Risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: La sorpresa strategica di Caporetto

  1. #1
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    922

    La sorpresa strategica di Caporetto

    "Saggio critico sulla nostra guerra".
    Di Roberto Bencivenga.
    Presentazione di Giorgio Rochat.

    Edito da: Gaspari Editore.

    L'edizione che vedete è del '97.

    La prima edizione del 1930.

    "Roberto Bencivenga (Roma 1872-1949), come capitano partecipò alla guerra di Libia (mediaglia D'argento e di bronzo, entrambe al V.M., nel 1914 entrò nel gruppo dei collaboratori del gen. Cadorna, assumendo in pratica, nel genn. 1916 le funzioni di Capo di Stato Maggiore per le operazione belliche. Il rolo importante che ebbe nell'arginare la Strafexpedition e la conquista di Gorizia gl valse l'Ordine Militare di Savoia, svolgendo funzioni sempre + importanti in un Comando Supremo scarsamente strutturato. Nell'agosto del 1917 caddè in disgrazia, fu sostituito e Cadorna gli inflisse tre mesi di arresti in fortezza. Ai primi di novembre 1917 assunse il comando della brigata Aosta sul Grappa (la bandiera fu decorata con M. O., mentre egli ricevette la seconda medaglia d'argento). Fu capo della dlegazione militare a Berlino. Lasciò il servizio attivo fu giornalista e deputatodel liberale Giovanni Amendola. Aventiniano, presidente della federazione della stampa, accusso Mussolini di far aggredire alle spalle e da sicari gli avversari politici che non aveva coraggio di affrontare "de visu" armi alla mano. Fu radiato dall'esercito e mandato al confino per 5 anni a Ustica Ponza, ricusando di chiedere la grazia promessagli per intervento del Re. Al confino iniziò la sua "opera critica storica della grande guerra".
    Partecipò alla guerra di liberazione e fu poi senatore di diritto avendo partecipato alla costituente."

    Il "Saggio critico..." è composto da 5 volumi (difficili da reperire tranne un paio):
    1) Il periodo della neutralità*
    2) La campagna del 1915
    3) La sorpresa di Asiago e di Gorizia (reperibile sempre Gaspari Editore)
    4) La scalata della Bainsizza
    5) La sorpresa strategica di Caporetto.

    I libri di Bencivenga che ho letto sono ben scritti, esaustivi, di facile interpretazione (come tutti i libri di guerra meglio con una cartina sottomano...) e denotano una visione a 360° dei fatti.

    DA non perdere.

    Altri libri che, a mio parere si intenda, dovrebbero essere un "must" su Caporetto e dintorni ( a parte la relazione uff. dello Stato Maggiore dell'Esercito ...di difficile reperibilità*):
    1) La battalia di Caporetto di Alberto Monticone(ed. Gaspari).
    2) Romel sul fronte Italiano (Wir zogen nach Friaul) di Helmut Scittenhelm (ed. Gaspari)
    3) La battaglia dei Capitani (Udine: la battaglia urbana della G. Guerra) di Paolo Gaspari (ed. Gaspari)
    4) Fanteria all'assalto (dal fronte occidentale a Caporetto) di Erwin Rommel (ed. LEGuerre).
    5) 1917 lo sfondamento dell'Isonzo di Konrad Krafft von Dellmensingen (ed. Mursia)
    6) Caporetto una battaglia un enigma di Mario Silvestri (ed. BUR)

    ed è solo una minima parte.

    sperando di non avervi tediato

    ciao

    marcuzzo

    Immagine:

    53,53*KB



    Immagine:

    54,65*KB
    Il mio avatar è la foto di Arthur Kueger, Feldwebel ferito a Stalingrado, mancato nel gennaio 2009

  2. #2
    Utente registrato
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    1,592
    wow!!!! grazie delle info!!!

  3. #3
    Utente registrato L'avatar di Blaster Twins
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Località
    Piemonte
    Messaggi
    24,090
    Ottima segnalazione,Marcuzzo!!!Deve essere una fi..ta!!!
    Ciao![ciao2]
    A/F 505 PIR 82ND AIRBORNE DIVISION "ALL AMERICAN"
    H-MINUS
    ALL THE WAY!

    www.progetto900.com

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •