Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 14 di 14

Discussione: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!!

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,088

    Re: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!

    Dalla mostra Donne nella Grande Guerra

    Attività delle donne durante la guerra

    Nella retrovie e in trincea

    Molte donne erano impiegate direttamente al fronte come portatrici e lavoratrici militarizzate. Le donne vennero utilizzate come forza lavoro perché erano disponibili in grande quantità e costavano meno degli animali da soma! Particolarmente famose sono le "Portatrici Carniche”, ma le donne lavorarono duramente lungo tutta la linea del fronte italo-austriaco, come in Val di Sole, in Val Rendena e nella zona dell’Adamello.
    Dopo la dichiarazione di guerra dell’Italia, donne, bambini e vecchi erano stati sfollati dai paesi di confine come Timau, Forni Avoltri e Cleulis, perché i comandi italiani temevano la collaborazione degli abitanti dei villaggi con gli austriaci. Pochi mesi più tardi venne permesso agli uomini e alle donne di più di 12 anni di fare ritorno, ma solo alla condizione di lavorare per il comando militare per rifornire le truppe. Il rifiuto comportava l’allontanamento immediato dal villaggio.
    Le donne di età compresa tra i 15 e i 60 anni dovevano superare ogni giorno 1000 metri di dislivello per raggiungere gli accampamenti nelle retrovie portando un carico del peso di 30/40 chili. Ogni viaggio era pagato 1,50 lire (circa € 3 di oggi). Molte donne furono ferite, Maria Plozner Mentil morì, probabilmente uccisa da un cecchino.
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    638

    Re: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!

    Scusa ma sull'attestato non c'è la data del decreto di concessione???
    The blade

  3. #13
    Utente registrato L'avatar di austrian soldier 1917
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    spilimbergo (PN) FVG
    Messaggi
    347

    Re: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!

    Citazione Originariamente Scritto da kleiner pal
    Dalla mostra Donne nella Grande Guerra

    Attività delle donne durante la guerra

    Nella retrovie e in trincea

    Molte donne erano impiegate direttamente al fronte come portatrici e lavoratrici militarizzate. Le donne vennero utilizzate come forza lavoro perché erano disponibili in grande quantità e costavano meno degli animali da soma! Particolarmente famose sono le "Portatrici Carniche”, ma le donne lavorarono duramente lungo tutta la linea del fronte italo-austriaco, come in Val di Sole, in Val Rendena e nella zona dell’Adamello.
    Dopo la dichiarazione di guerra dell’Italia, donne, bambini e vecchi erano stati sfollati dai paesi di confine come Timau, Forni Avoltri e Cleulis, perché i comandi italiani temevano la collaborazione degli abitanti dei villaggi con gli austriaci. Pochi mesi più tardi venne permesso agli uomini e alle donne di più di 12 anni di fare ritorno, ma solo alla condizione di lavorare per il comando militare per rifornire le truppe. Il rifiuto comportava l’allontanamento immediato dal villaggio.
    Le donne di età compresa tra i 15 e i 60 anni dovevano superare ogni giorno 1000 metri di dislivello per raggiungere gli accampamenti nelle retrovie portando un carico del peso di 30/40 chili. Ogni viaggio era pagato 1,50 lire (circa € 3 di oggi). Molte donne furono ferite, Maria Plozner Mentil morì, probabilmente uccisa da un cecchino.
    grazie!!! la mia bis nonna non portava un peso del genere.....portava solo il pane (mio nonno era fornaio) sua sorella mi pare portasse su delle bombe o roba del genere.......l'attestato fu conferito alla mia bisnonna nel 1982
    collezionare militaria e' come una droga...quando cominci non smetti piu' !!!

  4. #14
    Utente registrato L'avatar di Alps
    Data Registrazione
    Dec 2013
    Località
    Udine
    Messaggi
    15
    Citazione Originariamente Scritto da austrian soldier 1917 Visualizza Messaggio
    grazie!!! la mia bis nonna non portava un peso del genere.....portava solo il pane (mio nonno era fornaio) sua sorella mi pare portasse su delle bombe o roba del genere.......l'attestato fu conferito alla mia bisnonna nel 1982
    Mandi compaesan, in questi giorni spolverando vecchi documentari stavo pensando proprio alle portatrici. In famiglia abbiamo storie di queste Donne, di racconti, ma putroppo sono andati persi assieme ai miei nonni, quindi sono alla ricerca di nuove informazioni non potendone più avere di " prima mano ". Devi essere orgoglioso di avere queste presenze in famiglia!


    " Nel 1968 a Magnano in Riviera, Giuseppina Franz ( portatrice ) venne premiata con la Croce di Cavaliere e la medaglia d’ oro a valor militare e il marito fu premiato solo con medaglia d’ oro. Natale invidioso che lei avesse due riconoscimenti e lui soltanto uno le ripeteva in continuazione questa frase: “Io in prime linee a riscjà la vite ogni dì, e tu a tor cui militars …” (io in prima linea a rischiare la vita ogni giorno e tu in giro con i militari…) " Umorism furlan

    Portatrici carniche |

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato