Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 30

Discussione: La guerra su Milano

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    412

    La guerra su Milano

    Salve a tutti! Apro questo topic per ricordare soprattutto le persone che hanno dovuto sopportare per cinque lunghi anni le incursioni aeree alleate su Milano. Preferendo le visione di foto e documenti alla sola narrazione scritta vi farò solo un breve riassunto. Mi scuso per eventuali dimenticanze ed errori, spero che apprezziate!

    Nel 1940 Milano era ritenuta dagli inglese la più importante città* industriale italiana, uno dei vertici del triangolo industriale del nord con Torino e Genova. Milano era uno dei maggiori snodi ferroviari d'italia, soprattutto per quanto riguarda gli scali commerciali ( Lambrate, Farini)e vi erano numerose grandi industrie come la Falk, la Breda, la Caproni, l'Alfa Romeo.
    I bombardamenti si possono dividere in 2 fasi: in una prima fase ,fino alla fine del 1943, l'obbiettivo era quello di colpire la popolazione per far si che spingesse a chiedere l'armistizio. In una fase successiva gli attacchi erano invece mirati alle industrie, alle vie di comunicazione e alla produzione bellica.
    Nonostante pubblicità* e propaganda, la Dicat era impreparata e i risultati della contraerea furono pochi e di scarso rilievo.



    Immagine:

    25,13*KB
    Esercitazione contraerea nei pressi di Milano (1939)


    Immagine:

    57,5*KB


    Immagine:

    12,19*KB
    Lancaster



    I bombardieri impiegati nei sessanta attacchi totali furono soprattutto Lancaster, Stirling e Halifax. Interi gruppi di case vennero distrutti da "Block Buster" in zona porta Venezia, porta Nuova e porta Garibaldi,ma tutto il centro di Milano fu duramente colpito. I bombardamenti più pesanti avvennero nell'agosto del 43: a seguito di tre giorni di intesi bombardamenti 1400 edifici sono andati distrutti, 11000 gravemente dannaggiati (la maggior parte verrà* demolita) e seriamente lesionate le reti elettriche, del gas e del telefono e il sistema ferroviario.
    Ma la tragedia più grande avvene il 20 ottobre 1944 durante un bombardamento sul quartiere operaio di Gorla. nella scuola elementare le maestre hanno frainteso le sirene e una bomba da 250 kg centrò la scuola quando tutti i bambini si erano radunati sulle scale per scendere nei rifugi. Quel giorno morirono 614 persone, tra le quali i quasi duecento bambini della scuola.
    Oltre a questi tragici avvenimenti, la popolazione milanese dovette sopportare privazioni, razionamenti e ansia continua a causa degli allarmi.
    I bombardamenti cessarono nel mese di aprile del 45 e i morti totali tra la popolazione civile furono tra 1200 e 2000. Con l'enorme quantità* di macerie naque la Montagnetta di San Siro nel quartiere QT8.



    Immagine:

    140*KB

    Immagine:

    142,66*KB

    Immagine:

    43,91*KB

    Immagine:

    54,64*KB

    Immagine:

    143,31*KB
    bancarella clandestina che vende pane bianco e salame

    Immagine:

    43,29*KB
    Fabbrica dell'Alfa Romeo

    Immagine:

    73,57*KB
    Fabbrica Breda

    Immagine:

    64,16*KB
    via medici

    Immagine:

    71,46*KB
    teatro Scala centrato da una bomba sulla copertura

    Immagine:

    43,38*KB
    bombardamento del quartiere Gorla

    Immagine:

    59,64*KB
    cartellone davanti alla stazione centrale


    Molte foto e dati sono presi da:
    http://fc.retecivica.milano.it/rcmweb/r ... indice.htm (è molto interessante,il sito indica anche il dispiegamento delle forze italiane e tedesche a milano)
    http://www.storiadimilano.it
    http://digilander.libero.it/Boromir/misteri.html
    molte foto e notizie le ho apprese tempo fa da siti che purtoppo ora non ricordo.

    ---FINE PRIMA PARTE---
    fortificazioni del savonese...a me!

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    412
    Quest'altra parte dell'argomento è dedicata alle tracce visibili ancora oggi a Milano, e qui vi chiedo anche un pò di collaborazione per cercare di avere più materiale possibile, visto che il mio è poco!(soprattutto per quanto riguarda rifugi antiaerei, bunker..) []

    gustatevi le foto!



    Immagine:

    151,04*KB
    Piazza della repubblica all'epoca


    Immagine:

    100,28*KB
    I pali del tram in piazza della repubblica oggi: sono ancora gli stessi con i segni delle esplosioni[panic3]


    Immagine:

    37,93*KB
    rifugio antiaereo



    Immagine:

    90,06*KB
    Oggi: indicazioni rifugi (uscita)


    Immagine:

    16,62*KB
    indicazione entrata rifugio



    Immagine:

    84,97*KB
    Indicazione punto di scarico del carbone



    Immagine:

    91,63*KB
    simbolo degli idranti



    Immagine:

    98,57*KB
    segno lasciato da uno spezzone incendiario davanti alla borsa
    fortificazioni del savonese...a me!

  3. #3
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    412
    Immagine:

    159,24*KB
    albergo Titanus (viale abruzzi angolo piazzale loreto): alloggio ufficiali e sottufficiali tedeschi. Colpito da 8 bombe inglesi e successivamente demolito

    Immagine:

    127,79*KB

    Immagine:

    72,1*KB
    Bunker in zona Rubattino (purtroppo dentro una caserma)[]

    Immagine:

    141,35*KB
    Bunker nel cortile del palazzo della provincia
    fortificazioni del savonese...a me!

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    37,658
    Topic eccezzionale,speriamo che i tuoi concittadini,ma non solo,ti siano di aiuto!
    Complimenti!

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Topic molto interessante bravo cercherò tra il cartaceo se trovo delle foto ma a memoria sarà* difficile. Speriamo che altri ne abbiano. [ciao2]
    luciano

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    52
    Alcuni giorni fa ho conosciuto un reduce del battaglione Lupo della Xma che in transito per Milano nell'ottobre del 44 fu mandato a recuperare le salme dei bambini della scuola bombardata di Gorla.

  7. #7
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    Io cipassavo quasi tutti i giorni per piazza repubblica e devo dire che non ci ho mai fatto molto caso ad eventuali fori di spezzoni nei lampioni, sò che in quasi tutta Milano sono rimasti quelli dell'epoca con il fascio inciso sopra ma che avessero anche i segni dei bombardamenti mi è sfuggito.
    Cmq un altra zona molto martoriata dalle bombe è quella del Cenacolo, se la trovo posterò la foto dell'ultima cena scattata dopo il bombardamento, era l'unica parete del refettorio rimasta in piedi.

    Per Lighthouse: conosci quell'aereoporto, ora ad uso privato, sulla strada per andare a S.S. Giovanni???

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    446
    Citazione Originariamente Scritto da Die Nadel



    Per Lighthouse: conosci quell'aereoporto, ora ad uso privato, sulla strada per andare a S.S. Giovanni???

    Saluti
    Die Nadel
    Più che Sesto San Giovanni, non intendi per caso Bresso ... a due passi dal Parco Nord ?

    axel 1899

  9. #9
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    412
    ciao! diciamo che avete ragione entrambi...si tratta dell'aeroporto di Bresso, ma in precedenza veniva chiamato anche aeroporto di Cinisello Balsamo o di Sesto San Giovanni...si trova infatti tra i tre comuni..nel parco nord. Cmq grazie delle risposte! sn molto interessato a tutto il materiale cartaceo che trovate!
    fortificazioni del savonese...a me!

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    4,053
    No, è proprio sulla strada per Sesto, lo sò perchè ci sono passato davanti per quasi un anno per andare in clinica, a Sesto, definirlo aereoporto è eccessivo perchè è una pista di duecento metri e due hangar, però cè un complesso di due/tre Bunker "a tenda", non sò se di produzione "nazionale" o estera ma sarebbe interessante approfondire, quindi chiedevo se magari sapeva di cosa stavo parlando.

    Saluti
    Die Nadel
    Komm mein Schatz, denn wir fahren nach Croce D’Aune

    Canale youtube: http://www.youtube.com/user/Feldgragruppe?feature=mhee

    Sito web: http://www.feldgrau.eu/

    Pagina facebook: http://www.facebook.com/Feldgraugruppe

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •