Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 11 a 12 di 12

Discussione: Le bianche sabbie di Dunkerque

  1. #11
    Utente registrato
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    1,596
    Citazione Originariamente Scritto da cocis49

    Ciao digjo si è vero quanto dici fù un gigantesco recupero che lasciò traccia nella storia e diede nuovo spirito all'Inghilterra.
    Cito alcuni dati:
    Quanti soldati tornarono?
    Totale 366.162 dei quali 139.911 erano soldati alleati.
    Di questi 98.671 si imbarcarono direttamente dalle spiagge, il resto dai due moli e dal porto.

    Quanti navi presero parte all'operazione?
    E' probabilmente la questione più controversa tra tutte quelle riguardanti Dunkerque: mentre alcuni elenchi ufficiali includono anche le navi addette alla perlustrazione altri prendono in considerazione soltanto quelle che trasportarono truppe.
    Il capitano S.W.Roskill nel (The War At Sea, 1939-1945, vol.1) cita 848 navi inglesi e alleate, invece il Ministero dei Trasporti di guerra elenca 1.040 navi ma da altre ricerche risultano 1.210.

    Quanto materiale dell'esercito fu abbandonato?
    I totali di seguito possono essere indicativi mancando le cifre precise, 2.472 cannoni, 63.879 automezzi, 20.548 motociclette, 76.097 tonnellate di munizioni, 416.940 tonnellate di materiale, 164.929 tonnellate di benzina.
    decisamente difficile stabilirlo..se consideriamo yacht privati e barche da pesca..perkè anche loro diedero una mano..eccome..

    ciao
    digjo
    Ciao
    digjo

  2. #12
    Moderatore
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Veneto
    Messaggi
    15,611
    Giusto nel computo sono stati omessi per ovvi motivi i piccoli natanti di proprietà* privata comunque il tutto fu definito "La flotta zanzara"
    Significativo per il futuro della guerra quanto disse Churchill il 4 giugno del 40 mentre le ultime truppe lasciano Dunkerque " Benchè grandi zone dell'Europa e molti Stati antichi e famosi siano caduti o in procinto di cadere sotto la Gestapo e sotto tutto l'odioso apparato del dominio nazista, noi non vacilleremo nè esiteremo. Andremo fino in fondo, combatteremo in Francia, combatteremo sui mari e sugli oceani, combatteremo in aria con sempre maggior fiducia ed energia, difenderemo la nostra isola a qualsiasi costo, combatteremo sulle rive del mare, combatteremonei luoghi di sbarco, combatteremo nei campi e nelle vie,combatteremo sulle alture: non ci arrenderemo mai e quand'anche accadesse ciò a cui nemmeno per un momento io credo, che cioè quest'isola o gran parte di essa venga assoggettata e affamata, il nostro impero di là* dei mari, difeso dalla flotta britannica,e armato continuerà* la lotta finchè nel momento voluto da Dio, il Nuovo Mondo, con tutte le sue forze e con tutta la sua potenza avanzerà* a salvare e a liberare il Vecchio Mondo.
    Quanto ha detto non è certamente poco.
    luciano

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •