Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!!

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di austrian soldier 1917
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    spilimbergo (PN) FVG
    Messaggi
    347

    la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!!

    oggi in casa di mia nonna ho rinvenuto questo attestato,del 1982, che nomina la mia bisnonna cavaliere , lei era una portatrice carnica, portava il pane (mio nonno era fornaio) nelle trincee italiane, sopra paularo, insieme a sua sorella maggiore...li furono conferite due medaglie....che pero' non so cosa vogliono significare....la medaglia piu' piccole e' d'oro!! ecco le foto...
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    collezionare militaria e' come una droga...quando cominci non smetti piu' !!!

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,089

    Re: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!

    La più grande è il cavalierato di Vittorio Veneto.
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di austrian soldier 1917
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    spilimbergo (PN) FVG
    Messaggi
    347

    Re: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!

    Citazione Originariamente Scritto da kleiner pal
    La più grande è il cavalierato di Vittorio Veneto.
    grazie, mi sai dire qualcosa in piu? tipo, e' degli anni 80? il suo valore (giusto per curiosita')
    collezionare militaria e' come una droga...quando cominci non smetti piu' !!!

  4. #4
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,089

    Re: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!

    Da Wiki

    L'Ordine di Vittorio Veneto era un'istituzione della Repubblica Italiana; istituito nel 1968 e quiescente dal 2008, è stato abolito nel 2010.

    Storia
    È stato istituito con L. 18 marzo 1968, n. 263, per «esprimere la gratitudine della Nazione» a tutti i soldati italiani che avevano combattuto almeno sei mesi durante la prima guerra mondiale, e agli insigniti della croce al merito di guerra.
    Capo dell'Ordine era il Presidente della Repubblica. Un generale di corpo d'armata ne presiedeva il Consiglio, che provvedeva al vaglio delle domande avanzate dagli interessati tramite il comune di residenza.
    L'Ordine era di fatto quiescente dal 26 ottobre 2008 con la morte dell'ultimo insignito ancora in vita. È stato formalmente abolito dal D. Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 in materia di Codice dell'ordinamento militare (art. 2268, c. 1, alinea 596).

    I Cavalieri
    L'onorificenza era conferibile ai militari italiani combattenti per almeno sei mesi della prima guerra mondiale e delle precedenti guerre, ai decorati della croce al merito di guerra o che si siano trovati nelle condizioni per aver titolo a tale decorazione (abbiano cioè combattuto per almeno un intero anno) e che siano in godimento dei diritti civili. Questa onorificenza venne consegnata alla quasi totalità dei combattenti della Prima guerra mondiale, che, ancora in vita nel 1968, furono nominati Cavaliere di Vittorio Veneto per decreto della Repubblica Italiana, in riconoscimento del servizio prestato.
    È bene precisare dunque che l'onorificenza non è concessa per uno specifico atto di valore personale, ma è data in generale per le fatiche di guerra.
    Dal 2008 l'Ordine è privo di Cavalieri decorati ancora in vita, dopo che i Cav. Pietro Micheletti, Cav. Lazzaro Ponticelli, Cav. Francesco Domenico Chiarello e Cav. Delfino Borroni sono deceduti.
    Le onorificenze
    L'Ordine di Vittorio Veneto comprende l'unica classe di Cavaliere.
    Agli insigniti dell'Ordine di Vittorio Veneto che non godano di un reddito superiore al minimo imponibile è concesso un assegno annuo vitalizio, non riversibile, di 60.000 lire (circa 31 euro - 2010), assegno corrisposto, esente da ritenute erariali, in due rate semestrali. Un'annualità dell'assegno vitalizio è corrisposta alla vedova o ai figli all'atto del decesso del titolare.
    L'assegno è concesso anche ai combattenti della prima guerra mondiale nelle forze armate dell'ex esercito austro-ungarico divenuti cittadini italiani per annessione.
    Figurano nel diploma di Cavaliere come maniero e chiesa d'Onore per l'Ordine il Castello del Buonconsiglio a Trento e la Cattedrale di San Giusto a Trieste
    Le decorazioni
    La decorazione per il titolo di cavaliere consiste in una croce greca piena, incisa, caricata di uno scudetto a forma di stella a cinque punte.
    La croce è sorretta da nastro coi colori della bandiera italiana e una riga azzurra.

    Valore? Simbolico, ma se è di una parente, enorme.
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di austrian soldier 1917
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    spilimbergo (PN) FVG
    Messaggi
    347

    Re: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!

    Citazione Originariamente Scritto da kleiner pal
    Da Wiki

    L'Ordine di Vittorio Veneto era un'istituzione della Repubblica Italiana; istituito nel 1968 e quiescente dal 2008, è stato abolito nel 2010.

    Storia
    È stato istituito con L. 18 marzo 1968, n. 263, per «esprimere la gratitudine della Nazione» a tutti i soldati italiani che avevano combattuto almeno sei mesi durante la prima guerra mondiale, e agli insigniti della croce al merito di guerra.
    Capo dell'Ordine era il Presidente della Repubblica. Un generale di corpo d'armata ne presiedeva il Consiglio, che provvedeva al vaglio delle domande avanzate dagli interessati tramite il comune di residenza.
    L'Ordine era di fatto quiescente dal 26 ottobre 2008 con la morte dell'ultimo insignito ancora in vita. È stato formalmente abolito dal D. Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 in materia di Codice dell'ordinamento militare (art. 2268, c. 1, alinea 596).

    I Cavalieri
    L'onorificenza era conferibile ai militari italiani combattenti per almeno sei mesi della prima guerra mondiale e delle precedenti guerre, ai decorati della croce al merito di guerra o che si siano trovati nelle condizioni per aver titolo a tale decorazione (abbiano cioè combattuto per almeno un intero anno) e che siano in godimento dei diritti civili. Questa onorificenza venne consegnata alla quasi totalità dei combattenti della Prima guerra mondiale, che, ancora in vita nel 1968, furono nominati Cavaliere di Vittorio Veneto per decreto della Repubblica Italiana, in riconoscimento del servizio prestato.
    È bene precisare dunque che l'onorificenza non è concessa per uno specifico atto di valore personale, ma è data in generale per le fatiche di guerra.
    Dal 2008 l'Ordine è privo di Cavalieri decorati ancora in vita, dopo che i Cav. Pietro Micheletti, Cav. Lazzaro Ponticelli, Cav. Francesco Domenico Chiarello e Cav. Delfino Borroni sono deceduti.
    Le onorificenze
    L'Ordine di Vittorio Veneto comprende l'unica classe di Cavaliere.
    Agli insigniti dell'Ordine di Vittorio Veneto che non godano di un reddito superiore al minimo imponibile è concesso un assegno annuo vitalizio, non riversibile, di 60.000 lire (circa 31 euro - 2010), assegno corrisposto, esente da ritenute erariali, in due rate semestrali. Un'annualità dell'assegno vitalizio è corrisposta alla vedova o ai figli all'atto del decesso del titolare.
    L'assegno è concesso anche ai combattenti della prima guerra mondiale nelle forze armate dell'ex esercito austro-ungarico divenuti cittadini italiani per annessione.
    Figurano nel diploma di Cavaliere come maniero e chiesa d'Onore per l'Ordine il Castello del Buonconsiglio a Trento e la Cattedrale di San Giusto a Trieste
    Le decorazioni
    La decorazione per il titolo di cavaliere consiste in una croce greca piena, incisa, caricata di uno scudetto a forma di stella a cinque punte.
    La croce è sorretta da nastro coi colori della bandiera italiana e una riga azzurra.

    Valore? Simbolico, ma se è di una parente, enorme.
    cavolo grazie!!!! quindi per le portatrici carniche e' stato tipo un'accezzione? quindi....non ho capito se le croci sono degli anni 60 o dopo ww1!?! grazie mille cmq!!!
    collezionare militaria e' come una droga...quando cominci non smetti piu' !!!

  6. #6
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Mai fermo!
    Messaggi
    263

    Re: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!

    Medaglie ed attestate furono consegnate ai Cavalieri durante la cerimonia (avvenuta in tutte le località d'Italia) del 4 novembre 1968 in occasione del 50° anniversario della vittoria.

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di austrian soldier 1917
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    spilimbergo (PN) FVG
    Messaggi
    347

    Re: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!

    Citazione Originariamente Scritto da DIDOMAN
    Medaglie ed attestate furono consegnate ai Cavalieri durante la cerimonia (avvenuta in tutte le località d'Italia) del 4 novembre 1968 in occasione del 50° anniversario della vittoria.
    ma attestati dati alle done sono meno comuni!!!
    collezionare militaria e' come una droga...quando cominci non smetti piu' !!!

  8. #8
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Località
    Monfalcone
    Messaggi
    5,089

    Re: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!

    Se poi sono attestati della concessione della medaglia a una parente stretta, sono pezzi unici.
    Comincio un sacco di cose e non ne finisco nes

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di H
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Torino
    Messaggi
    1,157

    Re: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!

    Citazione Originariamente Scritto da kleiner pal
    Valore? Simbolico, ma se è di una parente, enorme.
    Perfettamente d'accordo

    Bel ritrovamento!
    H/Haflinger

  10. #10
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,275

    Re: la mia bisnonna (portatrice carnica) e le sue medaglie!!

    Poche settimane fa alla sede del Focolar Furlan di Roma c'è stata una conferenza sulle portatrici carniche... naturalmente dovevo andarci invitato dai miei amici friulani (che conoscono la mia passione storica) ma come al solito ho avuto un contrattempo.
    Bel pezzo di storia familiare!

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Disattivato
  • Il codice HTML è Disattivato