Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 24

Discussione: La radio in Italia durante il Fascismo (archivio valvole)...

  1. #1
    Utente registrato L'avatar di hellfire
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Località
    Italia
    Messaggi
    989

    La radio in Italia durante il Fascismo (archivio valvole)...

    L'industria della radio in Italia durante il fascismo...

    Durante gli anni venti in Italia si trovavano numerosi costruttori radio, spesso anche anonimi, per evitare le tasse imposte su ogni ricevitore in favore delle stazioni emittenti. Molti dei costruttori erano piccoli laboratori artigianali, che usavano componenti e valvole in gran parte di provenienza estera, Francia, Germania, Inghilterra o Stati Uniti. Sul finire degli anni venti più di 60 costruttori si dividevano un piccolo mercato, che sarebbe cresciuto solo più tardi, negli anni trenta, con l’uscita delle radio popolari volute dal regime fascista. ‘Il villaggio deve avere la radio’ fu lo slogan del regime nel 1931. Subito i dieci migliori progetti presentati dalle industrie furono approvati per costruire il modello unificato ‘Radio Rurale’, che venne distribuito alle comunità, le scuole, le parrocchie e le associazioni in ogni piccolo paesino d’Italia. Il modello ‘Radio Rurale’ fu seguito poco dopo dal modello ‘Radio Balilla’ e dal perfezionato ‘Radio Roma’, voluti per diffondere la radio nelle case private.

    Fivre, fondata a Pavia nel 1932 dalla Magneti Marelli per produrre valvole su licenza Radiotron (RCA), fu il più grande costruttore di valvole italiano.*

    Officine Marconi Genova, fu la compagnia più longeva nella produzione di valvole 1906.

    Philips, Telefuken e Zenith.

    Foto:
    Questa é una Fivre
    IMG_20150908_215413.jpg
    CAM02601-1.jpg

    Philips Miniwatt uf 11
    CAM02599.jpg

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Paolo Marzetti
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Italia-New Zealand
    Messaggi
    17,772
    Consiglio il volume:
    "La Radio nella Gavetta" AAVV, Mosè Ediz.2000
    PaoloM

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di hellfire
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Località
    Italia
    Messaggi
    989
    6q7g fivre...

    CAM02604.jpg

  4. #4
    Moderatore L'avatar di squalone1976
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    GENOVA
    Messaggi
    5,744
    Ottima iniziativa hellfire!!! Davvero interessante l'argomento!!!!

    ChM
    Virgo fidelis Usi ubbidir tacendo e tacendo morir

    Non nobis domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam

  5. #5
    Utente registrato L'avatar di dagger1
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Pavia, Italy
    Messaggi
    128

    Radio del periodo

    Magari vado off topic, ma vorrei mostrarvi il meraviglioso "esterno" che c'è fuori da quelle valvole...
    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login


    • Per poter visualizzare questa immagine devi essere registrato o fare il login



  6. #6
    Utente registrato L'avatar di Doppeladlerkorb
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Località
    Bassa Austria
    Messaggi
    855
    Tema molto interessante. Le radio antiche sono stupende!!!
    "Scio me nihil scire"----"Sine ira et studio"

  7. #7
    Utente registrato L'avatar di gotica68
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    toscana
    Messaggi
    1,390
    belle davvero!!

  8. #8
    Utente registrato L'avatar di dagger1
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Pavia, Italy
    Messaggi
    128
    La radio balilla la ho avuta "defascizzata", ovvero chi me la ha data mi ha spiegato che dopo la guerra la radio si teneva, perchè funzionava, ma era "opportuna e salutare prassi" tagliare il fascio e almeno la B di Balilla; idem l'altra (radio rurale) a cui è stata rifatta la mascherina con i fasci; l'originale, che ho ovviamente tenuto ed inserito dietro il pannello, aveva i due fasci tagliati.

  9. #9
    Utente registrato L'avatar di hellfire
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Località
    Italia
    Messaggi
    989
    Belle.. Se dovesse servire ho il libro ( Il manuale del radiomeccanico volume 2 e 3). Con schemi elettrici che potrei postare..

    Radiobalilla
    1) valvola raddrizzatrice doppia placca tipo 80.
    2) valvola di uscita a riscaldamento indiretto tipo 42.
    3) valvola pentodo rivelatrici e amplificatrice, tipo 6b7.

    Le lettere indicano:
    R = Regolatore di intensità e interruttore generale.
    S = Sintonizzatore.
    L = Presa luce.
    A = Antenna.
    T = Terra.
    V = Adattatore per le tensioni di alimentazioni.
    P_20150917_134234_1.jpg

  10. #10
    Utente registrato L'avatar di hellfire
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Località
    Italia
    Messaggi
    989
    Valvola WE18 produttore Telefunken Italia, Milano tipo occhio magico, con pentodo.
    Tabella per tester PVT-440.

    VALVOLA= we18.
    ZOCCOLO= 1.
    ACCENSIONE= 6,3volt tipo: ind.
    CARATTERISTICHE= PeIS.
    ANODICA= 17.
    SELETTORI= (1=D) (2=E) (3=C) (4=A) (5=A) (6=A) (7=C) (8=B) (9=C) (10=C).

    Abbreviazioni usate:
    Pe= pentodo.
    IS= indicatore di sintonia.
    Ind.= indiretta.

    P_20150916_232922_HDR_1.jpg

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Tag per questa discussione

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •