Pagina 1 di 9 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 86

Discussione: ....kampf in Adriatische Kustenland!

  1. #1
    Moderatore L'avatar di der graf
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Marche
    Messaggi
    567

    ....kampf in Adriatische Kustenland!

    QUI DALLE MIE PARTI ovvero nella provincia di Ancona della regione Marche, immediatamente all`interno della costa Adriatica, si combattè aspramente durante il corso del 1944, come del resto in molte altre città* e paesi d`Italia, e le campagne a ridosso delle città*, (addirittura lo stesso luogo ove mi trovo io a scrivere ora), videro schermaglie e bombardamenti di artiglieria e occupazioni da parte dei tedeschi prima e degli alleati poi...il fronte è passato di qui...
    Ricordo ancora i racconti vivissimi, vere storie nella storia, di chi la guerra l`aveva vissuta sulla pelle, di chi era sfollato nelle campagne e non mi stancavo mai di ascoltare.... Nella mia collezione di militaria tedesca possiedo orgogliosamente anche taluni oggetti trovati fortuitamente in questi luoghi e lasciati qui da quei soldati tedeschi che furono i protagonisti di questi eventi.

    Dal luglio del`43 la Wehrmacht si ritirava lentamente attraverso la nostra penisola tallonata dalle forze alleate alle quali si affiancarono poi, in un secondo momento, anche le forze del Corpo italiano di Liberazione. Nel corso dell`avanzata alleata, giorno dopo giorno venivano liberate le città*. Nelle Marche, dal giugno 44, vengono liberate le città* di Ascoli, poi Macerata, i luoghi e i paesi circostanti, bonificate le campagne ....in direzione di Ancona che con il suo porto rappresentava un importante punto strategico.

    Infatti, le forze tedesche si erano concentrate nella provincia anconetana, piu specificamente attorno il paese di Filottrano che costituiva un vero e proprio cardine tra i due corridoi attraverso i quali stava avvenendo l`avanzata alleata e che fu teatro di una feroce battaglia ricordata ancor oggi come la battaglia di Filottrano

    Il fronte difensivo tedesco era imperniato sui capisaldi di Osimo e Filottrano, e dal paese di Cingoli si spingeva orizzontalmente fino alla costa Adriatica in difesa di Ancona, questa linea difensiva era denominata Albert 1. Tale fronte era tenuto dalla 278 div.di fanteria comandata dal Generalleutnant Harry Hoppe e da due battaglioni della 71 div. di fanteria in via di ricostituzione dopo le dure prove sostenute nella battaglia di Cassino, per un totale di quasi 10000 uomini e con un concentramento di circa 2500 uomini nella sola zona di Filottrano.
    Di fronte ai tedeschi si trovava la div.polacca Kresowa costituente parte del 2 Corpo d`Armata polacco aggregato alla VIII Armata britannica e forte di 15000 uomini, appoggiata da circa un centinaio di carri Sherman e da servizi efficienti. Del corpo italiano di liberazione era riuscito ad arrivare, seppur faticosamente per mancanza di mezzi alle porte di Filottrano, anche il gruppo tattico Nembo per un totale di circa 2000 uomini che affiancavano sulla sinistra le posizioni alleate. Dal 1 all`8 luglio si susseguirono numerosi e sanguinosi combattimenti fino a lambire le case del paese di Filottrano ove si combattè casa per casa e dove non mancarono atti di valore e di sacrificio da entrambe le parti.
    All`alba del 9 luglio 1944 i tedeschi arretrarono lungo la linea Albert 2 , lungo le sponde del fiume Musone, abbandonando la citta.

    Queste battaglie e le successive che seguirono e che portarono alla liberazione della città* di Ancona e di varie altre citta e paesi della provincia passando per questi luoghi in quella calda estate del 44, rappresentano l`inizio di quelle operazioni che culminarono nella battaglia della famosa linea Verde ( meglio nota come linea Gotica ), ubicata pochi km piu a Nord.
    Tale linea difensiva fortificata tagliava longitudinalmente in due l`Italia, dal Tirreno all` Adriatico, dalla città* di Pesaro a La Spezia e venne creata nel 44 dai tedeschi nella speranza di arrestare l`avanzata in attesa dell`arrivo di quelle armi segrete che aveva promesso Hitler e che avrebbero dovuto capovolgere le sorti della guerra.

    Ma la storia è storia...ed è scritta nei libri sicuramente dai vincitori....esitono inoltre storie parallele, episodi individuali, aneddoti storie nelle storie come già* detto; ciò che mi ha dato lo spunto a scrivere e rappresentare ciò fondendo storia e collezionismo, sono state quelle testimonianze da me raccolte...si racconta, per esempio che dopo la presa di Ancona i tedeschi in ritirata verso la linea Gotica lasciarono pochi ( e coraggiosi ) uomini dislocati nelle campagne a ridosso di Ancona....due o tre uomini, non di più, a fronteggiare un`avanzata intera ed inesorabile, preponderante per armamenti e uomini....in definitiva essi dovevano creare azioni di disturbo spostandosi repentinamente da un luogo all`altro per far credere che ancora fossero presenti ingenti forze tedesche a contrastare l`avanzata....uno di questi soldati venne "beccato " proprio da queste parti in abiti civili presso un casolare e fucilato... Si racconta che erano i contadini di queste campagne che assicuravano gli alleati ( i quali avevano una fifa blu dei tedeschi ) che i tedeschi se ne erano andati e che potevano proseguire tranquillamente la loro avanzata.

    Da collezionista mi sono più volte chiesto quale potesse essere il tipo di equipaggiamento di questi soldati, pedine sacrificabili, quale la loro dotazione uniformologica, di viveri, armi, munizioni ecc., visto che si trovarono ad agire individualmente, sganciati dal proprio reparto ed in completa autonomia, seppur per un tempo breve...

    Dai racconti e dalle domande che ho posto a chi la guerra l`ha vissuta in prima persona, senz`altro molti soldati impiegati nella campagna italiana vestirono le classiche feldbluse in panno con una certa e ovvia sofferenza nei mesi estivi fino a rimanere sovente in maniche di camicia, molti altri utilizzarono giubbe tropicali con pantaloni corti in quanto provenivano da reparti che avevano operato in Africa, altri utilizzarono senz`altro le tenute leggere in tessuto"verde canneto". Anche dalle foto d`epoca ho potuto riscontrare ciò, per quanto appare una grande eterogeneità* ed improvvisazione di tenute e confusione di equipaggiamento in maniera assai poco consona al regolamento.

    Nell`ottica di un razionalismo collezionistico , ho immaginato il nostro "solitario"con un equipaggiamento base standard, armato di fucile semiautomatico Gewehr 43 con ottica per un eventuale tiro di precisione e vestito con una uniforme "verde canneto"giacca e pantaloni e da una tarnjacke. Ho pensato potesse appartenere ad una unità* di trasmissioni aggregata ad una divisione di fanteria in virtù del fatto che quasi sicuramente ( cosi almeno mi è stato riferito ) manteneva un contatto radio con il comando e con gli altri gregari.

    Questa la foto ricostruzione che ne è uscita, realizzata negli stessi luoghi di allora.

    Il nostro soldato è un Gefreiter e indossa un completo uniformologico giacca e pantaloni in tessuto spigato estivo "verde canneto". Il berretto che calza è un classico onnipresente"Einheitsfeldmutze mod.43 in panno feldgrau.[attachment=45:2ggubfej]xxx 114.jpg[/attachment:2ggubfej]

    le foto mostrano il pantalone mod.43 verde canneto sostenuto dalle bretelle e la camicia regolamentare in maglina tipo "aertex", indossata al disotto della giubba.[attachment=44:2ggubfej]xxx 107.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=43:2ggubfej]xxx 108.jpg[/attachment:2ggubfej]

    l`equipaggiamento è di tipo basilare, consiste nelle cartuccere specifiche e nell`affardellamento telo tenda zeltbahn-gavetta-tascapane tattico su basto di tipo triangolare in configurazione "d`assalto", gli spallacci in cuoio servono ad assicurare il tutto all`uomo, distribuendone il peso e facilitandone il porto. Una pala pieghevole con relativa custodia è altresi` portata sul cinturone. Il nostro uomo porta anche come arma individuale in dotazione personale una pistola Walther mod.PP in cal.7.65, che può sempre rivelarsi utile.[attachment=42:2ggubfej]xxx 091.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=41:2ggubfej]xxx 099.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=40:2ggubfej]xxx 080.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=39:2ggubfej]xxx 084.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=38:2ggubfej]xxx 089.jpg[/attachment:2ggubfej]

    l`arma principale è un fucile semiautomatico Gewehr 43 cal.8x57 di recentissima distribuzione, le cartuccere sono specifiche per quest`arma e venivano portate affiancate alle classiche Patronentaschen mod.33 previste per il fucile Mauser k98
    [attachment=37:2ggubfej]xxx 120.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=36:2ggubfej]xxx 117.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=35:2ggubfej]xxx 090.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=34:2ggubfej]xxx 112.jpg[/attachment:2ggubfej]

    il "punto"su una carta rappresentante la costa Adriatica
    [attachment=33:2ggubfej]xxx 094.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=32:2ggubfej]xxx 098.jpg[/attachment:2ggubfej]

    in combattimento il nostro soldato indossa al di sopra dell`uniforme e dell`equipaggiamento a scopo protettivo e mimetico una tarnjacke di fattura campale realizzata con stoffa mimetica a disegno "splittermuster" (NON realizzata da telo tenda) e trovata proprio qui in zona. Assicurato a tracolla attraverso una cinta da tascapane un fodero in materiale ersatz contenente una pistola lanciarazzi Leuchtpistole 42 per segnalazioni. Anche l`elmo mod.35, anch`esso trovato in zona, è ricoperto di telino mimetico.
    [attachment=31:2ggubfej]xxx 014.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=30:2ggubfej]xxx 023.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=29:2ggubfej]xxx 025.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=28:2ggubfej]xxx 026.jpg[/attachment:2ggubfej]

    il fucile Gew 43 era provvisto di attacco per ottica ZFK 43 o meglio ZF 4 a 4 ingrandimenti. Qui una fase del montaggio dell`ottica nel fucile e del caricamento con caricatore a pacchetto contenente 10 colpi cal. 8x57.
    [attachment=27:2ggubfej]xxx 041.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=26:2ggubfej]xxx 043.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=25:2ggubfej]xxx 044.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=24:2ggubfej]xxx 046.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=23:2ggubfej]xxx 045.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=22:2ggubfej]xxx 047.jpg[/attachment:2ggubfej]

    montaggio degli elementi componenti l`ottica, è visibile un coltello da combattimento Nahkampfmesser portato al cinturone
    [attachment=21:2ggubfej]xxx 051.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=20:2ggubfej]xxx 053.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=19:2ggubfej]xxx 057.jpg[/attachment:2ggubfej]

    immagini in azione, una zanzariera regolamentare è portata per migliorare l`effetto mimetico e per nascondere il chiaro del viso, visibili gli scarponcini mod.37 ganci e occhielli di primo tipo con ghette regolamentari.
    [attachment=18:2ggubfej]xxx 061.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=17:2ggubfej]xxx 062.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=16:2ggubfej]xxx 063.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=15:2ggubfej]xxx 064.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=14:2ggubfej]xxx 066.jpg[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=13:2ggubfej]xxx 067.jpg[/attachment:2ggubfej]

    l`equipaggiamento portato nella fotoricostruzione
    [attachment=12:2ggubfej]PICT2730.JPG[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=11:2ggubfej]PICT2731.JPG[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=10:2ggubfej]PICT2732.JPG[/attachment:2ggubfej]

    il Gew 43, fabbricante AC 44, l`ottica ZF4 con codice fabbricante ddx, con gli accessori a protezione delle lenti e la pistola Walther mod. PP cal.7.65 recante il WaA 35. All`interno della patta del fodero della Walther vi è impresso il nome del proprietario: Gefr. Felix Buck
    [attachment=9:2ggubfej]PICT2739.JPG[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=8:2ggubfej]PICT2734.JPG[/attachment:2ggubfej]

    Brevi note tecniche sull`uniforme verde canneto

    Adottata ufficialmente nel 1942, tale uniforme venne distribuita ai soldati della Wehrmacht come alternativa per climi temperati alla piu pesante feldbluse in panno. Era realizzata in filato rayon- cotone- lino con trama drillich ( traliccio) o usando terminologia anglosassone HBT ovvero a spina di pesce. Cio conferiva particolare robustezza "antistrappo"al tessuto. Il nome verde canneto è la traduzione della denominazione ufficiale "Schilfgruner" Drillich Felddienstanzug che allude al particolare tono di colore proprio di queste uniformi, eredi delle arbeitsanzug ovvero delle tenute da fatica realizzate con la medesima stoffa, che però non erano previste per il combattimento.
    Tale uniforme, composta di giacca e pantaloni, ricalca nel taglio l`uniforme in panno a 4 tasche e subisce anch`essa con il corso della guerra un`evoluzione del modello.
    Chiusa integralmente sempre da 6 bottoni amovibili, per mezzo di fermi in metallo,onde facilitarne lo smontaggio in virtù di previsti lavaggi frequenti, possiamo distinguere un modello precoce caratterizzato da tasche con soffietti e pattine a punta, in realtà* poco usato, un modello 42 a tasche senza soffietti e pattine a punta, un modello 43 a tasche senza soffietti con patta dritta. Varie sono le sfumature di tinte incontrate in questi effetti derivanti dai bagni di colore non sempre precisi e differenti da produttore a produttore. Possiamo distinguere principalmente una tonalità* verde chiaro- verde scuro- verde nero- cenere- verde grigio, come anche è possibile distinguere una differenza di lavorazione nella trama del tessuto tra esemplare ed esemplare.
    Per i pantaloni possiamo distinguere due modelli: un mod.42 realizzato identico al mod.40 della tenuta drillich arbeitsanzug ( tenuta da lavoro ) delle produzione in verde canneto, ma con la sola diversità* che presentava una fodera interna in cotone e un mod.43 simile ai mod 43 in panno ma con taglio diritto restringibile alla caviglia per mezzo di una martingala con asola e bottoni. A questi modelli corrispondono identici pantaloni ma in taglio corto egualmente distribuiti. Sembrerebbe che sia stato distribuito anche un berretto su modello del tropicale DAK mod.41 ma interamente realizzato in tessuto verde canneto, come anche un modello di giacca corta simile alla feldbluse 44; non vi è però supporto riscontrabile storicamente.

    Le foto che seguono mostrano gli indumenti indossati nella fotoricostruzione di cui sopra. La giacca è una mod.42, qui di fabbricazione 43 e i pantaloni sono regolamentari di mod.43.

    foto in dettaglio della feldbluse mod 42 "verde canneto" utilizzata nella fotoricostruzione
    [attachment=7:2ggubfej]PICT2741.JPG[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=6:2ggubfej]PICT2742.JPG[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=5:2ggubfej]PICT2744.JPG[/attachment:2ggubfej]

    il pantalone verde canneto mod.43
    [attachment=4:2ggubfej]PICT2745.JPG[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=3:2ggubfej]PICT2747.JPG[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=2:2ggubfej]PICT2748.JPG[/attachment:2ggubfej]

    punzonatura marchi e codici impressi nella feldbluse e nei pantaloni
    [attachment=1:2ggubfej]PICT2743.JPG[/attachment:2ggubfej]
    [attachment=0:2ggubfej]PICT2746.JPG[/attachment:2ggubfej]

    nel salutare gli utenti del forum e gli amici che mi hanno spinto a rappresentare cio, rimango disponibile per eventuali spiegazioni in dettaglio in merito a quanto sopra descritto e illustrato, in quanto per ragioni di tempo e di "mole", non ho potuto soffermarmi a trattare il materiale in maniera più analitica e approfondita.
    K.d.G.
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Unsere Mauern brachen aber unsere Herzen nicht"
    ----------------------------------------------------------------------
    "der graf" ist Carlo Cicconi-Massi

  2. #2
    Moderatore L'avatar di der graf
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Marche
    Messaggi
    567

    Re: ....kampf in Adriatische Kustenland!

    ....mi ero dimenticato di questa foto con l'equipaggiamento in spalla....eccola qua.
    [attachment=0:1g6b40ew]xxx 116.jpg[/attachment:1g6b40ew]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Unsere Mauern brachen aber unsere Herzen nicht"
    ----------------------------------------------------------------------
    "der graf" ist Carlo Cicconi-Massi

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Toscana mugello
    Messaggi
    4,499

    Re: ....kampf in Adriatische Kustenland!

    Complimenti davvero der graf un topic stupendo.
    Bellissimo tutto il materiale presentato.
    Una domanda le giberne per il G43, hanno i passanti marroni dietro?? marcate Bla1944??
    Ciao Pietro
    Pietro

    Cerco foto, documenti, Soldbücher e Wehrpasses di soldati della Wehrmacht che hanno combattuto in Italia soprattutto nel settore toscano.

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,022

    Re: ....kampf in Adriatische Kustenland!

    SPETTACOLO!!!!!!! Sono senza parole, una quantità* di materiale incredibile tutto in perfette condizioni. Complimenti per tutto, in particolare per le stupende armi

  5. #5
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658

    Re: ....kampf in Adriatische Kustenland!

    Ciao KdG

    Da collezionista mi sono più volte chiesto quale potesse essere il tipo di equipaggiamento di questi soldati, pedine sacrificabili, quale la loro dotazione uniformologica, di viveri, armi, munizioni ecc., visto che si trovarono ad agire individualmente, sganciati dal proprio reparto ed in completa autonomia, seppur per un tempo breve...

    Ho letto con estremo interesse tutto quanto hai scritto,e penso che con questa foto ricostruzione ti sei dato una risposta più che esauriente al tuo quesito che ho riportato all'inizio.
    E non solo a te ovviamente.
    Un topic come questo è da incorniciare!
    Qualità* assoluta dei materiali utilizzati,pezzi anche di non facile reperibilità* e che non sempre si vedono,splendide foto quasi in movimento a corollario del tutto......emozionante,entusiasmante...che altro dire?
    Tutto quadra,tutto torna alla perfezione....dal scarponcino alla vanghetta,dal fucile alle giberne,tutto insomma,davvero un lavoro fatto molto bene,del quale ti si può essere solo grati!
    Ho solo una domanda,riferita alla borraccia(ma va? )
    Mi chiedo come mai hai usato una a capienza maggiorata(se le foto non mi inganna) e/o cmq una con il bicchiere conico invece di una con il bicchiere in ferro!
    In ogni cosa complimenti ancora per questo per bel topic!

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    447

    Re: ....kampf in Adriatische Kustenland!

    Ciao Carlo

    come sempre resoconto magnifico
    Ciao Mauro

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di Klaudio
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Califfato di Bologna
    Messaggi
    567

    Re: ....kampf in Adriatische Kustenland!

    Bravissimo Carlo !

    Tutto bello e molto interessante, dai cenni storici all' equipaggiamento individuale passando per il GEW 43 con ottica... a dir poco spettacolare !!!

    Conoscenza e padronanza del linguaggio "MilitarTedesco" veramente unica, materiale presentato in uno stato di conservazione favoloso ... Topic davvero molto bello ed utilissimo per tutti gli amici collezionisti del Forum, alle prime armi e non.

    I miei piu' sinceri Komplimenti !!!

    Claudio.
    Dio usa le guerre per insegnare la geografia alla gente. - A. Bierce -

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    T.L.T.
    Messaggi
    2,297

    Re: ....kampf in Adriatische Kustenland!

    Spettacolare!
    Complimenti vivissimi!

  9. #9
    Moderatore L'avatar di der graf
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Marche
    Messaggi
    567

    Re: ....kampf in Adriatische Kustenland!

    il migliore incentivo per realizzare queste cose sono la vostra condivisione e il vostro gradimento, ringrazio tutti per il tributo di stima fin qui ricevuto.

    e aggiungo brevemente:
    per Mulon:
    -ho pensato che il nostro soldato potesse avere in "dote" una riserva maggiore di acqua, a volte le scelte possono nascere da situazioni.... in realtà* i tedeschi hanno usato indistintamente borracce di tutte le tipologie, con bicchieri in bakelite e/o metallici,anche due borracce contemporaneamente, non esiste una "rigidità*"in ciò.
    Resta comunque il fatto che pare certo che le borracce "maggiorate" (Lebeflasche) - non mi riferisco ai modelli specifici per ufficiali, truppe alpine,sanità*, ovviamente - erano destinate alle truppe DAK, sia che avessero finimenti in canapa che in cuoio. Poi, probabilmente, non ci fu un'aderenza ferrea a questa regola e tali esemplari sono stati distribuiti in maniera generica in tutti i teatri operativi. Rimane comunque errato catalogare come "tropicale" la borraccia in resina chiamata in gergo collezionistico "cocco".
    Nelle foto, fronte e retro di due borracce ( marcate MN 41) a capacità* maggiorata vicino ad una feldflasche"classica".
    [attachment=3:3vsr9x2r]PICT2770.jpg[/attachment:3vsr9x2r]
    [attachment=2:3vsr9x2r]PICT2771.jpg[/attachment:3vsr9x2r]

    per Pie:
    - a riguardo delle Patronentasche fur G43, si sono il modello in nero con i passanti in cuoio naturale, che uscirono anni fa in Ucraina insieme ad altri interessantissimi e buonissimi esemplari, di cui allego qualcuno dei miei. Il nero e il "tela cerata" sono marcati bla 1944, quello in cuoio naturale cny 1944. Un saluto. K.d.G.
    [attachment=1:3vsr9x2r]PICT2768.jpg[/attachment:3vsr9x2r]
    [attachment=0:3vsr9x2r]PICT2769.jpg[/attachment:3vsr9x2r]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    "Unsere Mauern brachen aber unsere Herzen nicht"
    ----------------------------------------------------------------------
    "der graf" ist Carlo Cicconi-Massi

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    7,022

    Re: ....kampf in Adriatische Kustenland!

    Ma le armi sono inertizzate o funzionanti?

Pagina 1 di 9 123 ... UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato