Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 17 di 17

Discussione: Jagdtiger

  1. #11
    Utente registrato L'avatar di Doppeladlerkorb
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Bassa Austria
    Messaggi
    889
    È fatto come l`originale.....non c`è nessuna differenza! Gratulazione per il lavoro splendido !!!

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    387
    Molto ben fatto, anche se mi permetto dal dissentire dai giudizi già espressi: per me il "weathering" è un po' troppo pesante e il mezzo appare eccessivamente invecchiato; teniamo presente che la vita utile di questi mezzi era spesso di poche settimane prima di essere messi fuori combattimento o abbandonati a causa di guasti meccanici o mancanza di carburante... Ovviamente il mio è un guidizio del tutto personale: dosare attentamente l'invecchiamento richiede molto equilibrio e "senso artistico" ed è facile farsi prendere la mano, una cosa che noto in molte realizzazioni presenti ai concorsi. Una domanda "da profano": fu mai effettivamente utilizzata una mimetizzazione invernale sugli Jagdtiger? Qui mi sembra sovrapposta al classico schema "da imboscata", ma immagino che tu ti sia ispirato a delle immagini fotografiche reali: Ardenne?

  3. #13
    Utente registrato L'avatar di Hetzer
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Località
    Bassa reggiana
    Messaggi
    1,810
    Concordo in toto con quanto ha scritto sopra Spooky...tranne che per una "spigolatura"!!
    In effetti il possente cacciacarro appare davvero troppo usurato, per un mezzo che in realtà ebbe poca vita operativa, venendo spesso abbandonato dall'equipaggio per noie meccaniche (..tante...) o per mancanza di benzina (...spesso...).
    Prediligo anch'io i mezzi moderatamente usurati, spesso la loro vita operativa era davvero limitata, e al di la di qualche graffio o ammaccatura nn andavano. Foto poi eccezionalmente nitide ci hanno restituito l'immagine di carri tutto sommato in buono stato, se nn ripeto, i graffi e magari la polvere e lo sporco che ricopriva tutta la parte bassa.
    Trovo anche strano che questo tipo di mezzo abbia avuto una sorta di mimetica invernale, so che in teoria avrebbe dovuto prender parte all'offensiva delle Ardenne, ma per qualche motivo nn vi partecipò (credo si ruppe la locomotiva che portava il convoglio o qualcosa del genere), prendendo parte invece, con pochissimi mezzi (..4 o 5...) all'altrettanta sfortunata, e altrettanta inutile operazione Nordwind.
    In ogni caso i mezzi corazzati tedeschi impiegati nelle Ardenne non ricevettero, il linea di massima, la mimetica bianca invernale.
    Magari ti sei ispirato a foto di mezzi che nn conosco!!
    Cmq il carro è realizzato molto bene, e nn è certo facile realizzare un bel modello di tali dimensioni!!!!!!!!!!!
    Io non ho girato il mondo ma il mondo ha girato intorno a me.

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    387
    Quoto l'intervento di Hetzer... Aggiungo che spesso, come modellisti, siamo attratti dal riprodurre mezzi particolarmente invecchiati, pesantemente sporcati o danneggiati: la realtà però è spesso differente. Teniamo conto che i due terzi dell'attività quotidiana dell'equipaggio di un mezzo corazzato sono dedicati alla manutenzione del proprio veicolo da combattimento: sabbia, polvere e fango sono nemici giurati di ogni mezzo meccanico e vengono rimossi o lavati via ogni qual volta possibile, compatibilmente ovviamente con le esigenze di combattimento. La manutenzione del veicolo viene programmata in base ad una rigorosa check-list che prevede controlli quotidiani, settimanali, quindicinali o mensili: in condizioni ambientali particolarmente dure è possibile che l'equipaggio di un mezzo blindato sia costretto a pulire i filtri dell'aria o a lubrificare i punti d'ingrassaggio praticamente tutti i giorni... Queste disposizioni vengono fatte rispettare scrupolosamente dai comandanti di reparto visto che da esse dipende praticamente l'efficienza in combattimento di un'unità corazzata. E' ovvio che nel caso di operazioni di combattimento prolungato ad alta intensità diventa molto difficile rispettare la manutenzione programmata, ma non è affatto raro il caso di equipaggi costretti a stare svegli un'intera nottata dopo una dura giornata di combattimento per rimettere in efficienza il proprio veicolo (si leggano a tale propostio le esperienze dei carristi israeliani...). Nelle caotiche condizioni di combattimento che contraddistinsero le operazioni delle forze tedesche negli ultimi mesi di guerra divenne praticamente impossibile dedicare il tempo necessario alla manutenzione dei veicoli: le unità corazzate tedesche ne soffirono moltissimo e l'efficienza dei reparti crollò a livelli minimi, anche a causa dell'intrinseca debolezza meccanica di molti mezzi pesanti, tra cui appunto anche lo Jagdtiger. In questo caso non era affatto raro che veicoli appena consegnati dalla fabbrica venissero abbandonati dopo poche ore di combattimenti a causa di guasti o per la semplice impossibilità di provvedere al loro recupero. Nella maggior parte delle foto dei Konigstiger e degli Jagdtiger sembra d'altronde che la distruzione di questi mezzi sia da imputare agli stessi equipaggi che avevano la precisa disposizione di distruggere i propri veicoli piuttosto che abbandonarli intatti in mano nemica.

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2013
    Messaggi
    9
    Ciao a tutti,
    Scusate per la risposta così ritardataria, ma ho ultimamente avuto pochissimo tempo per connettermi. Ringrazio molto chi ha commentato e espresso opinioni, il tutto è sempre utilissimo per migliorarsi.
    A ogni modo cercherò di rispondere alle questioni sollevate: lo Jagdtiger con livrea invernale credevo anch'io non esistesse, almeno fino a quando non mi sono imbattuto in una serie di profili a colori "addocchiati" su una pubblicazione russa. Non mi è stato possibile risalire all'unità di riferimento, ma di certo almeno un mezzo del genere venne effettivamente mimetizzato in questo modo. Tale colore fa ovviamente risaltare molto l'invecchiamento del carro che, pur trattandosi di un veicolo abbandonato, non è stato particolarmente "forzato". La mia idea era proprio quella di lasciar intravedere la mimetica da imboscata sotto la calce, che notoriamente non resisteva a lungo. D'accordissimo invece sulla questione dei graffi sulla vernice principale, spesso i modellisti ne riproducono in gran quantità (l'effetto visivo è certamente appagante, ma poco realistico), nonostante nelle foto d'epoca se ne vedano davvero pochi. Fra i vari appassionati esiste sempre la diatriba del carro "troppo pulito" o "troppo sporco"; essendo membro di un gruppo di modellismo ho assistito a diverse disquisizioni sul genere... Credo che la verità stia a metà, pur scontrandosi con il gusto artistico e personale del modellista...

    Grazie ancora intanto, vedròdi postare qualche altro lavoro più avanti.

  6. #16
    Utente registrato L'avatar di CHri
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    1,468
    Che bello!!!!Sé lo fotografi sulla terra si potrebbe pensare che sià vero e non un modellino! Davvero complimenti!

  7. #17
    Collaboratore L'avatar di Il Cav.
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    4,502
    Citazione Originariamente Scritto da CHri Visualizza Messaggio
    Che bello!!!!Sé lo fotografi sulla terra si potrebbe pensare che sià vero e non un modellino! Davvero complimenti!
    Magari più che a terra, una basetta ben innevata e infangata sarebbe meglio per dare il senso della realtà...
    "Chissà a quale di questi alberi ci impiccheranno..."

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato