Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20

Discussione: LA BATTAGLIA DI SAINT-MIHEL

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    LA BATTAGLIA DI SAINT-MIHEL

    La famosa battaglia di Saint-Mihel venne combattuta dall’AEF (American Expeditionary Force) con il supporto di alcune Divisioni francesi tra il 12 e il 19 settembre 1918.

    [attachment=8:29jho6ud]300px-Battle_of_St._Mihiel_01.jpg[/attachment:29jho6ud]

    Il temibile avversario era la coriacea 5ª Armata tedesca comandata dal nobile prussiano e Generale di Cavalleria Georg von der Marwitz. Quest’ultima occupava fin dall'inizio del conflitto il saliente di Saint-Mihiel e l'attacco fu parte integrante del piano del Generale americano John J. Pershing, piano che venne studiato per permettere l’apertura di un varco tra le linee tedesche per giungere alla cattura della città fortificata di Metz. Il piano prevedeva inoltre, di sfondare successivamente la Linea Hindenburg, consentendo infine l’entrata in territorio tedesco.

    [attachment=5:29jho6ud]St-Mihiel_map.jpg[/attachment:29jho6ud]

    [attachment=4:29jho6ud]image015.jpg[/attachment:29jho6ud]

    Questa battaglia dimostrò agli altri Alleati la capacità militare e organizzativa dell'Esercito Americano che fino a quel momento aveva operato sempre in supporto e sotto il comando di inglesi e francesi. Sebbene lo sfondamento che aveva come obiettivo la città di Metz non ci fu, e la caduta della linea del fronte avvenne solo con la Battaglia della Meuse-Argonne, il successo americano e la conquista del saliente rivelarono le capacità degli Americani.
    Pershing era fermamente convinto che un attacco nella zona di Saint-Mihiel avrebbe portato gli eserciti Alleati ad impossessarsi della cittadina di Metz, ma soprattutto avrebbe permesso di presidiare l’importante snodo ferroviario che la cittadina possedeva, snodo che avrebbe fornito un migliore supporto logistico che a quel punto della guerra le ferrovie di Verdun non potevano più garantire.
    L’immane numero di uomini, mezzi e rifornimenti costituivano un problema, rallentando le operazioni Alleate e rendendo difficile Operazioni come quella ideata da Pershing e dagli Alleati di attaccare la Germania, penetrando nel suo territorio.

    [attachment=7:29jho6ud]General_John_Joseph_Pershing_head_on_shoulders.jpg[/attachment:29jho6ud]

    Al comando del generale Pershing, oltre a circa 18 divisioni di fanteria, vi era anche un cospicuo numero di carri armati. Pershing era rimasto molto impressionato dall'uso della nuova arma terrestre durante l'offensiva inglese di Cambrai. Furono utilizzati il 326th Amd.Bn ed il 327th Amd Bn. (Armoured Battalion), Battaglioni Corazzati comandati dal Colonnello George S. Patton e la 1er Brigata Artiglieria d'Assalto francese. In tutto Pershing disponeva di 360 carri francesi FT-17 e di 59 Schneider CA1; per un totale di 419 carri armati a supporto della fanteria. La fanteria era inoltre supportata dallo United States Army Air Service (la futura USAAF, e successivamente USAF), e da una precisissima Artiglieria.
    I Tedeschi rinforzarono con tutto ciò che avevano la difesa della linea del fronte che proteggeva alcuni villaggi come Vigneulles, Thiaucourt, e Hannonville-sous-les-Cotes, che se presi sarebbero serviti da supporto logistico per gli Alleati. L’Esercito Tedesco in quel settore del fronte era carente di uomini, ed impossibilitato a contrattaccare, così i comandi tedeschi decisero di spostare uomini e armi dal saliente, per consolidare le posizioni sulla Linea Hindenburg.

    [attachment=6:29jho6ud]3005979414_a094e6ab4e_o.jpg[/attachment:29jho6ud]

    I Tedeschi credendo che l'attacco imminente fosse diretto verso Mulhouse, ritirarono alcuni pezzi d'artiglieria pesante dai boschi sopra Saint-Mihiel, che rimase così scarna di difese. La mattina del 12 settembre 200.000 americani e 48.000 francesi, avanzarono sotto una pioggia battente su un fronte di 40 km. Durante l'avanzata gli artiglieri americani spararono oltre 100.000 granate al fosgene, battendo le linee e mettendo fuori combattimento 9050 soldati tedeschi. Nei cieli entrò in azione il più alto numero di velivoli mai visto dall'inizio della guerra, ovvero, 1483 aerei divisi tra statunitensi, francesi, italiani, belgi, portoghesi e brasiliani tutti affidati al comando americano.
    I Tedeschi non ressero l'urto ed in quarantotto ore gli Americani presero prigionieri oltre 13.000 soldati e 200 pezzi d'artiglieria. Alla linea germanica vennero condotti tre attacchi, uno per ogni Corpo d’Armata americano a disposizione:
    - Il I Corpo d'Armata americano [da destra a sinistra con le divisioni 82nd di cui faceva parte il Sgt. Alvin C. York (vedi topic viewtopic.php?f=255&t=28619 ) 90th, 5th, e la 2nd divisione di riserva) attaccò sul lato destro del fronte, verso Pont-à-Mousson
    - Il IV Corpo d'Armata (da destra a sinistra, con le divisioni, 89th, 42nd, e 1st, con la 3rd in riserva) attaccò sulla sinistra del I Corpo, verso Limey Marvoisin.
    - Il V Corpo d'Armata (da destra a sinistra con le divisioni 26th, 15eme Divisione Coloniale, l'8th Brigata, con la 4th in riserva) attaccò invece da nord di Saint-Mihiel, dalle alture della Mosa, e infine la 39eme Divisione Coloniale, la 26eme Divisione francese, e la 2eme Divisione di Cavalleria del II Corpo d'armata francese attaccò a sud-ovest di Saint-Mihiel.
    Il saliente venne difeso da otto Divisioni oltre alle due di riserva, che iniziarono lentamente a ritirarsi già dal primo giorno. Il 13 settembre Pershing ordinò di avanzare con maggiore velocità fino a che la 1st Infantry Division americana attaccante da est si congiunse con la 26ª Divisione americana attaccante da sud-ovest. A mezzogiorno le truppe francesi entrarono a Saint-Mihiel, e poche ore dopo Philippe Petain spiegò che sebbene a liberare la città fossero state le truppe francesi, l'avevano fatto come parte della 1st Army americana, i cui soldati avevano reso possibile questa vittoria.
    La sera stessa gli americani entrarono a Thiancourt, dove catturarono il professor Otto Schmeernkase, un valente chimico noto per la sua abilità nel trasformare i gas in un’arma letale. La battaglia continuò nei giorni seguenti con attacchi massicci verso Vigneulles da parte del IV e V Corpo d'Armata, avvolgendo a sud le forze tedesche, rimaste ormai a corto di munizioni e uomini, con l'aiuto del II Corpo coloniale francese. Il fatto che gli Ufficiali fossero sul campo di battaglia insieme alle truppe permise ad esse di ricevere gli ordini direttamente e non a distanza di chilometri, e di essere dirette nelle loro azioni nel migliore dei modi. Un esempio fu il colonnello George Patton, che portò i suoi uomini al fronte, gestendo in prima persona le operazioni con un successo tale che i soldati americani liberarono una città occupata fin dal 1914.
    Douglas MacArthur, Comandante di un Reggimento di artiglieria, era convinto che la vittoria di Saint-Mihiel dovesse concludersi con la presa di Metz. Il desiderio di MacArthur si scontrava con i numeri che la vittoria aveva messo a nudo ed ancora problemi di ordine logistico paralizzarono gli Alleati. Tutti noi abbiamo sentito parlare delle sfuriate di Patton quando durante la Seconda Guerra Mondiale fu costretto a bloccare la sua avanzata per mancanza di carburante, ebbene, non fu la prima volta! Infatti, durante l'avanzata fu costretto ad aspettare 32 ore i rifornimenti di carburante necessari per coprire i 14 km dell'avanzata, il rancio non arrivava e non fu possibile possibile proseguire verso Metz.

    [attachment=3:29jho6ud]WW1-photographs-US-troops-celebrate-in-captured-German-position-St-Mihiel-sector-1918.jpg[/attachment:29jho6ud]

    [attachment=2:29jho6ud]westfront_40.jpg[/attachment:29jho6ud]

    [attachment=1:29jho6ud]image02020.jpg[/attachment:29jho6ud]

    [attachment=0:29jho6ud]Interalleta.jpg[/attachment:29jho6ud]
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  2. #2
    Collaboratore L'avatar di EnzoLuca
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Agrate Brianza MB
    Messaggi
    2,886

    Re: LA BATTAGLIA DI SAINT-MIHEL

    Storia molto interessante, letta tutta d'un fiato.
    Ciao. Enzo
    "Non abbiate paura"

  3. #3
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,395

    Re: LA BATTAGLIA DI SAINT-MIHEL

    mi associo con piacere. Ottimo articolo su un fatto bellico da me solo parzialmente conosciuto.
    sven hassel
    duri a morire

  4. #4
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: LA BATTAGLIA DI SAINT-MIHEL

    Vi ringrazio, Ragazzi! Sono contento che l'argomento sia risultato interessante!
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: LA BATTAGLIA DI SAINT-MIHEL

    Aggiornato e pubblicato a disposizione di tutti Voi...
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  6. #6
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,794

    Re: LA BATTAGLIA DI SAINT-MIHEL

    Complimenti Blaster, molto bello e interessante davvero
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di Franz56
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Trieste ("Uciolandia")
    Messaggi
    2,976

    Re: LA BATTAGLIA DI SAINT-MIHEL

    Citazione Originariamente Scritto da squalone1976
    Complimenti Blaster, molto bello e interessante davvero
    Quoto al 100%...

    La vita è un temporale... prenderlo nel .... è un lampo...!!!
    El vento, el ... e i siori i gà sempre fato quel che i gà voludo lori...

    "Se un bischero dice 'azzate vorti'osamente può apri' un varco spazio temporale, in cui può incontrassi po'i se'ondi prima, generando 'osì un'infinita e crescente marea di 'azzate"... Margherita Hack

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: LA BATTAGLIA DI SAINT-MIHEL

    Grazie mille, Ragazzi! Mi onorate!
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611

    Re: LA BATTAGLIA DI SAINT-MIHEL

    Ben raccontato e con belle immagini.
    Una bella storia.
    Ottimo lavoro
    luciano

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090

    Re: LA BATTAGLIA DI SAINT-MIHEL

    Sono contento che ti sia piaciuto, Cocis! Se l'argomento può interessare avrei intenzione di ampliare il discorso con altre battaglie...
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •