busta" potrebbe indicare sia che si tratti di una variante bellica, sia che si tratti di un esemplare di manifattura post-bellica (questi ultimi, una volta terminata l'emergenza del tempo di guerra, erano caratterizzati appunto da finiture migliori). I "garrison cap" bellici regolamentari avevano una forma maggiormente arcuata e un soffietto centrale lungo la sommità ma, come ho già detto, molte aziende private offrivano anche bustine con caratteristiche diverse per incontrare maggiormente i gusti dei propri "clienti". Anche riguardo al collar disc si può fare lo stesso tipo di discorso. Tieni presente che il regolamento prevedeva che sulla bustina venisse portata la distinctive unit insignia, ovvero il distintivo araldico dell'unità (battaglione, reggimento, divisione, etc.): questa norma cessò di essere applicata nel corso del 1943 quando la fabbricazione delle distinctive unit insignia venne interrotta per risparmiare sui materiali strategici, e reintrodotta subito dopo il V-Day: nel frattempo sui garrison cap non doveva essere portata nessun tipo d'insegna o di distintivo e, per un certo periodo, si cercò anche di abolire la filettatura con i colori dell'arma d'appartenenza per risparmiare ulteriormente sulla fabbricazione.
    Grazie per le info, quindi rimane il dubbio
    ma il piping venne abolito alla fine della guerra oppure veniva usato anche in seguito
    La filettatura è stata usata anche nel dopoguerra, praticamente la sua dismissione è avvenuta in concomitanza con l'adozione della nuova bustina per l'uniforme Army Green introdotta in servizio a partire dal settembre 1954.

  6. #16
    Utente registrato L'avatar di BERTO
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    927

    Re: info su garrison cap

    Citazione Originariamente Scritto da marpo
    Questo 'cap' e' sicuramente bellico. Una cosa mi premerebbe chiarire valendoci
    magari dell'aiuto di piu' addetti alla materia. La faccenda dello 'screw back' sul
    distintivo. Ho letto che negli States si e' portati a pensare che i distintivi con i
    due fermagli a punta con relativi contro-fermagli,siano postbellici. In realta' io ho
    trovato giubbe assolutamente d'epoca (1943/44),di provenienza non collezionistica,
    con distintivi da colletto con i fermagli su citati.Materiale fornitomi dagli eredi di
    piu' reduci della 2^GM che mi hanno assicurato che i loro cari,morirono pochi anni dopo la fine della guerra e che non possono aver partecipato di conseguenza né alla Guerra di Corea né a quelle successive. E' possibile stabilire una data esatta di adozione di questi fermagli?Grazie a chi potra' contribuire con qualche notizia certa. PaoloM
    Posto questo ritaglio tratto dal libro:
    U.S.ARMY EUROPEAN THEATER OF OPERATIONS
    Qualcosa può chiarire ,Si può stabilire l'epoca di un'insegna anche dai marchi dei produttori che in alcuni casi ci sono.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    Berto

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato