Pagina 4 di 14 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 40 di 133

Discussione: Italy Then & Now

  1. #31
    Utente registrato L'avatar di memento11
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    472
    3 pagine bellissime....Complimenti

  2. #32
    Utente registrato L'avatar di Lev
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    838
    beh grazie a te memento11 ora sono 4 pagine.....


    non ero a conoscenza dell'esistenza di un altra porta pia oltre quella piu' famosa di Roma!




    !Bd66.JPG

    7726g.jpg

    image3.jpg

    porta_piaA.jpg

    image.jpg

    130_001.jpg

    130_001A1.jpg

    130_001S9.jpg

    78.jpg

    2565717A6.jpg

    2565717A3.jpg

    78A.jpg

    fb_an55_140.jpg

    PortaAncona.JPG

    2565717.jpg






  3. #33
    Utente registrato L'avatar di Lev
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    838


    La mattina del 30 aprile 1849, 6.000 soldati francesi attaccano le mura Aureliane a Porta S. Pancrazio, sul Gianicolo, ed a Porta Cavalleggeri, vicino al Vaticano. Il Generale Oudinot pensa che i romani si arrenderanno subito senza opporre alcuna resistenza (infatti ha dichiarato che “gli italiani non si battono”). Invece i patrioti romani resistono agli attacchi dei Francesi, i quali nel pomeriggio sono costretti a ritirarsi dopo aver lasciato sul campo di battaglia 250 morti, 400 feriti e 300 prigionieri. Garibaldi, benché ferito, li insegue con i suoi uomini fino al 20° Km della Via Aurelia (in località Castel di Guido) dove è fermato dall’ordine dei Triumviri di ritornare in città.

    Altri numerosi tentativi Francesi di assaltare la citta' vengono tutti respinti con gravi perdite da parte degli assalitori transalpini.

    Il 19 maggio, i Francesi chiedono l’armistizio. Il Governo di Parigi invia a Roma il Plenipotenziario Ferdinando de Lesseps per trattare con i Triumviri. In realtà si vuole solo guadagnare tempo per inviare i rinforzi militari al gen. Oudinot.

    Il 28 maggio, sbarcano a Gaeta 5.000 soldati Spagnoli, al comando del Generale Fernandez De Cordova, a Civitavecchia sono sbarcati 20.000 soldati Francesi, in gran parte truppe coloniali (gli zuavi), con circa 50 cannoni, altri 8000 Austriaci provenienti dal nord ed un contingente di truppe Napoletane inviate da FerdinandoII si aggiungono al gia' poderoso esercito che stringe d'assedio Roma.Il Governo Francese richiama Lesseps e dichiara per il 4 Giugno la fine dell’armistizio e la ripresa delle ostilità.

    I combattenti sono molto duri e cruenti. I repubblicani, asserragliati nelle ville e negli edifici ubicati alla periferia Nord della città, vicino al Gianicolo (Villa Pamphili, Villa Il Vascello, Convento di S. Pancrazio, Casino dei Quattro Venti, che costituiscono la linea di difesa più avanzata oltre le mura aureliane) ed in alcune ville ubicate subito dopo le mura cittadine (Villa Corsini, Villa Spada…), tutte trasformate in fortilizi, oppongono una strenua resistenza. Per ben 30 giorni resistono ai numerosi e violenti attacchi delle truppe Francesi; alcune ville (Villa Spada,Villa Pamphili e Villa Corsini) sono prese dai Francesi e riconquistate dai repubblicani dopo cruenti combattimenti corpo a corpo.


    Dopo un mese di accaniti combattimenti i supestiti dei 12.000 difensori di Roma dovettero cedere e alle ore 18 del 3 luglio 1849, le truppe francesi, guidate dal gen. Oudinot, entrano in città dalla Porta del Popolo.

    1324555575616_stefano_lecchi.jpg


    Stefano Lecchi, pittore e fotografo lombardo residente a Roma, immediatamente dopo la caduta della Repubblica Romana del 1849.
    Le sue fotografie possono essere considerate un'anticipazione del reportage del Novecento.

    LA MEMORIA DOCUMENTATA - Fotografie di Stefano Lecchi

    Questa e' la foto di Villa Spada che Stefano Lecchi fotografo' al termine degli accaniti combattimenti per la difesa di Roma nell'estate del 1849.

    VillaSPADA 1849.JPG

    Villa Spada fu restaurata nel 1899/1900

    Spada1900.jpg

    VillaSPADA 1849-X3.jpg

    Spada1900-G.jpg

    VillaSPADA 1849F.jpg

    VillaSPADA 1849-AOK.jpg

    Un altro scatto di Villa Spada,lato ovest, di Stefano Lecchi.

    LEC06G.jpg

    Lo stesso lato di Villa Spada in una stampa d'epoca.

    UBA04G.jpg

    Questa stampa del periodo raffigura il momento in cui rimase mortalmente ferito Luciano Manara,comandante dei 600 bersaglieri Lombardi che difesero strenuamente Villa Spada.

    Luciano-Manara.jpg


    Nella difesa di Roma perdono la vita centinaia di patrioti, tra i quali il poeta Genovese Goffredo Mameli (autore dell’inno Fratelli d’Italia), Enrico Dandolo e Emilio Morosini (ufficiali dei Bersaglieri lombardi di Manara), Francesco Daverio (Capo di Stato Maggiore dei Legionari garibaldini), Angelo Masini (comandante dei Lancieri bolognesi), Enrico Cernuschi (responsabile della Commissione Barricate). Negli scontri sono feriti anche Nino Bixio e Garibaldi.

    Un altra istantanea di Stefano Lecchi,postazioni d'artiglieria dei difensori presso le mura Aureliane.

    5_ro_moderna_full.jpg






  4. #34

  5. #35

  6. #36

  7. #37
    Utente registrato L'avatar di Hetzer
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Bassa reggiana
    Messaggi
    1,810
    Bellissime foto Lev, complimenti!!!!!!!!!!!


    In quel ormai lontano 1849, a Roma, caddero sugli spalti del Gianicolo 3 fratelli rolesi, a pochissimi giorni l'uno dall'altro: Pellegrino, Anastasio, Giuseppe Lupazzi.
    La nostra Amministrazione è da sempre andata fiera di questa triste vicenda, nel corso degli anni ha dedicato ai valorosi caduti due lapidi, apposte all'estero dell'edificio Comunale.
    Questa è la più vecchia...

    Foto lapide Lupazzi.JPG

    e un altra fu apposta nel 1949, nel centenario della morte dei tre poveri fratelli.
    In archivio trovammo il manifesto dell'iniziativa...

    P1010006.JPG

    lo abbiamo incorniciato ed esposto nel nostro corridoio centrale, e questa è la lapide...

    P1240170.JPG

    Ogni anno non manchiamo mai di onorarne la memoria.
    Io non ho girato il mondo ma il mondo ha girato intorno a me.

  8. #38
    Utente registrato L'avatar di memento11
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    472
    Bellissime immagini, Lev hai talento...io se fossi in te farei una bella raccolta...un libro..
    Ricordati di non Dimenticare

  9. #39
    Utente registrato L'avatar di Lev
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Messaggi
    838
    Grazie Hetzer per la tua ottima integrazione......e ovviamente grazie anche a memento......

    Spostiamoci un po' da Roma andiamo nella repubblica di San Marino,che fu bombardata degli inglesi,forse per errore,nell'estate del 44,in quell'occasione 63 civili persero la vita e molti altri rimasero feriti.

    sanMarino1944.jpg

    selcia13G.jpg

    biblio11.jpg

    biblio12A.jpg

    porta_10.jpg

    porta_11D3.jpg

    centra10.jpg

    centra11FM3.jpg

    ca_rig10.jpg

    ca_rig11S3.jpg

    croce_10.jpg

    croce_11Q1.jpg

    croce_10W3.jpg

    borghe10.jpg

    borghe11S.jpg

    palazz10.jpg

    palazz11U.jpg

  10. #40

Pagina 4 di 14 PrimaPrima ... 23456 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato