Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima
Risultati da 11 a 20 di 25

Discussione: Japanese Type 38 Rifle

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    709
    Ciao Fratellone. I have no original Japanese ammo. It is very hard to find; especially the clips for the Japanese ammo. I do have reloading supplies for Japanese rifles, but it is all modern components to shoot.
    Arditi

  2. #12
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    I've understand.I think that are not rare only,but very expensive if you find some of them!!!

    Ho capito.Penso che non siano solo rari,ma anche veramente costosi se riesci a trovarne qualcuno!!!
    Ciao![ciao2]
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  3. #13
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    I like so much this item[]

    Mi piace molto questo pezzo[]

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    709
    Thank you Mulon!
    Grazie Mulon![]

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    206
    Salve a tutti, bellissimo l'Arisaka di Arditi. Complimenti. Quello che adesso presento è un fucile giapponese moooooolto made in Italy; infatti si tratta del fucile tipo I destinato, a quanto si dice, alla marina Imperiale giapponese ma costruito in Italia a seguito degli accordi tra Roma e Tokio a seguito del famoso RO.BER.TO (Roma, Berlino Tokio). Si tratta in buona sostanza di un incrocio tra il nostro carcano 1891 ed il loro modello 38. Ma per l'approfondimento della storia di questo interessante fucile rimando all'ottimo sito www.exordinanza.net.
    ecco il fucile
    Immagine:

    50,6*KB


    Immagine:

    141,67*KB

    la volata, veramente ben rifinita

    Immagine:

    40,78*KB

    la parte della culatta

    Immagine:

    102,3*KB

    mentre la canna è stata fabbricata dall'arsenale di Terni, il manubrio è stato costruito dalla fabbrica Pietro beretta come testimonia il marchio PB

    Immagine:

    [size=3] 36,93*KB[/size=1

    un bellissio stemma sabaudo sul pomolo del manubrio (non ne avevo visti di così belli nemmeno sui carcano)

    Immagine:

    23,12*KB

    ed il marchio Fabbrica Armi Brescia sulla scatola serbatoio

    Immagine:

    41,99*KB
    Immagino che la calciatura sia stata costruita dalla FAG (Fabbrica Armi Gardone) almeno nessuno poteva lamentarsi !!
    A parte gli scherzi l'arma è solida, ben costruita, l'azione è impeccabile e molto più fluida che sui nostri carcano. L'unico neo, a mio avviso, è lo sbilanciamento in avanti a causa del peso della canna e della ridotta lunghezza della calciatura. Io sono alto cm 178 e nell'imbracciata provo un poco di fastidio a causa del citato sbilanciamento, chissà* cosa avranno pensato i piccoli giapponesini ?
    Per quanto riguarda il tiro, il fucile spara in maniera veramente eccellente ed il rinculo è dolcissimo, un vero piacere. L'unico neo è che ho dovuto tirare fuori una discreta sommetta per poterlo avere.
    Cordialità*. Carcano

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    italia
    Messaggi
    2,046
    ...molto bello, in effetti esteticamente più rifinito dei nostri 91, credo che la caratteristica identificativa, a prima vista, fosse la pala del calcio costruita in due pezzi, chissa poi perchè, complimenti per il pezzo, Ciao sal
    QUANTO MAIOR ERIS, TANTO MODERATOR ESTO

  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    Citazione Originariamente Scritto da savoia1948

    ...molto bello, in effetti esteticamente più rifinito dei nostri 91, credo che la caratteristica identificativa, a prima vista, fosse la pala del calcio costruita in due pezzi, chissa poi perchè, complimenti per il pezzo, Ciao sal
    quoto

    non ci avevo fatto caso..alla pala in due pezzi distinti..ora oso una spiegazione..
    potrebbe essere per risparmiare sugli scarti?..è un pò difficile da spiegare ma suppongo sappiate come viene tornito un fucile..quindi..mi è venuto in mente proprio per la forma triangolare dello spicchio aggiunto e dalla venatura del legno differente..
    oppure per rottura della pala e quindi resturo conseguente!

    se è una bellissima sciocchezza..sono pronto con il fiammmifero e la latta di benzina..per darmi fuoco.aspetto il là*..
    ringrazio anticipatamente!

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    molto probabilmente Carcano ci spiegherà* l'arcano!

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    206
    Salve a tutti, si dice che i giap usassero tavole strette per risparmiare sul legno e quindi abbiamo la calciatura in due pezzi. Ma allora perchè anche sul nostro carcano arisaka la calciatura è stata prodotta in quella maniera ? Cordialità*. Carcano

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    italia
    Messaggi
    2,046
    ...ipotesi, forse i calci venivano fatti in giappone, li assemblati, grazie per la risposta Carcano, Ciao Sal
    QUANTO MAIOR ERIS, TANTO MODERATOR ESTO

Pagina 2 di 3 PrimaPrima 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato