Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 20 di 20

Discussione: la sporca guerra degli italiani

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    T.L.T.
    Messaggi
    2,297

    Re: la sporca guerra degli italiani

    Purtroppo a Trieste le diverse etnie non riescono a fondersi.
    Io sono di lingua italiana, non certo nazionalista, ma non so praticamente niente della storia dei triestini di lingua slovena.
    Me ne sono resa conto ascoltando una conferenza dello scrittore Boris Pahor, un professore triestino, di lingua slovena, che è stato perseguitato da tre dittature: fascismo italiano, nazismo tedesco, comunismo jugoslavo. A loro ha detto "Tre volte NO", come nel titolo di uno dei suoi libri.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Boris_Pahor

    Nei suoi libri parla delle leggi razziali che impedivano agli sloveni di parlare la loro lingua e di impararla a scuola, del suo internamento in un campo di concentramento nei Vosgi dove si costruivano le V2 e poi della lunga convalescenza in un sanatorio.
    Ha cominciato a scrivere i suoi ricordi nei primi anni Settanta ed è stato tradotto in francese, tedesco, serbo-croato, ungherese, inglese, spagnolo, catalano e finlandese. In italiano è stato tradotto solamente nel 1993, grazie ad una piccola casa editrice. Da quando è stato ospite di una trasmissione televisiva, la sua opera ha cominciato ad essere conosciuta dal pubblico ed è stata finalmente tradotta anche in italiano.
    Ha una prosa bellissima, che riesce a far vedere l'immagine di quello che descrive, anche se le descrizioni sono molto crude. Boris Pahor non fa sconti! La sua vita la racconta con tutti i dettagli.
    Se qualcuno ha voglia di conoscere qualcosa di più, sono stati pubblicati in italiano, oltre a "Necropoli" - Fazi Editore 2008 (sulle sue esperienze nel campo di concentramento di Dora), "Il rogo nel porto" (sull'incendio del circolo di cultura sloveno, nell'ex hotel Balkan, ora sede della Scuola superiore di lingue moderne per interpreti e traduttori dell'Università* di Trieste), "La villa sul lago", "Il petalo giallo" e "Qui non si può parlare" (vita difficile degli sloveni dopo le leggi razziali).


    Ah, ho appena trovato questo articolo. Non ne sapevo niente:
    http://trieste.bora.la/2010/01/10/luned ... ris-pahor/

    .

  2. #12
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Località
    Campania
    Messaggi
    425

    Re: la sporca guerra degli italiani

    Riguardo al documentario 'la sporca guerra', devo fare solo un appunto. Una certa stampa ha colto al volo l'occasione per la solita campagna diffamatoria dei nostri soldati durante la 2GM. Sono state scritte frasi del tipo: 'gli italiani si comportarono peggio delle SS in Grecia', oppure 'venne adottata una vera e propria strategia del terrore ai danni della popolazione civile ed il Comando tedesco dovette intervenire per mettere fine a queste violenze...". Sono stato per anni in Grecia, ho tantissimi amici in quel paese e vi posso assicurare che ancora oggi, almeno dalle testimonianze che ho raccolto personalmente, tutto questo clima di odio verso gli italiani non c'è mai stato, anzi, molti si ricordano soprattutto dell'impegno delle nostre truppe nel 'frenare' le violenze dei partigiani locali e degli stessi tedeschi. Sicuramte ci furono degli episodi 'estremi' come a Domenikon, ma da qui a dipingere le nostre truppe (lo scopo del documentario) come una banda di assassini mi sembra un tantino esagerato.

    Alfa
    Per aspera ad astra

  3. #13
    Collaboratore
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna
    Messaggi
    4,407

    Re: la sporca guerra degli italiani

    Per ALFA2004: il senso del mio post era esattamente l'opposto. Infatti posso capire che partendo da una parte che ha avuto "danni" personali la trasmissione avesse un certo orientamento.
    Mi premeva sapere se erano ancora presenti altre testimonianze di soldati che avevano "visto e vissuto" cose simili a quanto detto (e in questo siamo stati confermati) ed inoltre dire anceh a favore delle nuove generazioni che anche chi aveva responsabilità* nelle guerre degli Italiani (generali ed oltre) si era comportato come tanti altre persone di varie nazionalità* nelle varie guerre
    ( citando a memoria USA guerrre indiane e Vietnam; Gran Bretagna Guerra contro i Boeri e varie guerre coloniali; Francia guerre coloniali; Spagna guerra del Rif e guerra civile; III Reich ; Urss etc).
    sven hassel
    duri a morire

  4. #14
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Friuli-Venezia Giulia
    Messaggi
    1,758

    Re: la sporca guerra degli italiani

    Sono d'accordo con Serlilian e Odilo e vi consiglio anche io Boris Pahor....Semplicemente un grandissimo scrittore! Per la Grecia posso dire che quando sono andato lì in vacanza da piccolo c'erano delle vecchie signore che vedendomi mi dicevano in italiano :"italiani? una faccia ,una razza!"e sorridendo mi raccontavano che in quella città* (Volos) gli aviatori italiani buttavano le bombe in mare mentre i tedeschi bombardavano la città*.... Però studiando un poco ho scoperto che i nostri hanno fatto delle porcate incredibili in Grecia ,Montenegro e Slovenia... Mia nonna mi raccontò una volta di un soldato italiano che quando arrivarono i titini a Trieste si suicidò perchè era conosciutissimo per aver una collezione di orecchie prese da dei cadaveri di civili uccisi durante i rastrellamenti.... Devo dire che mia nonna era bambina e che quindi non bisogna prendere come oro colato quello che mi disse.... bho?
    Ciao da franz
    scavare è bello!
    E’ un mondo difficile: vita intensa, felicità a momenti e futuro incerto...

  5. #15
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    2,060

    Re: la sporca guerra degli italiani

    Mentre qui da anni si cerca di, convivere pacificamente e dimenticare i mali del passato, il resto dell'Italia ha scoperto solo da poco le foibe,l'esodo,etc.
    Complice una connivente e voluta ignoranza scolastica che ha sempre "omesso" di dettagliare quei tristi avvenimenti e una bibliografia faziosa e politicizzata da ambo le parti. La verità* come spesso accade sta nel mezzo.
    C'è da ricordare anche lo zampino americano, che nel dopoguerra aveva bisogno dei servigi e dei segreti di molti personaggi di spicco del passato regime, e permise all'Italia di uscire indenne dai processi per crimini di guerra. Come usò molti ex criminali nazisti e li aiutò ad emigrare per riutilizzarli nella propria industria e ricerca. Esistono svariati libri su questo argomento (ad esempio "i nazisti che hanno vinto").
    Detto questo noi oggi siamo tutti "armchair generals", generali da poltrona che giudicano comportamenti e reazioni in situazioni per noi difficilmente immaginabili. Penso che nessuno di noi abbia visto un caro amico con le palle in bocca (non è una esagerazione ma una citazione di un veterano della Decima che di recente ho incontrato) o un parente appeso ad un albero. Furono fatte cose orribili da entrambe le parti (ma chi ne fu esente? Esiste una statistica che dice che in Giappone il 40% dei soldati giapponesi morti erano senza testa...perchè i militari americani mandavano i crani a casa come souvenir!) e solo noi - cresciuti con lo stereotipo del soldato italiano mammone,donnaiolo e con il mandolino in mano - ci scandalizziamo.
    La guerra era ed è uno sporco affare. Si potrebbe discutere per ore ma alla fine non ci sono altre conclusioni da trarre, almeno a parere mio. Non bisogna dimenticare ma sempre però riflettere sui fatti e guardare avanti. Pb

  6. #16
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    T.L.T.
    Messaggi
    2,297

    Re: la sporca guerra degli italiani

    Quoto Panzerbär.
    Credo che difficilmente si possa restare dei bravi figlioli in guerra, quando alle violenze di una parte, si risponde con peggiori violenze dell'altra parte.
    Sono passati i tempi in cui si sospendeva la battaglia per i pasti e il comandante di un esercito invitava a pranzo gli ufficiali avversari o quando i greci sospendevano le guerre per partecipare alle olimpiadi.

  7. #17
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    1,569

    Re: la sporca guerra degli italiani

    Che scritto! mi stupisci! panzerbar.....
    generale da poltrona...( general sentà* in carega).....


    p.s. ....

    Zivio Nas!
    freiwilligen in bandengebit!

  8. #18
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    1,569

    Re: la sporca guerra degli italiani

    Comunque anche sto Professor Pahor mi ha riempito i marroni.
    Ma perche i tedeschi non lo hanno messo sopra una V2 e non lo hanno spedito agli inglesi?
    Come sempre i gnocchi del terzo reich non han capito una mazza.
    Questo è quel vecchietto che allora un 30 anni fà*, professore, andava a spaccar le balle per città* o sbaglio?
    Non è lo "SCIAVO" che andava a protestare contro l'italianità*? o è un omonimo?
    Tutti buoni, tutti bravi e saggi quando si passa la linea ma prima?
    Un grande "ANDERSEN!" o raus! pure a questo, niente di personale auguro anche lunga vita in salute.

    Ma forse lo capisco pure ora, non prima, prima era molto inviso dagli italianofili di Trieste e da chi ha vissuto l'esodo.
    Ma anche sti esuli han rotto perbene.

  9. #19
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    2,060

    Re: la sporca guerra degli italiani

    Citazione Originariamente Scritto da odilo
    Comunque anche sto Professor Pahor mi ha riempito i marroni.
    Ma perche i tedeschi non lo hanno messo sopra una V2 e non lo hanno spedito agli inglesi?
    Come sempre i gnocchi del terzo reich non han capito una mazza.
    Questo è quel vecchietto che allora un 30 anni fà*, professore, andava a spaccar le balle per città* o sbaglio?
    Non è lo "SCIAVO" che andava a protestare contro l'italianità*? o è un omonimo?
    Tutti buoni, tutti bravi e saggi quando si passa la linea ma prima?
    Un grande "ANDERSEN!" o raus! pure a questo, niente di personale auguro anche lunga vita in salute.

    Ma forse lo capisco pure ora, non prima, prima era molto inviso dagli italianofili di Trieste e da chi ha vissuto l'esodo.
    Ma anche sti esuli han rotto perbene.
    caro zio globus,

    stoj ! è un omonimo , son due persone diverse ! E ti dirò, anche l'originale assalitore di impiegati postali (storiche le sue liti per pagare i bollettini in sloveno) è una persona estremamente colta,disponibile e piacevole da consultare. Sapessi quante ne sa ... e di prima mano!

    L'esodo è un altro capitolo di recente riaperto, ma non credo che questo tardivo interessamento abbia qualche ritorno pratico: i beni glieli han per bene inchiappettati già* 60 anni fa, gli esuli entrati in Italia sono stati trattati come cani e fascisti dovunque c'erano i campi profughi e i ridicoli indennizzi di oggi sono una beffa,anche perchè di ex profughi in vita non ne sono rimasti poi molti.

    Il Pahor che ha rifiutato il riconoscimento alla fine mi fa simpatia, e in un mondo di valori di plastica si è permesso di fare una pernacchia virtuale a tutti. Probabilmente non condivido le sue posizioni ma lo stimo per la coerenza. Pb

  10. #20
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    1,569

    Re: la sporca guerra degli italiani

    O che bello stasera risotto con il granchio che ho preso
    anche questo è forum......
    ben scritto.
    la coerenza di un uomo libero (anche se non uguale al propio pensare) và* sempre rispettata
    condivido pienamente pienamente.

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •