Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: La badoglieide

  1. #1
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    19,078

    La badoglieide

    Queste strofe vennero composte da un gruppo di partigiani della Quarta Banda, tra cui Dante Livio Bianco e Nuto Revelli, alle Grange di Narbone (Cuneo) nell'aprile 1944.

    La musica si compone di due temi di origine distinta. Le strofe in italiano sono adattate all'aria della canzone entrata nel repertorio goliardico "E non vedi che sono toscano". Il ritornello in piemontese appartiene alla tradizione locale.

    Per il contenuto antisabaudo e anti
    badogliano queste strofe vennero cantate, con alcune modifiche, anche da reparti militari fascisti, a dimostrazione del carattere popolare della canzone che viene riadattata e piegata anche a contenuti ben diversi da quelli espressi dall'autore.

    O Badoglio, o Pietro Badoglio
    ingrassato dal Fascio Littorio,
    col tuo degno compare Vittorio
    ci hai già rotto abbastanza i coglion.

    T' l'as mai dit parei,
    t' l'as mai fait parei,
    t' l'as mai dit, t' l'as mai fait,
    t' l'as mai dit parei,
    t' l'as mai dilu: sì sì
    t' l'as mai falu: no no
    tutto questo salvarti non può.

    Ti ricordi quand'eri fascista
    e facevi il saluto romano
    ed al Duce stringevi la mano?
    sei davvero un gran bel porcaccion.

    Ti ricordi l'impresa d'Etiopia
    e il ducato di Addis Abeba?
    meritavi di prendere l'ameba
    ed invece facevi i milion.

    Ti ricordi la guerra di Francia
    che l'Italia copriva d'infamia?
    ma tu intanto prendevi la mancia
    e col Duce facevi ispezion.

    Ti ricordi la guerra di Grecia
    e i soldati mandati al macello,
    e tu allora per farti più bello
    rassegnavi le tue dimission?

    A Grazzano giocavi alle bocce
    mentre in Russia crepavan gli alpini,
    ma che importa ci sono i quattrini
    e si aspetta la grande occasion.

    L'occasione infine è arrivata,
    è arrivata alla fine di luglio
    ed allor, per domare il subbuglio,
    ti mettevi a fare il dittator.

    Gli squadristi li hai richiamati,
    gli antifascisti li hai messi in galera,
    la camicia non era più nera
    ma il fascismo restava il padron.

    Era tuo quell'Adami Rossi
    che a Torino sparava ai borghesi;
    se durava ancora due mesi
    tutti quanti facevi ammazzar.

    Mentre tu sull'amor di Petacci
    t'affannavi a dar fiato alle trombe,
    sull'Italia calavan le bombe
    e Vittorio calava i calzon.

    I calzoni li hai calati
    anche tu nello stesso momento,
    ti credevi di fare un portento
    ed invece facevi pietà.

    Ti ricordi la fuga ingloriosa
    con il re, verso terre sicure?
    Siete proprio due sporche figure
    meritate la fucilazion.

    Noi crepiamo sui monti d'Italia
    mentre voi ve ne state tranquilli,
    ma non crederci tanto imbecilli
    di lasciarci di nuovo fregar.

    No, per quante moine facciate
    state certi, più non vi vogliamo,
    dillo pure a quel gran ciarlatano
    che sul trono vorrebbe restar.

    Se Benito ci ha rotto le tasche
    tu, Badoglio, ci hai rotto i coglioni;
    pei fascisti e pei vecchi cialtroni
    in Italia più posto non c'è.

    T' l'as mail dit parei,
    t' l'as mai fait parei,
    t' l'as mai dit, t' l'as mai fait,
    t' l'as mai dit parei,
    t' l'as mai dilu: sì sì
    t' l'as mai falu: no no
    tutto questo salvarti non può.



  2. #2
    Utente registrato L'avatar di massi
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Liguria
    Messaggi
    44
    ha anche una bellissima melodia! integro con il sonoro della canzone!

  3. #3
    Moderatore L'avatar di coloniale
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Località
    Ducato di Parma - Emilia Romagna -
    Messaggi
    4,858
    questa davvero non la conoscevo!
    ciao Nicola
    "coloniale"

    SUMMA AUDACIA ET VIRTUS!

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •